Apri il menu principale

Rowland Baring, II conte di Cromer

diplomatico inglese

BiografiaModifica

Era il figlio di Evelyn Baring, I conte di Cromer, e di sua moglie, Ethel Errington, figlia di Sir Rowland Errington, XI Baronetto.

CarrieraModifica

Ricoprì la carica di secondo segretario del servizio diplomatico (1902-1906). Fu segretario del sottosegretario agli Affari esteri (1907-1911) e amministratore delegato della Baring Brothers (1913-1914). Guadagnò il grado di 2° tenente al servizio dei Grenadier Guards[1]. Combatté nella prima guerra mondiale. Fu aiutante di campo del viceré dell'India (1915-1916).

Nel 1917 succedette al padre nella contea. È stato Capo di Stato Maggiore del Duca di Connaught (1920-1921) e del principe del Galles in India. Era il direttore del governo britannico della Compagnia del Canale di Suez nel 1926. Fu direttore della compagnia di assicurazioni marittima e del BI Steam Navigation Company. Ha ricoperto la carica di Lord Ciambellano (1922-1938) e Lord-in-Waiting (1938-1953). Fu un membro del Consiglio privato.

MatrimonioModifica

Sposò, il 4 aprile 1908, Lady Ruby Elliot-Murray-Kynynmound (26 settembre 1886-5 novembre 1961), figlia di Gilbert Elliot-Murray-Kynynmound, IV conte di Minto. Ebbero tre figli:

  • Lady Rosemary Ethel Baring (17 dicembre 1908-14 aprile 2004), sposò John Hills, ebbero tre figli;
  • Lady Violet Mary Baring (17 dicembre 1911-2 luglio 1978), sposò Mervyn Vernon, ebbero tre figli;
  • Rowland Baring, III conte di Cromer (28 luglio 1918-1991).

MorteModifica

Morì il 13 maggio 1953, all'età di 75 anni.

OnorificenzeModifica

NoteModifica