Apri il menu principale
São Cristóvão
Calcio Football pictogram.svg
Cadetes, Tóvão, São Cri Cri
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Bianco.svg Bianco
Dati societari
Città Rio de Janeiro
Nazione Brasile Brasile
Confederazione CONMEBOL
Federazione Flag of Brazil.svg CBF
Campionato Rio de Janeiro Carioca Série B
Fondazione 1898
Presidente Brasile Emannoel França
Allenatore Brasile Ricardo Barreto
Stadio Figueira de Melo
(8 000 posti)
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il São Cristóvão de Futebol e Regatas, noto anche semplicemente come São Cristóvão, è una società calcistica brasiliana con sede nella città di Rio de Janeiro, capitale dell'omonimo stato di Rio de Janeiro.

La squadra ha una sola divisa ufficiale, composta da maglia, calzoncini e calzettoni bianchi. Non avendo un kit di riserva, quando è necessario sono sempre gli avversari a dover cambiare completo. È l'unica squadra di calcio nella storia ad aver mai ricevuto questa autorizzazione dalla FIFA.[1]

Il Fenomeno Ronaldo, Pallone d'oro nel 1997 e nel 2002, ha giocato nelle giovanili del São Cristóvão.

Indice

StoriaModifica

Il Clube de Regatas São Cristóvão è stato fondato il 12 ottobre 1898 in una grande tenda vicino alla spiaggia di São Cristóvão dagli sportivi José Galvão, José Queirós, Luís Corrêa e Sá, Luís Parisot, Antônio Maurity, e E. Bordine e Moura e Castro. Il São Cristóvão Atlético Clube è stato fondato il 5 luglio 1909, in una casa situata in via Bela, sotto la spinta di João e Carlos Cantuária, Barroso Magno, A. Perdeneiras e João Germano. Il São Cristóvão de Futebol e Regatas venne fondato quando il Clube de Regatas São Cristóvão e il São Cristóvão Atlético Clube si fusero il 13 febbraio 1943.

Il 21 novembre 1926, il São Cristóvão vinse il Campionato Carioca, dopo aver sconfitto il Flamengo 5-1. Il capocannoniere del campionato fu Vicente del São Cristóvão, che segnò 25 reti.[2]

Nel 2000, il São Cristóvão partecipò alla Copa João Havelange (competizione che sostituì il campionato nazionale quell'anno). Il club fu inserito nel "Modulo Bianco" (equivalente del livello più basso), e terminò al quarto nel proprio gruppo, venendo eliminato al primo turno.[3] Nello stesso anno il club partecipò alla fase preliminare del Campionato Carioca 2001, dove terminò al sesto (e ultimo) posto della competizione, non riuscendo a qualificarsi per la competizione.[4]

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ (PT) São Cristóvão de Futebol e Regatas, Arquivo de Clubes. URL consultato il 6 aprile 2008 (archiviato dall'url originale il 2 gennaio 2013).
  2. ^ (EN) Rio de Janeiro Championship 1926, RSSSF Brasil. URL consultato il 9 novembre 2016.
  3. ^ (EN) Brazil 2000 Championship – Copa João Havelange, RSSSF Brasil. URL consultato il 9 novembre 2016.
  4. ^ (EN) Rio de Janeiro 2001, RSSSF Brasil. URL consultato il 9 novembre 2016.
Controllo di autoritàLCCN (ENn2006211826 · WorldCat Identities (ENn2006-211826