Apri il menu principale
Russia Russian Time
SedeNorwich
Regno Unito Regno Unito
Categorie
Campionato FIA di Formula 2
Dati generali
Anni di attivitàdal 2013
FondatoreIgor Mazepa
DirettoreSvetlana Strelnikova
Campionato FIA di Formula 2
Anni partecipazionedal 2013 al 2018
Miglior risultatoPiloti:
2º (2013, Bird)
2º (2017, Markelov)
Squadra:
1º (2013, 2017)
Gare disputate133
Vittorie20
Aggiornamento: definitivo

Russian Time[1] (spesso scritto anche come RUSSIAN TIME)[2] è una scuderia russa fondata dal banchiere ucraino Igor Mazepa e dal team principal della Motopark Academy Timo Rumpfkeil nel 2013.[3] Alla squadra è stato proposto di entrare in GP2 Series per due anni, prima di accettare finalmente nell'anno 2013,[3] decisione seguente a quella dei vertici dell'iSport International di cessare l'attività nella suddetta categoria[4]. Il 18 febbraio 2014, successivamente alla morte di Igor Mazepa, viene annunciato che il rapporto lavorativo tra Russian Time e Motopark Academy si interrompe[5]. Campioni della classifica a squadre nel 2013 e nel 2017, alla fine della stagione 2018 lasciano la categoria e mettono in vendita il team.[6]

StoriaModifica

GP2/Formula 2Modifica

Russian Time fu creata dall'ex pilota ucraino e successivamente manager Igor Mazepa e il team principal della Motopark Academy Timo Rumpfkeil nel 2013[7][3]. Il team aveva cercato di entrare in GP2 Series due anni prima, ma alla fine fu accettata nel 2013, al posto di iSport International[3]. iSport International si ritirò dalla serie dopo che non era riuscito ad assicurarsi un budget per correre nella stagione successiva e quindi il suo management decise di chiudere il team per evitare la bancarotta[8].

 
Arjun Maini nel 2017 sul circuito di Abu Dhabi durante i test della F2

La squadra vinse la sua prima corsa già al quarto tentativo, quando Sam Bird vinse gara-2 in Bahrain[9]. Il team replicò questa vittoria a Monte Carlo, con Bird che concluse davanti a Kevin Ceccon dopo che quattordici vetture ebbero un incidente alla prima curva nel primo giro che costrinse nove piloti a ritirarsi[10]. Nel 2014, il team farà il suo debutto in GP3 Series, prendendo il posto della Bamboo Engineering e continuando a partecipare in GP2, nella Formula 3 tedesca e nell'ADAC Formel Masters[11][12].

La preparazione per la stagione 2014 fu disturbata dalla morte di Mazepa a causa di complicazioni relativi a una trombosi nel febbraio 2014 e, conseguentemente a questo fatto, il 18 febbraio dello stesso mese venne annunciata l'interruzione del rapporto tra Motopark Academy e Russian Time[5]. Il team si riunisce con iSport International per continuare il programma in GP2 e mette sotto contratto Mitch Evans e Artëm Markelov ma i piani per un approdo in GP3 vengono terminati lasciando tutto alla Hilmer Motorsport.

Nel 2015 Evans e Markelov continuano a correre per il team russo, questa è la prima volta che un team conferma la stessa line-up per l'anno successivo dal 2009 quando la DAMS aveva confermato Kamui Kobayashi e Jérôme d'Ambrosio. Ma il team ha cambiato la gestione da iSport alla Virtuosi Racing. La squadra conclude il campionato in quinta posizione, con due vittorie nella gara di sprint per Evans.

Per la stagione 2016, Markelov viene confermato mentre Raffaele Marciello si unisce al team. Markelov ottiene la sua prima vittoria nella gara di Monaco dopo essere partito quindicesimo in griglia. Marciello termina la stagione in quinta posizione mentre Markelov in decima, il team finisce terzo nel campionato costruttori.

Nel 2017 Marciello lascia il team per approdare nella Blancpain GT Series al suo posto arriva un altro italiano, Luca Ghiotto che affiancherà il russo Markelov al suo quarto anno con il team. Questo è stato l'anno più prolifico per il team che ottiene 6 vittorie, 1 di Luca Ghiotto e 5 di Artëm Markelov che segna anche l'unica pole stagionale. Il team finisce il campionato in prima posizione riportando il titolo che mancava dal 2013, Markelov termina secondo e Ghiotto quarto.

Nella stagione 2018 il team conferma per il quinto anno consecutivo Markelov e ingaggia il giapponese Tadasuke Makino. La stagione si rivela essere peggiore della precedente, con il quarto posto nella classifica per team. Markelov riesce comunque a vincere tre gare, mentre Makino vince la gara di Monza, unico acuto di una stagione altalenante.

Alla fine della stagione 2018 viene annunciato che il team Russian Time non sarà al via nel 2019 e viene messo in vendita.[6]

GP2 SeriesModifica

Anno Macchina Team Piloti Gare Vittorie Pole F.L. Punti C.P. C.T.
2013 Dallara-Mecachrome Motopark Academy   Sam Bird 22 5 2 3 181
  Tom Dillmann 22 0 1 2 92 10°
2014 Dallara-Mecachrome iSport International   Mitch Evans 22 2 0 1 174
  Artëm Markelov 22 0 0 0 6 24°
2015 Dallara-Mecachrome Virtuosi Racing   Mitch Evans 21 2 0 3 135
  Artëm Markelov 21 0 0 0 48 13°
2016 Dallara-Mecachrome Virtuosi Racing   Raffaele Marciello 22 0 0 0 159
  Artëm Markelov 22 1 0 3 97 10°

Formula 2Modifica

Anno Macchina Piloti Gare Vittorie Pole F.L. Punti C.P. C.T.
2017 Dallara-Mecachrome   Luca Ghiotto 22 1 0 0 185
  Artëm Markelov 22 5 1 6 210
2018 Dallara-Mecachrome   Tadasuke Makino 24 1 0 0 48 13º
  Artëm Markelov 24 3 0 5 186

NoteModifica

  1. ^ (EN) Sam Tremayne, La Russian Time rimpiazzerà l'iSport in GP2, in Autosport.com, 4 marzo 2013. URL consultato il 4 marzo 2013.
  2. ^ (EN) La RUSSIAN TIME si unisce alla GP2 Series (GP2 Series), 4 marzo 2013. URL consultato il 4 marzo 2013.
  3. ^ a b c d Aleksander Kabanovsky, Russian Time spera che Motopark alleverà piloti in grado di arrivare in Formula 1, in Autosport.com, 5 marzo 2013. URL consultato il 5 marzo 2013.
  4. ^ (EN) Charles Bradley, iSport sul punto di vendere la loro licenza in GP2, in Autosport.com, 22 febbraio 2013. URL consultato il 4 marzo 2013.
  5. ^ a b (EN) Matt Beer, Motopark lascia la collaborazione con Russian Time dopo la morte di Igor Mazepa, 17 febbraio 2014. URL consultato il 6 luglio 2014.
  6. ^ a b Russian Time termina la sua avventura in Formula 2 e mette in vendita il team, 25 novembre 2018. URL consultato il 25 novembre 2018.
  7. ^ (RU) F1news.ru, 7 marzo 2013, http://www.f1news.ru/interview/mazepa/83449.shtml. URL consultato il 24 aprile 2013.
  8. ^ (EN) Charles Bradley, iSport sul punto di vendere il posto in GP2, in Autosport.com, 22 febbraio 2013. URL consultato il 4 marzo 2013.
  9. ^ (EN) Charles Bradley, Bahrain GP2: Bird vince un'avvincente gara sprint per 0.08s, in Autosport.com, 21 aprile 2013. URL consultato il 21 aprile 2013.
  10. ^ (EN) Charles Bradley, Monaco GP2: Sam Bird vince ancora a Monte Carlo, in Autosport.com, 24 maggio 2013. URL consultato il 24 maggio 2013.
  11. ^ (EN) Peter Allen, Russian Time si unisce allo schieramento GP3 del 2014, in Paddock Scout, 27 settembre 2013. URL consultato il 27 settembre 2013.
  12. ^ (EN) Il team Lotus correrà nell'ATS Formula 3 Cup 2014, in Formel-3-Vereinigung e.V., 30 ottobre 2013. URL consultato il 3 novembre 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica