Rubens Pasino

allenatore di calcio e calciatore italiano
Rubens Pasino
Nazionalità Italia Italia
Altezza 167 cm
Peso 66 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 2010 - giocatore
Carriera
Giovanili
Juventus
Squadre di club1
1990Juventus0 (0)
1990-1991Novara2 (0)
1991-1992Juventus0 (0)
1992-1993Lecco30 (7)
1993-1994Pergocrema24 (9)
1994-1995Ascoli8 (1)
1994-1999Reggina122 (11)
1999Crotone32 (10)
2000-2003Modena72 (16)
2003-2004Napoli41 (1)
2004-2005Modena12 (0)
2005-2006Pisa9 (2)
2006Monza11 (0)
2006-2007Boca San Lazzaro11 (2)
2007-2009Virtus Castelfranco28 (8)
2009-2010Castellarano9 (0)
Carriera da allenatore
2010-2012Sassuolo(Giov. Naz.)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate all'11 agosto 2011

Rubens Pasino (Alessandria, 23 luglio 1971) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano.

CarrieraModifica

Cresciuto nelle giovanili della Juventus alla fine degli anni ottanta, nella stagione 1990-1991 viene ceduto in prestito dai bianconeri al Novara in Serie C2, con la quale gioca 2 partite. L'anno dopo torna alla Juventus, dove non riesce a trovare spazio nella prima squadra allenata da Giovanni Trapattoni. Di conseguenza dalla stagione 1992-1993 comincia a girare per i campi della Serie C, prima al Lecco (30 presenze e 7 gol) e poi al Pergocrema (24 presenze e 9 reti) prima di approdare alla Reggina, dopo una breve parentesi in Serie B nell'Ascoli.

Alla Reggina è tra i protagonisti ed ottiene una promozione in Serie B nella squadra allenata da Giuliano Zoratti nella stagione 1994-1995. Dopo cinque stagioni lascia lo Stretto per approdare al Crotone. Nella stagione 1998-1999, autore di 10 gol in 32 partite, conquista con il Crotone allenato da Antonello Cuccureddu un'altra promozione in Serie B.

Viene poi acquistato nel 2000 dal Modena. Sotto la guida di Gianni De Biasi il fantasista piemontese è autore di 16 gol in 64 partite e due promozioni consecutive, dalla Serie C1 alla Serie A, con l'aggiunta della Supercoppa di Serie C conquistata nella primavera del 2001.

Nella stagione 2002-2003 debutta in Serie A in Modena-Milan (0-3) del 15 settembre 2002. Con i canarini disputa 8 partite nella massima serie segnando una rete proprio nel suo ex Stadio Oreste Granillo di Reggio Calabria nella gara vinta dai modenesi per 1-0, e nel gennaio del 2003 viene ceduto al Napoli, con il quale gioca anche nella stagione successiva. Quindi, in seguito al fallimento della società partenopea, torna al Modena dove resta per una stagione nella serie cadetta.

Successivamente ha militato nel Pisa e nel Monza prima di trasferirsi al Boca San Lazzaro. A seguito della fusione di quest'ultima squadra con un'altra compagine bolognese, l'Atletico Van Goof, a Pasino non viene rinnovato il contratto, così dal luglio 2007 partecipa al ritiro dei calciatori senza contratto tenutosi a Coverciano.[1] Tuttavia nel 2007 trova un posto nella Virtus Castelfranco in serie D, dove rimarrà anche l'anno successivo, per poi passare al Castellarano dove concluderà la sua carriera da calciatore nel 2009-2010.

Nell'agosto 2010 viene ingaggiato dal Sassuolo come allenatore del settore giovanile dei Giovanissimi Nazionali.[2]

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

° Serie B : 1

Modena 2001-2002

Reggina: 1994-1995
Crotone 1999-2000
Modena: 2000-2001
Modena: 2001

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica