Apri il menu principale
Roserio
lang=it
Rovine della chiesa di San Giorgio, unico resto del borgo rurale di Roserio
StatoItalia Italia
RegioneLombardia Lombardia
ProvinciaMilano Milano
CittàCoA Città di Milano.svg Milano
CircoscrizioneMunicipio 8
Altitudine141 m s.l.m.
Nome abitantiroseriesi
Mappa di localizzazione: Milano
Roserio
Roserio
Roserio (Milano)

Coordinate: 45°31′03″N 9°07′10″E / 45.5175°N 9.119444°E45.5175; 9.119444

Roserio (Roseri in dialetto milanese, IPA: [ruˈze:ri]) un quartiere di Milano appartenente al Municipio 8 e posto nella periferia nord-occidentale della città, l'unico con la Cassina Triulza a trovarsi a nord dell'autostrada A4.

Indice

StoriaModifica

Roserio era un insediamento rurale di antica origine.

Nell'ambito della suddivisione del territorio milanese in pievi, apparteneva alla Pieve di Bollate. Il territorio comunale confinava a nord con Baranzate, ad ovest con Cassina Triulza, a sud con Musocco e a est con Vialba. Il 19 aprile 1674 venne eretto il feudo di Novate con Roserio cui feudatari furono i marchesi Pogliaghi fino all'abolizione, da parte dei francesi, di tutti i privilegi feudali.[1] Nell'estimo voluto dall'imperatrice Maria Teresa nel 1771, Roserio risultò avere 106 abitanti.[2]

In età napoleonica, dal 1809 al 1816, Roserio fu aggregata a Bollate, recuperando l'autonomia con la costituzione del regno Lombardo-Veneto.

All'unità d'Italia, nel 1861, il paese contava 177 abitanti. Nel 1869 Roserio fu aggregata a Musocco[3], a sua volta annessa a Milano nel 1923.[4] L'unificazione di Roserio con Musocco fu peraltro un'anomalia storica, dato che per secoli la comunità era dipesa, sia civilmente che religiosamente, dall'anticamente influente borgo di Bollate.[5]

Dopo l'annessione a Milano, la zona di Roserio è stata segnata dalla costruzione del Sanatorio di Vialba e, dopo la Seconda guerra mondiale, del grande svincolo autostradale di Fiorenza, che connette l'autostrada Torino-Trieste all'autostrada dei Laghi. A Roserio ha anche sede un grande deposito di Poste Italiane.

NoteModifica

  1. ^ Storia di Novate Milanese (877-1877), Lorenzo Caratti di Valfrei
  2. ^ Comune di Roserio, 1757 - 1797 – Istituzioni storiche – Lombardia Beni Culturali
  3. ^ Regio Decreto n° 4839 del 17 gennaio 1869, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia n° 54 del 23 febbraio 1869
  4. ^ Regio Decreto 2 settembre 1923, n. 1912, art. 1
  5. ^ Ancora nel 1869 ad esempio, Roserio era ricompresa nella parrocchia di Bollate.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Milano: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Milano