Rudolf Platte

Rudolf Platte nel 1937

Rudolf Antonius Heinrich Platte, conosciuto come Rudolf Platte (Dortmund, 12 febbraio 1904Berlino Ovest, 18 dicembre 1984), è stato un attore tedesco.

BiografiaModifica

 
Rudolf Platte (seduto) nella commedia teatrale Bezauberndes Fräulein, 1945.

Nato nel 1904 a Dortmund, nel distretto urbano di Hörde, si appassiona al teatro e alla recitazione già durante gli anni scolastici, partecipando a spettacoli spesso improvvisati con i compagni di studio.[1] Negli anni venti continua a dedicarsi al teatro, sia come attore sia come regista, e nel 1929 è uno dei fondatori del cabaret politico-letterario Die Katakombe di Berlino.[1] Lo stesso anno esordisce nel cortometraggio Mein Traum wär ein Mädel di E. W. Emo, dando il via a una carriera che lo vedrà presente in oltre 200 film nell'arco di cinquant'anni.[2]

Minuto, emaciato, negli anni trenta Rudolf Platte si specializza in piccoli ruoli di uomo timido, di buon cuore, eccentrico e comico. Sempre in questi anni è protagonista di molti cortometraggi, molti dei quali diretti da Jürgen von Alten. Durante la seconda guerra mondiale l'attività cinematografica rallenta bruscamente, limitata a pochi film tra cui Ein Walzer mit dir (1943), Alles aus Liebe (1943) e Der Meisterdetektiv (1944), tutti diretti da Hubert Marischka. Nel frattempo, nel 1940 succede a Ralph Arthur Roberts come direttore del Theater in der Behrenstraße a Berlino, che guida fino alla sua chiusura definitiva nel 1944, e dal 1945 al 1947 dirige il Theater am Schiffbauerdamm.[1]

Dopo la seconda guerra mondiale, l'accresciuta popolarità gli consente frequenti apparizioni come ospite in trasmissioni televisive e negli anni cinquanta è di nuovo impegnato in molti film, di solito commedie dirette da registi quali Géza von Cziffra (Maja, Der falsche Adam), Paul Martin (Ball im Savoy, Tu sei la musica) e Carl Boese (Unschuld in tausend Nöten, Die spanische Fliege)

 
La tomba di Rudolf e Georgia Platte nel cimitero di Wilmersdorf a Berlino.

A partire dagli anni sessanta partecipa a serie TV tra cui Der Kommissar, L'ispettore Derrick e Il commissario Köster.[1] Rudolf Platte si dedica sempre meno al cinema concentrandosi sul teatro e sulle produzioni televisive, spesso impersonando ruoli da protagonista più impegnativi che nei suoi film.[1] Da ricordare quello di Wilhelm Voigt in Der Hauptmann von Köpenick di Rainer Wolffhardt (1960), del ciabattino Fielitz in Der rote Hahn di John Olden (1962) e quello di Sakini in Das kleine Teehaus di Paul Martin e Eugen York (1967), tratto dal dramma La casa da tè alla luna d'agosto.

Nel 1978 vince il premio d'onore ai Deutscher Filmpreis, per l'eccezionale contributo al cinema tedesco,[3] e nel 1982 compare per l'ultima volta in un ruolo cinematografico, in Veronika Voss di Rainer Werner Fassbinder.

Vita privataModifica

Rudolf Platte si è sposato quattro volte: con Vally Hager negli anni trenta, con l'attrice Marina Ried dal 1942 al 1953 e due volte con l'attrice Georgia Lind, nel 1942 per un brevissimo periodo e dal 1954 al 10 dicembre 1984, giorno della morte di quest'ultima.[4] L'attore è deceduto otto giorni dopo, lasciando la maggior parte del suo considerevole patrimonio alla Onlus austriaca SOS Villaggi dei bambini.[1] Entrambi sono sepolti nel cimitero di Wilmersdorf a Berlino.[1]

FilmografiaModifica

CortometraggiModifica

TelevisioneModifica

Film Tv

Serie Tv

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g Rudolf Platte - Trivia, www.imdb.com. URL consultato il 30 novembre 2017.
  2. ^ Rudolf Platte - Actor, www.imdb.com. URL consultato il 30 novembre 2017.
  3. ^ Rudolf Platte - Awards, www.imdb.com. URL consultato il 30 novembre 2017.
  4. ^ Rudolf Platte - Spouse, www.imdb.com. URL consultato il 30 novembre 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN15513987 · ISNI (EN0000 0000 1336 615X · LCCN (ENno2013040028 · GND (DE116208368 · WorldCat Identities (ENlccn-no2013040028