Apri il menu principale

Roger Clark

pilota di rally britannico
Roger Clark
Roger Clark Jim Porter 1968 (Clark crop).jpg
Roger Clark nel 1968
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Automobilismo Casco Kubica BMW.svg
Categoria Rally
Ritirato 1995
Carriera
Carriera nel mondiale Rally
Esordio 1973
Stagioni dal 1973 al 1981, 1984, 1995
Scuderie Ford, Clark
Rally disputati 21
Rally vinti 1
Speciali vinte 51
Podi 5
Punti ottenuti 1
Palmarès
Campionato britannico 4 trofei
Per maggiori dettagli vedi qui
Statistiche aggiornate all'11 aprile 2018

Roger Albert Clark (Narborough, 5 agosto 1939Leicester, 12 gennaio 1998) è stato un pilota di rally britannico che ha gareggiato nel Campionato del mondo rally tra il 1973 e il 1975, e nel British Rally Championship dove ha vinto quattro titoli, sempre con il marchio Ford.

Fu il primo inglese a vincere un evento mondiale al campionato rally, il Rally della Gran Bretagna del 1976.[1] Ha ricevuto la medaglia all'Ordine dell'Impero Britannico.

La Ford Escort RS1600 che fu guidata da Clark

Negli anni '90 ha fondato la Roger Clark Motor Sport, una società dedicata alla preparazione di veicoli da corsa.[2]

CarrieraModifica

Cominciò a gareggiare nel 1956 in Gran Bretagna. Negli anni sessanta era un pilota della Ford e ha guidato modelli come la Ford Cortina con cui vinse il suo primo titolo nel campionato britannico, nel 1965, e ottenne tre vittorie nel Rally scozzese (1964, 1965, 1967). Conquistò il titolo britannico ancora nel 1968, 1973 e 1975 con la Ford Escort RS 1600.

 
Statua dedicata a Clark

Il rally Roger Albert ClarkModifica

Nel 2004 fu organizzato un evento di rally di auto storiche sul percorso classico del RAC Rally tra Scozia e Inghilterra del Nord, non più utilizzato nel RAC Rally moderno che ora si corre principalmente nel Galles meridionale. La manifestazione, riservata ai veicoli prodotti prima del 1982, fu denominata in suo onore Roger Albert Clark Rally (con lo stesso acronimo del RAC Rally).[3]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN229399949 · LCCN (ENnb2012002355 · WorldCat Identities (ENnb2012-002355