Rotigotina

farmaco
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Rotigotina
Rotigotin Enantiomer Structural Formulae.png
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC19H25NOS
Massa molecolare (u)315.474 g/mol
Numero CAS92206-54-7
Numero EINECS619-458-3
Codice ATCN04BC09
PubChem57537
DrugBankDB05271
SMILES
CCCN(CCC1=CC=CS1)C2CCC3=C(C2)C=CC=C3O
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante
attenzione
Frasi H302
Consigli P--- [1]

Rotigotina è un principio attivo che si utilizza nel trattamento della malattia di Parkinson durante il primo stadio della malattia.

ControindicazioniModifica

Controindicata in caso di gravidanza e allattamento.

AvvertenzeModifica

Una volta che si avvicina la fine del trattamento occorre non terminarlo bruscamente, si deve fare attenzione ai primi giorni del trattamento per via delle reazioni ipotensive. In caso di esami quali risonanza magnetica occorre rimuovere il cerotto per via dell'alluminio che contiene.

DosaggiModifica

  • 2 mg ogni 24 ore (si tratta di applicazioni di cerotto, trascorse le 24 ore va rimosso e nella nuova applicazione si deve scegliere un luogo diverso)

Effetti indesideratiModifica

Fra gli effetti collaterali più frequenti si riscontrano nausea, sonnolenza con episodi di colpi di sonno, tachicardia, ipotensione, dispepsia, sincope, confusione, diarrea, anoressia, rash cutaneo, astenia.

NoteModifica

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 26.02.2013, riferita al cloridrato

BibliografiaModifica

  • British national formulary, Guida all'uso dei farmaci 4 edizione, Lavis, agenzia italiana del farmaco, 2007.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina