Apri il menu principale
Romagna Rugby Football Club
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
«Galletti»
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Colori 600px Rosso e Nero orizzontale con striscia Bianca.svg Rossonero
Simboli Gallo
Dati societari
Città Ravenna e Cesena
Paese Italia Italia
Sede Romagna R.F.C.
Via Giordano Bruno 1
I-48121 Ravenna
Federazione Flag of Italy.svg  F.I.R.
Campionato Serie B
Fondazione 2006
Presidente Italia Giovanni Poggiali
Allenatore Italia Massimiliano Cavaglieri
Palmarès
Stadio
Stadio del Rugby
Via Montefiore 915
I–47521 Cesena
(circa 300 posti)

Il Romagna Rugby Football Club è una franchigia rugbistica italiana di Cesena (sede del campo di gioco) e Ravenna (sede legale).

Fondato nel giugno 2006, al Romagna R.F.C. aderiscono i seguenti club romagnoli:

  • Alfonsine Rugby Club
  • Cesena Rugby Club
  • Cesena Rugby FC
  • Compagnia dell'Albero
  • Imola Rugby
  • Rimini Rugby
  • Ravenna RFC
  • Romagna RFC
  • Romagna RFC Juniores
  • Rugby Club San Marino
  • Rugby Forlì 1979
  • Robur Lugo Rugby

La franchigia esordì partendo direttamente dal campionato di serie B nella stagione 2006/2007, ottenendo il titolo a parteciparvi dal Cesena Rugby Club. Al termine della stagione 2010/2011 ha ottenuto la sua prima promozione in serie A2.
L'anno seguente (2011/2012) conquista un traguardo ancora più prestigioso: conclude al secondo posto la stagione, ottenendo la promozione in serie A1.

Indice

CronistoriaModifica

Cronistoria del Romagna RFC

Stagione 2010/11Modifica

Il Romagna comincia con quattro punti di penalizzazione. Ma fin dall'incontro di apertura la squadra mostra il suo elevato potenziale: vince 49-8 sull'Unione Capitolina, la squadra più accreditata assieme ai romagnoli per il successo finale. Alla terza giornata il Romagna è solo in testa alla classifica. Alla decima l'Unione Capitolina supera in classifica Scozzati e compagni a causa del rinvio dell'incontro con il Rugby Colorno. Il controsorpasso avviene nella prima giornata di ritorno, quando il Romagna conferma la propria superiorità battendo i romani sul loro terreno 39-27. Nella seconda parte della stagione il distacco sulla seconda aumenta a nove punti, fino a giungere agli 11 della classifica finale. Il Romagna RFC conclude il campionato con 105 punti (comprendendo la penalizzazione), frutto di ben 1039 punti segnati.

Negli spareggi-promozione i romagnoli, vincitori del Girone B, sono messi a confronto con la seconda classificata del Girone C, il Rugby Casale di Casale sul Sile (TV). Il doppio confronto è vinto agevolmente: 25-17 in trasferta e 31-13 in casa. Il 29 maggio il Romagna RFC può festeggiare la promozione in Serie A.

Stagione 2011/12Modifica

La stagione 2011/12 si apre con un pareggio contro l'Amatori Catania, squadra blasonata con in passato militanze in divisioni superiori. Le prime giornate di campionato servono ad entrare nel clima della serie A. La prima vittoria arriva in trasferta sul Milano (anch'essa squadra neopromossa), poi la sequenza di due sconfitte consecutive, in casa con i veronesi del Valpolicella ed in trasferta ad Avezzano. Tra le mura di casa il Romagna Rugby pareggia con la squadra del Rubano (Padova) a Cesena, poi arrivano le vittorie di Benevento coi Gladiatori Sanniti e, finalmente, la prima vittoria in casa, con Alghero.

A Roma, proprio in casa della Capitolina battuta l'anno prima, il Romagna Rugby incappa in una sconfitta - la prima senza l'attribuzione del punto bonus difensivo - (17-6). Da quella gara, nel prosieguo del girone d'andata, il Romagna RFC batte in sequenza Paese, l'ambiziosa compagine del Badia Polesine retrocessa dalla serie A1, e, in trasferta, Capoterra.

Nel girone di ritorno, grazie anche al recupero di alcuni elementi fondamentali, in primis il pilone Turroni reduce da infortunio nel campionato precedente, la Romagna continua la striscia di vittorie: in Sicilia contro l'Amatori Catania (25-3), contro Milano (29-3) ed il Valpolicella sul suo campo (37-27), prima della sosta dovuta agli impegni della Nazionale (sosta poi prolungata a causa delle pesanti nevicate che hanno colpito il territorio romagnolo nella prima metà di febbraio). Si ripete curiosamente quanto accaduto nella stagione precedente, con il sorpasso dell'Unione Capitolina, vincente su Alghero alla quattordicesima giornata[1]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby