Apri il menu principale
Rosa Maltoni

Rosa Maltoni in Mussolini (Forlì, 22 aprile 1858Predappio, 19 febbraio 1905) è stata un'insegnante italiana, nota per essere stata la madre di Benito Mussolini (1883-1945).

La tomba di Alessandro e Rosa Mussolini a Predappio

BiografiaModifica

Nata nel sobborgo di San Martino in Strada da un chirurgo veterinario, Giuseppe Maltoni, e da una casalinga, Marianna Ghetti,[1] nel 1880 conobbe il fabbro Alessandro Mussolini, quattro anni più anziano di lei e attivista socialista, con cui si sposò il 25 gennaio 1882.[2] Il 29 luglio 1883 diede alla luce il figlio Benito, Primo ministro dal 1922 al 1943 e fondatore del fascismo. Oltre Benito, dal matrimonio nasceranno anche Arnaldo ed Edvige.

Fervente cattolica, decise di battezzare in Chiesa il figlio Benito nonostante l'avversione del consorte. Insegnante presso Palazzo Varano, Rosa Maltoni morì prematuramente nel 1905 a causa di una meningite.[3] L'attaccamento che aveva Benito nei confronti nella madre fu tale che durante il Ventennio ella fu rappresentata come la donna italiana ideale[4] e in molti andarono a visitare la sua tomba, tributandole una venerazione quasi religiosa.[5]

Dopo 1957 È sepolta vicino al marito nella cripta del cimitero di Predappio.

NoteModifica

  1. ^ Mussolini Alessandro Archiviato il 21 marzo 2014 in Internet Archive., Archivio biografico del movimento operaio
  2. ^ Haugen, Brenda, Benito Mussolini: Fascist Italian Dictator, Minneapolis, Minnesota, US: Compass Point Books, 2007, p. 15
  3. ^ De Giorgi, Valentina, Mussolini. Glorie e disonori del primo Novecento italiano, Alpha Test, 2004
  4. ^ Ongaro, Ercole, Il lodigiano nel Novecento. La cultura, FrancoAngeli, 2006, p. 100.
  5. ^ La Madre del Fascio Archiviato il 29 ottobre 2007 in Internet Archive., amnesiavivace.it
Controllo di autoritàVIAF (EN257516905 · ISNI (EN0000 0003 7908 1888 · LCCN (ENno2018051840 · WorldCat Identities (ENno2018-051840
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie