Roger Rabbit sulle montagne russe

Roger Rabbit sulle montagne russe
Roger Rabbit sulle montagne russe.png
Titolo originale
Titolo originaleRollercoaster Rabbit
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1990
Durata7 min
Rapporto1,78:1
Genereanimazione, commedia
RegiaRob Minkoff (animazione), Frank Marshall (live action)
SceneggiaturaBill Kopp, Kevin Harkey, Lynne Naylor, Patrick A. Ventura
ProduttoreDonald W. Ernst
Produttore esecutivoSteven Spielberg, Frank Marshall, Kathleen Kennedy
Casa di produzioneTouchstone Pictures, Amblin Entertainment
Distribuzione in italianoWarner Bros. Italia
FotografiaHiro Narita
MontaggioChuck Williams
Effetti specialiCalvin Joe Acord, Ed Jones
MusicheBruce Broughton
Art directorKelly Asbury
AnimatoriBridgitte Hartley, Mark Henn, Mark Kausler, Alex Kupershmidt, David Stephan, Barry Temple, Alexander Williams
SfondiRic Sluiter, Kathy Altieri, Robert E. Stanton
Interpreti e personaggi
  • Damian London: Friz
  • Joni Barnes: segretaria
  • Jim Bracken: cameraman
  • Angel Cook: vigile del fuoco
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Roger Rabbit sulle montagne russe (Rollercoaster Rabbit) è un film del 1990 diretto da Rob Minkoff e Frank Marshall. È il secondo cortometraggio d'animazione (con finale in tecnica mista) con protagonisti Roger Rabbit e Baby Herman dopo Una grossa indigestione (1989). Venne prodotto alla Disney-MGM Studios di Bay Lake.[1] Il produttore esecutivo Steven Spielberg voleva che il corto venisse abbinato ad Aracnofobia, il primo lungometraggio della Hollywood Pictures e una co-produzione tra Disney e Amblin Entertainment. Tuttavia, il CEO Michael Eisner decise di distribuire il corto il 15 giugno 1990 insieme a Dick Tracy della Touchstone Pictures, nella speranza che facesse da traino al film.[2][3] Spielberg, che era proprietario del personaggio al 50%, decise quindi di cancellare Hare in My Soup, l'ultimo cortometraggio entrato in produzione.[4][5] Roger Rabbit sulle montagne russe è stato distribuito in Blu-ray Disc col titolo Le montagne russe.

TramaModifica

Roger Rabbit, Baby Herman e sua madre sono al luna park. La mamma vuole farsi leggere la mano da un'indovina e chiede a Roger di badare a Baby fino a quando non tornerà. Il piccolo perde il suo palloncino e scoppia in lacrime quando Roger va a prendergliene un altro. Prima che ritorni, tuttavia, Baby vede un altro palloncino a un gioco di freccette e cerca di prenderlo. Quando Roger torna per dare a Baby il suo palloncino, scopre che se n'è andato e si avvia all'inseguimento. Baby si ritrova a seguire il pallone in un campo occupato da un toro al pascolo, arrivando a camminare direttamente sotto di esso. Nota un oggetto rotondo simile a un palloncino e lo afferra, ma si tratta dello scroto del toro. Roger prende in braccio Baby, ma vengono lanciati in aria dal toro e atterrano in una carrozza delle montagne russe. Dopo essere salita lentamente per migliaia di metri, la carrozza scende a tutta velocità e nel mentre si distrugge, lasciando Roger a scivolare lungo i binari con i piedi. Roger e Baby arrivano così in un tunnel buio e si schiantano su un cartello che segnala un senso errato, uscendo dal cartone animato. I due atterrano sulla cinepresa e distruggono la bobina di pellicola, così Roger fa infuriare il regista e scappa via per evitare di rifare la scena.

DistribuzioneModifica

Data di uscitaModifica

Le date di uscita internazionali sono state:

Edizione italianaModifica

L'edizione italiana è a cura della Royfilm e il doppiaggio fu eseguito dalla C.D.C.; a differenza delle altre sue apparizioni, in questa occasione Jessica Rabbit non è doppiata da Paila Pavese ma da Anna Rita Pasanisi.

Edizioni home videoModifica

VHSModifica

America del Nord
  • The Best of Roger Rabbit (20 febbraio 1996)
Italia
  • Ecco Roger Rabbit! (ottobre 1996)

LaserdiscModifica

  • The Best of Roger Rabbit (28 febbraio 1996)

DVD e Blu-ray DiscModifica

Il corto fu inserito come extra nell'edizione DVD-Video di Chi ha incastrato Roger Rabbit, uscita in America del Nord il 25 marzo 2003[6] e in Italia il 6 novembre;[7] nell'edizione italiana non sono presenti i sottotitoli in alcuna lingua. Fu poi incluso, rimasterizzato in alta definizione, nell'edizione Blu-ray Disc del film uscita in America del Nord il 12 marzo 2013[8] e in Italia il 13 settembre.[9] Nell'edizione italiana del BD sono presenti i sottotitoli in italiano ma non l'audio nella stessa lingua.

NoteModifica

  1. ^ Rich Drees, Disney Closes Florida Animation Studio, su filmbuffonline.com. URL consultato il 27 giugno 2013.
  2. ^ Bryan Young, An Interview With Charles Fleischer, the Voice of Roger Rabbit, in The Huffington Post, 19 marzo 2013. URL consultato il 28 giugno 2013.
  3. ^ Maria Eftimiades, FILM; It's Heigh Ho, as Disney Calls the Toons to Work, in The New York Times, 29 aprile 1990, pp. 2 of 2. URL consultato il 12 agosto 2013.
  4. ^ Pat Broeske, Eh, What's Up, Doc?, in The Los Angeles Times, 30 settembre 1990.
  5. ^ Drew Taylor, 'Roger Rabbit' Author Gary K. Wolf Proposes Mickey Mouse/Roger Rabbit Pic 'The Stooge' – But How Close Is It Really?, in Indie Wire, 20 febbraio 2013. URL consultato il 28 giugno 2013.
  6. ^ (EN) Joe Jarvis, Who Framed Roger Rabbit: Vista Series DVD Review, su dvdizzy.com. URL consultato il 17 agosto 2020.
  7. ^ USCITE in DVD - Novembre 2003, su tempiodelvideo.com, Focus Video. URL consultato il 17 agosto 2020.
  8. ^ (EN) Aaron Peck, Who Framed Roger Rabbit: 25th Anniversary Edition Blu-ray Review, su High-Def Digest, Internet Brands, 18 marzo 2013. URL consultato il 17 agosto 2020.
  9. ^ Blu-Ray Disc ad Alta Definizione - Listino uscite 2013 Parte 2, su tempiodelvideo.com, Focus Video. URL consultato il 17 agosto 2020.

Collegamenti esterniModifica