Rua di Feletto

frazione del comune italiano di San Pietro di Feletto
Rua di Feletto
frazione
Rua di Feletto – Veduta
Il municipio (già eremo camaldolese)
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
ProvinciaProvincia di Treviso-Stemma.png Treviso
ComuneSan Pietro di Feletto-Stemma.png San Pietro di Feletto
Territorio
Coordinate45°54′57.25″N 12°15′05.29″E / 45.915903°N 12.251469°E45.915903; 12.251469 (Rua di Feletto)Coordinate: 45°54′57.25″N 12°15′05.29″E / 45.915903°N 12.251469°E45.915903; 12.251469 (Rua di Feletto)
Altitudine221[1] m s.l.m.
Abitanti972[2]
Altre informazioni
Cod. postale31020
Prefisso0438
Fuso orarioUTC+1
PatronoAssunzione di Maria e san Romualdo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Rua di Feletto
Rua di Feletto

Rua di Feletto è una frazione del comune di San Pietro di Feletto, in provincia di Treviso. È la sede municipale.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Chiesa parrocchialeModifica

Edificio di grandi dimensioni con facciata a salienti, la chiesa di Rua è l'evoluzione dell'edificio sacro di pertinenza dell'antico eremo camaldolese, che era ad una sola navata. Nel XIX secolo vengono realizzati gli ampliamenti più importanti: tra 1854 e 1882 sono costruite le navate laterali, mentre tra 1888 e 1890 viene aggiunta l'attuale abside. L'alto campanile risale al 1886[3].

 Lo stesso argomento in dettaglio: Chiesa di Santa Maria Assunta e San Romualdo.

Eremo camaldoleseModifica

L'eremo camaldolese di Colle Capriolo era dislocato nel cuore dell'attuale frazione di Rua.

Risalente al 1670 e frutto di una donazione, fu dotato di 14 cellette, ciascuna con orto e giardino.

Soppresso nell'Ottocento da Napoleone, finì per essere lasciato andare parzialmente in rovina.

Oggi, recuperati e restaurati, ne restano 4 celle, il refettorio e l'albergo dei poveri, ambienti parte occupati dal municipio di San Pietro di Feletto, parte dalla parrocchia di Rua.

L'Istituto Regionale Ville Venete ha schedato questo edificio, mettendolo sotto il nome di Villa Canal, Astori, detta "dei Camaldolesi"[4].

NoteModifica

  1. ^ Fonte: ISTAT.
  2. ^ In assenza di dati ufficiali precisi, si è fatto riferimento alla popolazione della parrocchia locale, reperibile nel sito della CEI.
  3. ^ sito diocesano
  4. ^ scheda nel sito dell'IRVV[collegamento interrotto]

Altri progettiModifica

  Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Veneto