Apri il menu principale
Rosy Abate - La serie
Rosy Abate - La serie.JPG
logo ufficiale fino alla seconda stagione
PaeseItalia
Anno2017 – in produzione
Formatoserie TV
Genereazione, poliziesco, drammatico
Stagioni1
Episodi5
Durata100 min (episodio)
Lingua originaleitaliano
Rapporto16:9
Crediti
IdeatorePietro Valsecchi
Interpreti e personaggi
Casa di produzioneTaodue
Prima visione
Dal12 novembre 2017
Alin corso[1]
Rete televisivaCanale 5
Opere audiovisive correlate
OriginariaSquadra antimafia - Palermo oggi

Rosy Abate - La serie è una serie televisiva italiana trasmessa dal 12 novembre 2017 su Canale 5. Ideata da Pietro Valsecchi e prodotta da Taodue, costituisce uno spin-off della serie Squadra antimafia - Palermo oggi, andata in onda sulla stessa rete dal 2009 al 2016, riprendendo il personaggio di Rosy Abate, interpretato da Giulia Michelini.

La serie ha ottenuto grande successo nella sua prima stagione.

Indice

TramaModifica

Prima stagione: Il ritorno della Regina di PalermoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Rosy Abate - La serie.

Sono trascorsi circa 2 anni dalle vicende della Duomo di Catania e dalla creduta morte dell'Abate nell'esplosione di una pompa di benzina. Rosy in realtà ha cambiato vita: si è trasferita sulle coste della Liguria, sotto l'identità di Claudia Lodato (in onore dell'amica-nemica Claudia Mares deceduta anni prima), lavora come cassiera in un supermercato ed è fidanzata con Francesco, uomo premuroso e affidabile che la ama senza conoscere la sua vera identità. Ma il passato di Rosy è troppo ingombrante per rimanere sepolto a lungo. Due mafiosi, i fratelli Mirko e Stefano Sciarra, si rivolgono a lei portatori di una verità che scuote dalle fondamenta la sua nuova vita: suo figlio Leonardo è ancora vivo. Rosy ha una nuova ragione per tornare a lottare, ma deve guardarsi da Luca, vice questore di polizia e migliore amico di Francesco. Per scoprire cosa c’è dietro il piano degli Sciarra, Rosy, in un primo momento chiede l'aiuto di Filippo De Silva, in seguito affronta un viaggio che la porta dalla Liguria alla Roma alto borghese fino alla Sicilia delle sue origini. Un viaggio in cui, alleandosi con Luca, innamoratosi di lei, dovrà tornare a essere se stessa, la Regina di Palermo, e a vestire i panni della criminale che tutti conoscono e temono. La sua ricerca la porterà a scontrarsi con lo spietato boss messinese, nonché suo padre naturale, Nuzzo Santagata, e sua figlia Regina, madre adottiva di Leonardo e moglie dell'avvocato Roberto Mainetti, fino a scoprire il grande mistero della Playa, dove anni prima Achille Ferro sparò al bambino, facendo credere la sua morte.

Seconda stagioneModifica

EpisodiModifica

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione 5 2017
Seconda stagione 5 2019

Personaggi e interpretiModifica

PrincipaliModifica

Rosy Abate è una donna nuova. Vive in maniera onesta in una cittadina ligure, dove lavora come cassiera in un supermercato con il nome di Claudia Lodato ed è prossima al matrimonio con Francesco Ricci. Quando viene avvicinata dai fratelli Sciarra, due mafiosi siciliani, e scopre che suo figlio non è morto, si mette alla ricerca di Leonardino nel disperato tentativo di trovarlo. La sua strada si incrocia con la famiglia Mainetti (i nuovi genitori di Leo), il boss Santagata (padre della moglie di Mainetti) e il poliziotto Bonaccorso. Dopo essere stata la sua tata a Roma, Rosy farà di tutto per riprendersi Leo in Sicilia ma le loro strade si separeranno di nuovo quando verrà arrestata.

Luca è il migliore amico di Francesco e lavora nel commissariato di Savona, con il grado di vicequestore. Quando il suo migliore amico viene ucciso comincia un’indagine che lo porta, fiancheggiando la causa di Rosy, dapprima a Roma e successivamente in Sicilia per dare giustizia a Francesco e aiutare l’Abate a ritrovare il figlio.

Donna dell’alta società romana, Regina è una donna attenta e premurosa nei confronti del figlio Leonardo. Vive in una grande villa nel residence dell'Olgiata e porta avanti raccolte fondi per i centri di ricerca che si occupano di curare la leucemia che ancora affligge suo figlio Leonardo. Quando Regina incontra Rosy, assumendola come baby sitter di Leonardo, la sua vita cambia in maniera inaspettata: scopre che suo padre è un boss e che Rosy è la sua sorellastra ma proverà in tutti i modi a tenere con sé Leo il quale le sparerà, ferendola soltanto, per liberare la sua vera madre.

Avvocato e marito di Regina. È un uomo complesso: Tradisce la moglie con la governante di casa ed è in realtà il fiancheggiatore di suo suocero. Verrà ucciso da Rosy nell'appartamento di Bonaccorso.

Spietato boss mafioso messinese che viene ingannato e tradito dai fratelli Sciarra. Santagata, per vendicarsi dei traditori che hanno provato a sottrargli il mercato della droga, lascia la sua terra e si reca a Roma, dove, inaspettatamente, ha degli affetti a lui carissimi che riporta nella sua terra: la figlia Regina e il nipotino Leonardo. Viene ucciso per sbaglio da Regina dopo aver rivelato a Rosy di essere suo padre.

Leonardo vive a Roma con una ricca famiglia che gli ha dato un futuro prestigioso e agiato. L’incontro con la nuova baby sitter, Rosalia, lo sorprende e genera in lui dubbi e perplessità rispetto ai suoi genitori. Viene salvato da Rosy e rimane sconvolto quando gli confessa di essere sua madre. Tra Rosy e Regina sceglie però la sua vera madre sparando all'altra.

RicorrentiModifica

Giovane operaio in un cantiere navale, ama follemente Rosy credendo che in realtà si tratti di Claudia. Per lei è disposto a mettere in discussione la sua vita e, dopo aver trovato i suoi veri documenti, si fa dire la verità dalla donna decidendo di accompagnarla assieme agli Sciarra la notte dello scambio con Bastelica. Luca però, avendo indagato giorni prima nel cantiere, piazza un rilevatore sul gommone e quando Mirko Sciarra se ne accorge ha inizio uno scontro a fuoco e uccide Francesco poco prima dell'irruzione della polizia.

  • Mirko Sciarra (stagione 1), interpretato da Fulvio Pepe

Mafioso siciliano che rivela a Rosy del segreto su suo figlio Leonardo con l’obiettivo di ottenere l’aiuto dell’ex regina di Palermo per poter rubare il mercato della droga con i marsigliesi al boss Santagata. Verrà ucciso proprio dalla Abate a Messina fuori dal casolare dove si stava tenendo un incontro tra Santagata, Mainetti e un assessore colluso.

Fratello di Mirko, Stefano segue il fratello ma in realtà non ne condivide a pieno le azioni poiché ha una figlia piccola e questo lo rende più sensibile. Viene arrestato da Bonaccorso sotto casa della compagna. Liberato dal carcere da Rosy, morirà per le ferite riportate in seguito allo scontro con gli uomini dell'ispettore Criscito.

Capo dei Marsigliesi con il quale Rosy e Sciarra entrano in affari. Dopo la morte del figlio sequestra Rosy sulla spiaggia di Varigotti e le dà 48 ore per recuperare i soldi dagli Sciarra. La aiuta a far evadere Stefano Sciarra ma non riuscirà a trovare suo fratello Mirko.

Figlio del boss marsigliese Jean. Viene ucciso nel conflitto a fuoco con la polizia in occasione dello scambio con gli Sciarra.

Amica e collega di Rosy durante la sua permanenza sotto falsa identità in provincia di Savona. Cercherà di coprirla durante il suo viaggio a Monte Carlo e consentirà a Bonaccorso di rintracciarla a Roma intercettando una chiamata tra le due.

Ispettore amico di Bonaccorso. Durante le indagini sulla morte di Francesco scopre che Claudia altri non è che Rosy Abate la quale deciderà di risparmiarlo nel conflitto a fuoco avvenuto durante l'evasione di Stefano Sciarra.

Intransigente vicequestore dell’Anticrimine di Roma. Collabora con Bonaccorso e segue le disposizioni di Licata per arrestare Rosy Abate.

  • Ercole Bracci (stagione 1), interpretato da Sergio Vespertino

Luogotenente di Santagata che darà la caccia a Sciarra e poi, dopo la morte del boss, a Rosy. Lascia la Abate e Regina al faro di Santa Flavia prima dell'arrivo della polizia.

Braccio destro di Mirko Sciarra, viene ucciso da Ercole mentre tenta con i compagni di attaccare il casolare dove si stanno incontrando Santagata, Mainetti e l'assessore Gramaldi

Vecchio piciotto della famiglia Abate che dopo il carcere sta cercando di rifarsi una vita a Roma. Decide di ospitare Rosy e la aiuta a derubare il suo strozzino sparandogli. Da questo viene riconosciuto e viene così arrestato; inizierà a collaborare con Bonaccorso rivelando che Rosy aveva avuto un contatto con tale Abbagnale per avere documenti falsi.

Grazie alla famiglia Mainetti ha avviato un centro all'avanguardia per studiare e combattere la leucemia a causa della quale Leonardo aveva dovuto subire un trapianto di midollo da piccolo. Il bambino ha una ricaduta e Rosy si offrirà come donatrice. Minacciando il dottore Regina scopre che la Abate è la vera madre di Leo.

Assessore regionale colluso, cerca di favorire Santagata per quanto riguarda il piano regolatore. Trovato il suo nome nel pc di Mainetti, Bonaccorso piazzando una cimice nel suo ufficio ascolta una conversazione con il boss contro il quale ha così delle prove forti costringendolo alla fuga appena viene informato dell'arresto di Gramaldi.

Da lei Rosy viene a sapere della ricaduta di Leo decidendo di offrirsi come donatrice al dottor Cusano.

Fratello di un vecchio piciotto della Abate morto in carcere. Incontra Rosy in un bar di Messina e decide di aiutarla accompagnandola all'abitazione di Santagata ma questa è vuota e lui, rinfacciandole la morte del fratello,è deciso a consegnarla al boss ma viene fermato dal suo amico Chiummo.

Alessandro Santonocito noto come Chiummo salva Rosy da Alfredo perché si sente in colpa di aver rapito suo figlio quando faceva parte del gruppo di Ruggero Spina. La Abate decide di lasciarlo in vita ma lo abbandona per strada.

Vecchio amico della famiglia di Rosy, le offre ospitalità e le racconta che Santagata avrebbe tradito i suoi genitori dato che dopo la loro morte era stato visto con i Corleonesi.

Viene tenuta nascosta nella tenuta di Santagata poiché ha "venduto" Leonardino a Mirko Sciarra. Rivela a Regina di essere stata complice di Achille Ferro gestendo la fase successiva al rapimento su indicazione di Santagata che desiderava a tutti i costi proprio quel bambino; viene liberata dalla donna ma in cortile viene uccisa da Santagata davanti agli occhi di Leonardino.

Guest starModifica

Compare per qualche secondo come visione a Rosy sulla spiaggia in cui si pensava fosse stato ucciso Leonardo.

È il primo a scoprire che Rosy è ancora viva. Si assicura che nella tomba di Leonardo non ci sia il suo corpo e raggiunge la Abate a Savona dove le dice che questa volta non potrà aiutarla.

Assume la guida delle indagini quando viene acclarato che Rosy Abate non è morta come tutti credevano ma è viva e si trova in Italia.

ProduzioneModifica

Il 4 luglio 2016, con la regia di Beniamino Catena, iniziano le riprese dello spin-off di Squadra antimafia - Palermo oggi, Rosy Abate - La serie, che si svolgono tra Roma, Sicilia, Liguria, Napoli e Francia, terminando il successivo 25 novembre. Il 9 novembre 2016 viene mandato in onda un teaser della serie, infatti la messa in onda delle cinque puntate venne inizialmente proposta per un periodo compreso fra gennaio e marzo; successivamente si decide di mandare in onda la serie in autunno.[2] Da giugno 2017 vengono mandati diversi promo della serie, fino alla messa in onda, il 12 novembre. Durante la messa in onda della serie il produttore annuncia che è in fase di scrittura la seconda stagione[3], le cui riprese iniziano il 30 luglio 2018, con la regia di Giacomo Martelli. Il 12 ottobre viene mandato in onda un primo teaser della seconda stagione. Le riprese terminano il 18 dicembre e la messa in onda è prevista per l’autunno 2019, sempre la domenica in prima serata su Canale 5.

AccoglienzaModifica

Ascolti Rosy Abate - La serie
Stagione Programmazione Numero di episodi Première Finale Media stagione
Data Telespettatori Data Telespettatori Telespettatori Share
1
Domenica, 21:10
5
12 novembre 2017
4.920.000 – share 20,2%[4]
10 dicembre 2017
5.291.000 – share 20,9%[5] 4.758.000 19,78%

La Regina di PalermoModifica

La regina di Palermo, viene trasmesso su Canale 5 dal 2 al 30 agosto 2017. È un sunto romanzato in cinque episodi di tutte le vicende di Rosy Abate all'interno di Squadra antimafia[6].

CuriositàModifica

  • Alla fine della messa in onda del primo episodio della serie, una coppia piemontese di Domodossola è stata tempestata di telefonate anonime che minacciavano di morte i due coniugi, a causa di una scena in cui appariva il proprio numero telefonico.[7]
  • Giulia Michelini, l'attrice che interpreta Rosy, e Paola Michelini, l'attrice che interpreta Regina, sono sorelle.
  • Paola Michelini, nella prima scena di Squadra antimafia - Palermo oggi, aveva interpretato la madre di Rosy Abate, perdendo la vita, assieme al marito, in seguito all'esplosione dell'auto.[8]
  • Il personaggio di Leonardino è interpretato nella prima stagione da Francesco Mura, mentre nella seconda da Vittorio Magazzù e non più da Christian Monaldi come in Squadra Antimafia.
  • Nella fiction sono presenti, seppur come guest o brevi camei, alcuni personaggi della serie originaria Squadra antimafia - Palermo oggi. Fra questi: Paolo Pierobon e Valentina Carnelutti, rispettivamente nei panni di Filippo De Silva e Veronica Colombo, Bruno Torrisi che interpreta il questore Licata, Alessandro Pennachio che interpreta Chiummo già presente in qualche scena, come adesso, in Squadra Antimafia 5.
  • La prima stagione ha fatto registrare ascolti decisamente alti, con una media Auditel di 4.758.000 spettatori e il 19,78% di share, e con picchi nell'ultima puntata di 28% di share[9], sfiorando i 6 milioni di telespettatori[10]. Successo confermato da 5 vittorie su 5 contro il competitor di Rai 1 Che tempo che fa. La fiction entra nella top 10 delle serie più viste nella stagione 2017/2018, precisamente al nono posto; e tenendo conto del target commerciale (15-64 anni), è la terza fiction più vista, nel target giovani (15-34 anni) la seconda.[senza fonte]

NoteModifica

  1. ^ Seconda stagione attualmente fino al 2019: «Rosy Abate», una nuova stagione è già in lavorazione, su sorrisi.com, 24 novembre 2017. URL consultato il 9 gennaio 2019.
  2. ^ Rosy Abate, lo spin-off di Squadra antimafia dal 12 novembre su Canale 5 (Video), in TVBlog.it. URL consultato il 20 ottobre 2017.
  3. ^ «Rosy Abate», una nuova stagione è già in lavorazione, su sorrisi.com, 24 novembre 2017. URL consultato il 24 novembre 2017.
  4. ^ Ascolti TV | Domenica 12 novembre 2017. Domina Rosy Abate (20.19%), Fazio fermo al 14.15%-13.96%. Boom Giletti (8.92%), su davidemaggio.it, 13 novembre 2017. URL consultato il 13 novembre 2017.
  5. ^ Ascolti TV | Domenica 10 dicembre 2017. Chiude in bellezza Rosy Abate (20.9%), Fazio 14.6%-13%. Non è L'Arena 6%, su DavideMaggio.it. URL consultato l'11 dicembre 2017.
  6. ^ La regina di Palermo, su Canale 5 il best of di Squadra Antimafia dedicato a Rosy Abate, su tvzap.kataweb.it, 27 luglio 2017.
  7. ^ Notte da incubo per una coppia piemontese dopo la fiction su Rosy Abate e la mafia, su lastampa.it, 13 novembre 2017. URL consultato il 13 novembre 2017.
  8. ^ In dettaglio: Episodi di Squadra antimafia - Palermo oggi (prima stagione)
  9. ^ Analisi Auditel Rosy Abate fra Che tempo che fa e Iene show: prime time con la curva di Canale 5 con Rosy Abate al comando fra il 20 ed il 28% di share, su tvblog.it, 11 dicembre 2017. URL consultato l'11 dicembre 2017.
  10. ^ Curve ascolti Tv 10 dicembre 2017: il picco di Rosy Abate alle 23.03 con 5,706 milioni di spettatori e il 24,79% di share, su tvzoom.it, 11 dicembre 2017. URL consultato l'11 dicembre 2017.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione