Apri il menu principale

Rondella di San Zeno in Monte

Coordinate: 45°26′50″N 11°00′34″E / 45.447222°N 11.009444°E45.447222; 11.009444 La Rondella San Zeno in Monte è una rondella della cinta magistrale di Verona, ultimo baluardo del sistema difensivo austriaco. Preesistente alla rondella era la cinta turrita scaligera del 1321-1324 (la rondella veneta è solo del 1523). Nel 1840 vi fu il restauro del paramento.

DescrizioneModifica

Si tratta di un'opera a tracciato circolare (rondella), di muratura e terra, con postazione di artiglieria in casamatta, aggiunta per rafforzare la cinta scaligera presso una torre. Il muro di rivestimento, con paramento di laterizio, è a scarpa, ossia in pendenza sino all'altezza della cordonatura di pietra. La rondella era inaccessibile fino a poco tempo fa a causa della vegetazione, ma recentemente è stato effettuato uno sbancamento, e quest'ultima è di nuovo visibile.

BibliografiaModifica

  • AA. VV., Il Quadrilatero: nella storia militare, politica, economica e sociale dell'Italia risorgimentale, Verona, Comune di Verona, 1967, ISBN non esistente.
  • Guido Barbetta, Le mura e le fortificazioni di Verona, Verona, Vita veronese, 1970, ISBN non esistente.
  • Gino Beltramini, Le strade di Verona entro la cinta muraria, Verona, Vita veronese, 1983, ISBN non esistente.
  • Pierpaolo Brugnoli e Sandrini Arturo, L'architettura a Verona nell'età della Serenissima, Verona, Edizioni B.P.V., 1988, ISBN non esistente.
  • Pierpaolo Brugnoli e Sandrini Arturo, Architettura a Verona dal periodo napoleonico all'età contemporanea, Verona, Edizioni B.P.V., 1994, ISBN non esistente.
  • Margherita Marvulli, Verona. La città e le fortificazioni, Roma, 2005, ISBN 978-8824011112.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Verona: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Verona