Apri il menu principale

Rugby Udine Union FVG

club italiano di rugby a 15
Rugby Udine Union FVG
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Rugby Udine logo.png
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Colori bianco e nero
Dati societari
Città Udine
Paese Italia Italia
Sede Viale 25 Aprile, I-33100 Udine
Federazione Flag of Italy.svg  Federazione Italiana Rugby
Campionato Serie A
Fondazione 1928
Rifondazione 1945
Presidente Massimo Ferrarin
Allenatore Andrea Sgorlon
Palmarès
Stadio
Stadio Otello Gerli
(1 500 posti)

Rugby Udine Union Friuli-Venezia Giulia è un club di rugby a 15 di Udine. Fondato nel 1928 come Associazione Rugby Udine, assunse nel 2005 il nome di Udine Rugby Football Club e, successivamente, nel 2012, A.S.D. Rugby Udine 1928[1].

StoriaModifica

Questa squadra nasce nel 1945 con il nome di Associazione Rugby Udine. Era lunedì 30 gennaio 1928 quando sulle pagine del quotidiano udinese “La Patria del Friuli” si annunciava l'arrivo del rugby in Friuli.

La prima partita di rugby nel Triveneto è stata giocata ad Udine il 15 aprile 1928 tra il Nucleo Universitario Fascista Friulano ed i Leoni San Marco, che hanno prevalso per 6 a 0. Negli anni a seguire una squadra di Udine e una di Gorizia parteciparono, con alterne fortune, ai campionati federali. L'Associazione Rugby Udine, sebbene affiliata nel 1946, sorge nel luglio 1945 e il 18 novembre debutta in amichevole al Moretti contro il Rovigo, persa 43 a 3. L'anno dopo partecipa ad un campionato di Serie A a quattro gironi, dove trova come avversari il Rugby Padova, l'Edera e la Giovinezza di Trieste. L'esordio avviene a Trieste il 17 febbraio 1946: il quindici bianconero prevale sui triestini per 10 a 0 con punti di Feruglio e Zangrando. Dalla stagione 1949/50 a quella 1955/56 gli udinesi sono in Serie B.

Nel girone A della Serie A 1956/57 il quindici friulano se la cava con un unico pareggio col Trieste e rimedia 11 sconfitte. L'anno dopo, sempre in A, i friulani sono penultimi con 6 punti, frutto di due vittorie e due pareggi con i Diavoli di Milano. Da incorniciare per i colori di Udine l'affermazione ai danni del Faema Treviso, solo due anni prima campione d'Italia. Il campionato 1958/59, Serie A girone B, vede i bianconeri vittoriosi in una occasione, 8-0 al Rovigo, e pareggiare con il Petrarca Padova. Dopo un anno nel campionato cadetto l'Udine sale in Eccellenza e disputa nel girone B il torneo 1960/61. A partire dalla stagione 1961/62, il campionato di Eccellenza diventa a girone unico e l'Udine milita in Serie A: lo stesso anno ottimo è il secondo posto al Trofeo Federale (vinto dal Giudici Rugby Rho).

 
Amatori Milano-Udine RFC, Serie A1 2010-11

Dal 1964/65 il Rugby Udine gioca in B dove, pur vincendo annualmente il suo girone, manca più volte il traguardo nelle finali alla serie superiore. Dopo una retrocessione in Serie C, nel 1969 il più bel successo della palla ovale friulana: la conquista del Trofeo Federale. L'anno dopo Udine vince il campionato italiano di Serie C battendo nello spareggio il Messina Clan e ritorna in B. Dal 1973 al 1976 nuovamente in Serie C, poi ancora B. Nell'autunno 1976 viene inaugurato il Rugby Stadium di Udine. L'Udine rimane in B fino al campionato 1982/83.

Con alterne fortune la squadra rimane in Serie C (tra C1 e C2) fino al campionato 2001/02. In questo periodo transitano ad Udine atleti ed allenatori di chiara fama, primi fra tutti Oscar Collodo e Gianni Zanon, per due anni alla guida della squadra, che hanno portato un bagaglio di conoscenze ed esperienza che tuttora sta dando i suoi frutti.

Nel giugno 2000, dopo la retrocessione in C2 e quando tutto sembrava mettersi al peggio, un gruppo di dirigenti, assicuratasi la fiducia dei giocatori autoctoni e la preziosa collaborazione dello sponsor Modul Blok, chiedono con umiltà aiuto ad una vecchia volpe dei tecnici regionali, quel Giovanni Cantiello che può garantire, oltre ad una conduzione tecnica di polso, anche l'apporto dei giocatori della destra Tagliamento, rimasti senza un punto di riferimento. Il salto dalla C2 alla C1 è presto fatto e, nel maggio 2001 al termine di una stagione trionfale in C1, culminata con la partita capolavoro di Milazzo, Giovanni Cantiello guida l'Associazione Rugby Udine alla Serie B.

Dopo un anno di transizione in Serie B, sempre alla guida di Cantiello e con l'apporto del fortissimo sudafricano Vuyo Matomela, l'Associazione Rugby Udine, al termine della stagione 2003/04 ed alla guida dei tecnici bellunesi Gustavo Dalla Cà e Luigi Liguori (che avevano condotto prima l'under 21 e poi l'under 19 udinesi ai vertici nazionali) è approdata alla Serie A.

La stagione 2004/05, la prima in Serie A, è contrassegnata da alti e bassi, da sconfitte maturate in modo incredibile e da altrettanto incredibili exploits. La salvezza viene raggiunta nella partita capolavoro di Mirano, in cui la squadra dà prova di assoluta maturità e di padronanza del gioco. Da notare in questo periodo la presenza in campo di Alessandro Zanni, terza linea della Nazionale italiana di Rugby. Zanni, che ha fatto tutte le giovanili a Udine ed è friulano, ha poi giocato con il Calvisano e ora gioca con la Benetton Treviso.

A seguito dell'obbligo di modifiche statutarie imposto dal CONI il club bianconero, nell'estate del 2005, cambia la propria ragione sociale, assumendo la denominazione di Udine Rugby Football Club, Associazione Sportiva Dilettantistica, Udine RFC per brevità.

La squadra milita ora da 6 anni in Serie A1 con alterne fortune, ma centrando sempre la salvezza. Nella stagione 2011/12 la salvezza è stata centrata nel girone d'andata e la squadra sembra promettere bene, con la grande rosa sviluppata negli ultimi 3/4 anni nelle giovanili e con i giusti apporti di giocatori stranieri e di altre società.

Dal luglio 2012 la squadra assume il nome di Rugby Udine 1928, cambiando parzialmente la dirigenza. Dalla Stagione 2014/15 milita stabilmente nel campionato italiano di Serie A.

Nel 2016 il Rugby Udine 1928 si fonde con il Leonorso Rugby Udine per creare l'attuale società Rugby Udine Union Fvg[2].

CronologiaModifica

Cronistoria del Rugby Udine 1928
  • 1945 • Viene riaffiliata la società, nasce l'Associazione Rugby Udine
  • 1945-46 • 3ª Gir. C Alta Italia Serie A
  • 1946-47 • Serie B
  • 1947-48 • Serie B
  • 1948-49 • Serie B
  • 1949-50 • Serie B
  • 1950-51 • Serie B
  • 1951-52 • Serie B
  • 1952-53 • Serie B
  • 1953-54 • Serie B
  • 1954-55 • Serie B
  • 1955-56 • Serie B
    Promozione in Serie A
  • 1956-57 • 7ª Gir. A Serie A
  • 1957-58 • 6ª Gir. B Serie A
  • 1958-59 • 8ª Gir. B Serie A
    Retrocessione in Serie B
  • 1959-60 • Serie B
    (Promozione in Eccellenza)
  • 1960-61 • 6ª Gir. B Eccellenza
    Retrocessione in Serie B
  • 1961-62 • Serie A
  • 1962-63 • Serie A
  • 1963-64 • Serie A
    Retrocessione in Serie B
  • 1964-65 • Serie B
  • 1968-69 • Serie B
    Retrocessione in Serie C
    Vincitrice del Trofeo Federale
  • 1969-70 • Serie C
    Promozione in Serie B
  • 1970-71 • Serie B
  • 1971-72 • Serie B
    Retrocessione in Serie C
  • 1972-73 • Serie C
  • 1973-74 • Serie C
  • 1974-75 • Serie C
  • 1975-76 • Serie C
    Promozione in Serie B
  • 1976-77 • Serie B
  • 1976-77 • Serie B
  • 1977-78 • Serie B
  • 1978-79 • Serie B
  • 1979-80 • Serie B
  • 1980-81 • Serie B
  • 1981-82 • Serie B
  • 1982-83 • Serie B
    Retrocessione in Serie C
  • 1983-84 • Serie C
  • 1984-85 • Serie C
  • 1985-86 • Serie C
  • 1986-87 • Serie C
  • 1987-88 • Serie C
  • 1988-89 • Serie C
  • 1989-90 • Serie C
  • 1990-91 • Serie C
  • 1991-92 • Serie C
  • 1992-93 • Serie C
  • 1993-94 • Serie C
  • 1994-95 • Serie C
  • 1995-96 • Serie C
  • 1996-97 • Serie C
  • 1997-98 • Serie C
  • 1998-99 • Serie C
  • 1999-2000 • Serie C2
  • 2000-01 • Serie C1
    Promozione in Serie B
  • 2001-02 • Serie B
  • 2002-03 • Serie B
  • 2003-04 • Serie B
  • 2004-05 • Serie A
    Promozione in Serie A
  • 2005 • Assume la denominazione Udine RFC
  • 2005-06 • 5ª Serie A1
  • 2006-07 • 7ª Serie A1
  • 2007-08 • 8ª Serie A1
  • 2008-09 • 10ª Serie A1
  • 2009-10 • 10ª Serie A1
  • 2010-11 • 8ª Serie A1
  • 2011-12 • 5ª Serie A1
  • 2012 • Assume la denominazione Rugby Udine 1928
  • 2012-13 • 6ª Serie A1
  • 2012-13 • 10ª Serie A1
  • 2012-13 • 10ª Serie A1
  • 2013-14 • 9ª Serie A1
  • 2014-15 • 3ª Gir. 3 Serie A
  • 2015-16 • Gir. 3 Serie A

Allenatori e giocatori celebriModifica

NoteModifica

  1. ^ Comunicato federale FIR n. 1 stagione sportiva 2012-13 (PDF), su federugby.it, 3 luglio 2012. URL consultato il 21 settembre 2012.
  2. ^ Rugby Udine Union FVG, La Rugby Udine risponde alle critiche di Claudio Ballico, su Rugby Udine FVG, 20 febbraio 2018. URL consultato il 22 marzo 2019.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica


  Portale Rugby: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rugby