Apri il menu principale
The Ryder Cup Matches
SportGolf pictogram.svg Golf
OrganizzatoreEuropean Tour
PGA of America
CadenzaBiennale
PartecipantiEuropa Europa
Stati Uniti Stati Uniti
FormulaMatch play
Sito Internetrydercup.com
Storia
Fondazione1927
DetentoreEuropa Europa
Record vittorieStati Uniti Stati Uniti (27)
Ultima edizioneRyder Cup 2018
Prossima edizioneRyder Cup 2020
Ryder Cup at the 2008 PGA Golf Show new.jpg
Ryder Cup

La Ryder Cup, ufficialmente nota come The Ryder Cup Matches, è un torneo di golf che si disputa ogni due anni, a partire dal 1927,[1] tra una selezione di giocatori statunitensi e una di giocatori europei.

Solitamente la competizione si svolge in autunno, nel mese di settembre o di ottobre.

Indice

StoriaModifica

 
Stewart Maxwell, membro del Parlamento scozzese, regge tra le mani la Ryder Cup vinta dall'Europa nell'edizione del 2014.

La competizione, che prende il nome dal trofeo donato dall'inglese Samuel Ryder (18581936) alla federazione americana nel 1924, è co-gestita dallo European Tour e dalla PGA of America.

Dal 1927 al 1971 il torneo si è svolto tra la selezione degli Stati Uniti e quella della Gran Bretagna, con un netto predominio americano (15-3) ed un solo pareggio. Nel 1973 alla Gran Bretagna è stata incorporata l'Irlanda e nel 1979 tutto il resto dell'Europa continentale. In seguito all'accettazione della squadra europea come antagonista di quella statunitense, il torneo è risultato molto più equilibrato: dal 1979 al 2018, infatti, si contano undici successi per l'Europa, otto per gli Stati Uniti ed un solo pareggio.

La Ryder Cup viene ospitata alternativamente nei due continenti: per l'Europa si sono sempre scelti dei campi da golf britannici, fatta eccezione per l'edizione del 1997, disputatasi al Valderrama Golf Club (Spagna) in onore dell'ex golfista spagnolo Severiano Ballesteros, quella del 2018, che si è giocata a Saint-Quentin-en-Yvelines (Francia), e quella del 2022, che si giocherà al Marco Simone Golf & Country Club (Italia). Dopo l'edizione del 1999, a causa degli attentati terroristici dell'11 settembre 2001, la Ryder Cup è andata sempre in scena negli anni pari.

Tra le file europee è da segnalare la presenza, in tre occasioni diverse (1993, 1995 e 1997), di uno dei più celebri giocatori italiani nella storia del golf, Costantino Rocca, ricordato per la sua famosa buca in uno durante l'edizione del 1995. Gli italiani Francesco Molinari ed Edoardo Molinari sono stati invece i primi fratelli a competere per la squadra europea nella stessa Ryder Cup, grazie alla loro partecipazione contemporanea all'edizione del 2010. Francesco Molinari ha preso parte anche alle edizioni 2012, negli Stati Uniti, e 2018, in Francia.

La selezione campione in carica è la squadra europea, che si è aggiudicata il titolo nell'edizione del 2018.

FormulaModifica

 
Pubblico alla Ryder Cup del 2016.

Gli incontri di Ryder Cup prevedono vari tipi di match play tra i giocatori scelti tra le 2 squadre giocati ciascuno su 18 buche. Secondo la formula ora in vigore la competizione prevede otto sfide foursomes, otto fourball e dodici incontri individuali. Il vincitore o la coppia vincitrice di ogni sfida ottiene un punto per la propria squadra, in caso di pareggio entrambe le squadre ottengono mezzo punto.

 
Lo statunitense Tiger Woods alla Ryder Cup del 2004.

Un incontro foursome è una partita tra due coppie di golfisti: i giocatori della stessa squadra si alternano però nel colpire la pallina. Il fourball è sempre una partita tra due coppie, ma ogni giocatore conclude la propria buca in autonomia, scegliendo il risultato migliore della coppia, e confrontandolo con quello degli avversari. Una sfida individuale è infine una partita tra due golfisti in cui ognuno finisce la propria buca e confronta il suo risultato con quello dell'avversario. In tutti e tre i casi ciascuna buca viene vinta dalla squadra o dal singolo con il numero minore di colpi, e chi vince più buche si aggiudica l'incontro.

Le sfide si svolgono nell'arco di tre giorni: da venerdì a domenica (tranne nel 2010 quando, a causa del maltempo, il torneo si è concluso lunedì), per un totale di 28 incontri. Il venerdì si giocano quattro fourball al mattino e quattro foursome al pomeriggio (o viceversa). Il sabato si gioca di nuovo secondo lo stesso schema. La domenica si svolgono 12 sfide individuali: scendono quindi in campo per la prima volta tutti e dodici i giocatori delle due squadre. Non tutti i giocatori gareggiano infatti il venerdì o il sabato, spetta al capitano scegliere le 4 coppie da schierare per ogni sessione. Alla fine delle tre giornate risulta vincitrice la squadra che ha ottenuto il maggior numero di punti. Secondo il regolamento la squadra campione in carica mantiene la coppa in caso di pareggio (14 punti), la squadra sfidante deve quindi realizzarne almeno 14 e ½ per ottenere la vittoria.

Nel corso degli anni la formula ha subito vari cambiamenti. Dalla prima edizione fino a quella del 1959 la Ryder Cup si disputava in due soli giorni: il primo giorno si tenevano quattro foursomes sulla distanza di 36 buche, mentre il secondo otto sfide individuali sempre sulla distanza di 36 buche. Nel 1961 la distanza delle sfide fu ridotta a 18 buche, raddoppiandone però il numero. Nel 1963 si passò alla formula che prevede tre giorni di gara, aggiungendo otto fourball. Tale formula rimase immutata fino al 1977, quando il numero delle sfide fu ridotto a 20; cinque foursomes il primo giorno, cinque fourball il secondo e dieci confronti individuali il terzo giorno. Nel 1979, primo anno in cui parteciparono anche i giocatori dell'Europa continentale, la formula venne ancora cambiata adottando quella delle 28 sfide in uso oggi.[2]

Composizione delle squadreModifica

EuropaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Squadra europea di Ryder Cup.
 
Giocatori europei festeggiano la vittoria alla Ryder Cup del 2006.

La squadra europea viene selezionata in base alla money list dello European Tour ed al Ranking mondiale. Dall’edizione del 2018 entrano di diritto i primi quattro giocatori con più punti conquistati nel tour europeo (Race to Dubai) e altri quattro giocatori in base ai punti ricavati nel Ranking mondiale (senza però contare i tornei esteri svolti durante le Rolex Series). Anche il capitano europeo, come il suo collega americano, dispone di quattro wild card, con cui può convocare giocatori indipendentemente dalle classifiche.

Stati UnitiModifica

La procedura di selezione per gli Stati Uniti è stata rinnovata a partire dall'edizione 2008.

Per gli USA le qualificazioni iniziano con i quattro tornei major dell'anno precedente e finiscono nel mese di agosto dell'anno in cui si disputa la Ryder Cup. I primi otto giocatori sono automaticamente qualificati, mentre i restanti quattro posti vengono assegnati dal capitano a sua discrezione.

La classifica viene determinata dai seguenti criteri:[3]

  1. Montepremi vinto nel corso dell'Augusta Masters, U.S. Open, Open Championship e PGA Championship dell'anno precedente: ogni 1.000 $ guadagnati viene attribuito un punto.
  2. Montepremi vinto in tornei ufficiali dell'anno della manifestazione da gennaio ad agosto, con l'esclusione dei major, dei tornei del World Golf Championships e dei tornei che si disputano nelle stesse settimane di questi: viene assegnato un punto ogni 1.000 $ guadagnati.
  3. Montepremi vinto nei tornei major dell'anno della manifestazione: vengono assegnati due punti ogni 1.000 $ guadagnati.
  4. Montepremi vinto nell'anno della manifestazione in tornei disputati nelle stesse settimane dei tornei major e del World Golf Championships: viene assegnato mezzo punto ogni 1.000 dollari guadagnati.

Albo d'oroModifica

Anno Sede Squadra vincitrice
Capitano
Punteggio Squadra sconfitta
Capitano
1927   Worcester CC, Worcester (Massachusetts) Stati Uniti  
Walter Hagen
  Regno Unito
Ted Ray
1929   Moortown GC, Leeds Regno Unito  
George Duncan
7 5   Stati Uniti
Walter Hagen
1931   Scioto CC, Columbus (Ohio) Stati Uniti  
Walter Hagen
9 3   Regno Unito
Charles Whitcombe
1933   Southport & Ainsdale GC, Southport Regno Unito  
John Henry Taylor
  Stati Uniti
Walter Hagen
1935   Ridgewood CC, Paramus, Paramus (New Jersey) Stati Uniti  
Walter Hagen
9 3   Regno Unito
Charles Whitcombe
1937   Southport & Ainsdale GC, Southport Stati Uniti  
Walter Hagen
8 4   Regno Unito
Charles Whitcombe
1947   Portland GC, Portland (Oregon) Stati Uniti  
Ben Hogan
11 1   Regno Unito
Henry Cotton
1949   Ganton GC, Scarborough Stati Uniti  
Ben Hogan
7 5   Regno Unito
Charles Whitcombe
1951   Pinehurst Resort, Pinehurst (North Carolina) Stati Uniti  
Sam Snead
  Regno Unito
Arthur Lacey
1953   Wentworth Club, Virginia Water, Surrey Stati Uniti  
Lloyd Mangrum
  Regno Unito
Henry Cotton
1955   Thunderbird CC, Rancho Mirage (California) Stati Uniti  
Chick Harbert
8 4   Regno Unito
Dai Rees
1957   Lindrick GC, Rotherham Regno Unito  
Dai Rees
  Stati Uniti
Jack Burke
1959   Eldorado CC, Indian Wells (California) Stati Uniti  
Sam Snead
  Regno Unito
Dai Rees
1961   Royal Lytham & St Annes, Lytham St Annes Stati Uniti  
Jerry Barber
14½   Regno Unito
Dai Rees
1963   East Lake GC, Atlanta (Georgia) Stati Uniti  
Arnold Palmer
23 9   Regno Unito
John Fallon
1965   Royal Birkdale, Southport Stati Uniti  
Byron Nelson
19½ 12½   Regno Unito
Harry Weetman
1967   Champions GC, Houston (Texas) Stati Uniti  
Ben Hogan
23½   Regno Unito
Dai Rees
1969   Royal Birkdale, Southport Stati Uniti[4]  
Sam Snead
16 16   Regno Unito
Eric Brown
1971   Old Warson CC, St. Louis (Missouri) Stati Uniti  
Jay Hebert
18½ 13½   Regno Unito
Eric Brown
1973   Muirfield Links, East Lothian Stati Uniti  
Jack Burke
19 13   Regno Unito &   Irlanda
Bernard Hunt
1975   Laurel Valley GC, Pittsburgh (Pennsylvania) Stati Uniti  
Arnold Palmer
21 11   Regno Unito &   Irlanda
Bernard Hunt
1977   Royal Lytham & St Annes, Lytham St Annes Stati Uniti  
Dow Finsterwald
12½   Regno Unito &   Irlanda
Brian Huggett
1979   The Greenbrier, White Sulphur Springs (West Virginia) Stati Uniti  
Billy Casper
17 11   Europa
John Jacobs
1981   Walton Health GC, Surrey Stati Uniti  
Dave Marr
18½   Europa
John Jacobs
1983   PGA National GC, Palm Beach Gardens (Florida) Stati Uniti  
Jack Nicklaus
14½ 13½   Europa
Tony Jacklin
1985   The Belfry, Sutton Coldfield Europa  
Tony Jacklin
16½ 11½   Stati Uniti
Lee Trevino
1987   Muirfield Village GC, Dublin (Ohio) Europa  
Tony Jacklin
15 13   Stati Uniti
Jack Nicklaus
1989   The Belfry, Sutton Coldfield Europa  
Tony Jacklin
14[5] 14[5]   Stati Uniti

Ray Floyd

1991   Kiawah Island Golf Resort, Kiawah Island (South Carolina) Stati Uniti  
Dave Stockton
14½ 13½   Europa
Bernard Gallacher
1993   The Belfry, Sutton Coldfield Stati Uniti  
Tom Watson
15 13   Europa
Bernard Gallacher
1995   Oak Hill CC, Rochester (New York) Europa  
Bernard Gallacher
14½ 13½   Stati Uniti
Lanny Wadkins
1997   Valderrama GC, Sotogrande Europa  
Severiano Ballesteros
14½ 13½   Stati Uniti
Tom Kite
1999   The Country Club, Chestnut Hill (Massachusetts) Stati Uniti  
Ben Crenshaw
14½ 13½   Europa
Mark James
2002   The Belfry, Sutton Coldfield Europa  
Sam Torrance
15½ 12½   Stati Uniti
Curtis Strange
2004   Oakland Hills Country Club, Bloomfield Hills (Michigan) Europa  
Bernhard Langer
18½   Stati Uniti
Hal Sutton
2006   The K Club, County Kildare Europa  
Ian Woosnam
18½   Stati Uniti
Tom Lehman
2008   Valhalla GC, Louisville (Kentucky) Stati Uniti  
Paul Azinger
16½ 11½   Europa
Nick Faldo
2010   Celtic Manor Resort, Newport Europa  
Colin Montgomerie
14½ 13½   Stati Uniti
Corey Pavin
2012   Medinah CC, Medinah (Illinois) Europa  
José María Olazábal
14½ 13½   Stati Uniti
Davis Love III
2014   Gleneagles Golf Resort, Auchterarder Europa  
Paul McGinley
16½ 11½   Stati Uniti
Tom Watson
2016   Hazeltine National Golf Club, Chaska (Minnesota) Stati Uniti  
Davis Love III
17 11   Europa
Darren Clarke
2018   Le Golf National, Saint-Quentin-en-Yvelines, Guyancourt Europa  
Thomas Bjørn
17½ 10½   Stati Uniti
Jim Furyk
2020   Whistling Straits, Kohler (Wisconsin)
2022   Marco Simone Golf and Country Club, Guidonia Montecelio (Italia)
2024   Bethpage State Park, Farmingdale (New York)
2028   Hazeltine National Golf Club, Chaska (Minnesota)
2032   The Olympic Club, San Francisco (California)[6]

Vittorie per squadraModifica

Selezione Vittorie Anni
  Stati Uniti 27 1927, 1931, 1935, 1937, 1947, 1949, 1951, 1953, 1955, 1959, 1961, 1963, 1965, 1967, 1969, 1971, 1973, 1975, 1977, 1979, 1981, 1983, 1991, 1993, 1999, 2008, 2016
  Europa 15 1929,[7] 1933,[7] 1957,[7] 1985, 1987, 1989, 1995, 1997, 2002, 2004, 2006, 2010, 2012, 2014, 2018

NoteModifica

  1. ^ Fatta eccezione per l'interruzione di nove anni tra il 1939 e il 1948 a causa della Seconda guerra mondiale e il rinvio dell'edizione del 2001 a causa degli attentati dell'11 settembre.
  2. ^ Ryder Cup Match History, su irishgolfguide.net. URL consultato il 24 marzo 2007 (archiviato dall'url originale l'8 ottobre 2007).
  3. ^ PGA European Tour - US Ryder Cup Points Archiviato il 16 giugno 2009 in Internet Archive.
  4. ^ La partita è terminata con un pareggio (16-16); per questo motivo gli Stati Uniti hanno mantenuto il titolo vinto nell'edizione precedente.
  5. ^ a b La partita è terminata con un pareggio (14-14); per questo motivo l'Europa ha mantenuto il titolo vinto nell'edizione precedente.
  6. ^ Olympic Club to host PGA Championship in 2028, Ryder Cup in 2032 (Associated Press), 9 novembre 2017, ESPN.
  7. ^ a b c Solo il Regno Unito.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport