Apri il menu principale

Saša Bjelanović

dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore croato
(Reindirizzamento da Saša Bjelanovic)
Saša Bjelanović
Saša Bjelanović (2007).jpg
Bjelanović nel 2007 al Torino.
Nazionalità Croazia Croazia
Altezza 188 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 13 agosto 2015 - giocatore
Carriera
Giovanili
199?-1997Zadar
Squadre di club1
1996-1999Zadar77 (19)
1999Dinamo Zagabria1 (0)
1999-2000Pula14 (4)
2000-2002Varteks Varaždin51 (27)
2002-2003Como15 (2)
2003Chievo12 (4)
2003Perugia0 (0)
2003-2004Genoa41 (12)
2004-2005Lecce22 (5)
2005-2007Ascoli57 (11)
2007-2008Torino19 (0)
2008-2010 Vicenza74 (20)
2010-2011CFR Cluj13 (3)
2011Atalanta10 (1)
2011-2012Verona25 (5)[1]
2012-2013CFR Cluj14 (4)
2013-2014Varese22 (4)
2014-2015Messina10 (2)
2015Pordenone10 (1)[2]
Nazionale
199?Croazia Croazia U-181 (0)
199?Croazia Croazia U-196 (3)
1999Croazia Croazia U-205 (3)
?Croazia Croazia U-215 (2)
2005Croazia Croazia1 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 maggio 2015

Saša Bjelanović (Zara, 11 giugno 1979) è un dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore croato, di ruolo attaccante, attuale direttore sportivo dell'Hajduk Spalato.

Di origini italiane, possiede il passaporto italiano in virtù di una nonna triestina[3].

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

ClubModifica

Gli anni in Croazia, l'approdo a Como e i vari prestitiModifica

Cresce nelle giovanili dello Zadar. A vent'anni può già vantare 76 presenze e 18 reti con il suo club d'appartenenza. Nell'estate 1999 firma per il Dinamo Zagabria dove disputa una sola presenza prima di trasferirsi all'Istra Pula, dove scende in campo 14 volte e segna 4 reti. Nel 2000-2001 cambia nuovamente casacca e approda al Varteks Varazdin dove in 31 partite segna 12 reti. Nel 2001-2002 riesce ad andare in gol per 15 volte in 20 partite e l'anno successivo viene messo sotto contratto dal Como in Serie A. Con i lariani fa il suo esordio in Serie A il 14 settembre 2002 in Como-Empoli 0-2. L'8 dicembre arriva anche il primo gol in Serie A che all'88' di Modena-Como fissa il punteggio sul definitivo 1-1. Scende in campo per un totale di 15 partite e segna 2 reti prima di essere ceduto al ChievoVerona nel mercato di gennaio. Il successivo 16 luglio viene ceduto in prestito al Perugia dove vince l'Intertoto.

Il passaggio in serie B al Genoa ed il ritorno in serie A con Lecce, Ascoli e TorinoModifica

Il 30 agosto però, si trasferisce in Serie B al Genoa, dove in 41 partite segna 12 reti. Nel 2004-2005 approda nuovamente in Serie A, stavolta nel Lecce, squadra con cui gioca 22 partite segnando 5 reti. Nel 2005-2006 viene ceduto all'Ascoli dove in 31 partite segna 4 reti, nella stagione 2006-2007 gioca ancora nella squadra bianconera realizzando 7 reti in 26 presenze[4]. Il 21 giugno 2007 lascia l'Ascoli per approdare al Torino in compartecipazione[5]. Al termine della stagione (19 presenze e nessun gol), il Torino lo riscatta alle buste per 60.000 euro [6] (che si aggiungono al milione circa dell'anno precedente). Il 7 agosto 2008 passa al Vicenza, in serie B, in prestito con diritto di riscatto fissato a un milione. Esordisce con la maglia del Vicenza, in Coppa Italia, giocando contro il Monza, partita finita 3-0 per il Vicenza, dove Bjelanović firma una doppietta. La prima doppietta in campionato arriva il 23 settembre a Pisa contribuendo alla prima vittoria in campionato.

Vicenza, Cluj, Atalanta, Hellas Verona, Varese, Messina e PordenoneModifica

Il 26 giugno 2009 passa al Vicenza, acquistato a titolo definitivo dal Torino a fronte della compartecipazione di Nicolás Gorobsov e conguaglio a favore dei berici di circa 400 000 euro[7]. Dopo il biennio vicentino (nel quale realizza un totale di 20 gol in serie B e 2 gol in Coppa Italia), il 23 giugno 2010 viene acquistato dai romeni del CFR Cluj voluto dall'allenatore Andrea Mandorlini[8]. Con i rumeni conquista il 18 luglio la Supercoppa di Romania dopo aver battuto ai calci di rigori l'Unirea Urziceni. La prima rete in campionato con la casacca amaranto avviene il 13 agosto contro il Timişoara (partita poi persa dal Cluj 3 a 2) mentre il 28 settembre esordisce in Champions League allo Stadio Olimpico di Roma. Il 27 gennaio 2011 viene acquistato a titolo definitivo dall'Atalanta[9]. Con i nerazzurri firma un contratto fino al 2012 con l'opzione per l'anno successivo[10]. Disputa la sua prima partita con la squadra bergamasca il 19 febbraio 2011 contro la Reggina, subentrando nella ripresa a Marilungo.[11]. Segna la prima rete con la maglia nerazzurra l'11 aprile contro il Modena, regalando una vittoria alla squadra orobica portandola in vantaggio a due minuti dalla fine[12]. Conclude la stagione con 10 presenze e con la vittoria del campionato cadetto.

Il 31 agosto, dopo aver svolto l'intero ritiro pre-stagionale con la squadra orobica, passa a titolo definitivo all'Hellas Verona, ritrovando il suo vecchio tecnico ai tempi del CFR Cluj, Andrea Mandorlini.[13]

Il 4 settembre 2011 esordisce da titolare nella gara casalinga Verona-Sassuolo (1-0). In campionato colleziona 25 presenze e 5 gol.

Il 2 settembre 2012, ai margini della rosa dell'Hellas Verona,[14] ritorna ai rumeni del CFR Cluj a un anno e mezzo di distanza.[15]

Dopo essersi svincolato dai rumeni, il 19 agosto 2013 firma contratto un annuale che lo lega al Varese per la stagione 2013-2014 segnando 4 gol in 22 partite.

Il 17 luglio 2014 firma per la squadra siciliana del Messina in Lega Pro [16] ma già il 22 dicembre, dopo sole 9 presenze e 2 gol, rescinde il contratto.[17]

Il 27 dicembre 2014 firma per la società friulana Pordenone, sempre militante in Lega Pro.[18] A fine stagione annuncia il ritiro dal calcio giocato.[19]

NazionaleModifica

Bjelanović ha giocato in quasi tutte le Nazionali giovanili del suo paese, disputando nel 1999 il Mondiale Under-20 disputando una sola partita ma riuscendo a finire sul tabellino dei marcatori.

Ha debuttato in Nazionale maggiore il 9 febbraio 2005 subentrando nella ripresa nell'incontro amichevole contro Israele che finì con il punteggio di 3-3. Un mese più tardi fa parte della selezione per disputare le qualificazioni della Coppa del mondo 2006 contro Islanda e Malta senza però venire impiegato in entrambi gli incontri.

Dopo il ritiroModifica

Nell'agosto del 2015 diventa responsabile dell'area scouting dell'Hajduk Spalato.[20]

Nel novembre 2015 ottiene il diploma di direttore sportivo ad indirizzo tecnico al Centro Tecnico Federale di Coverciano.[21]

Il 13 giugno 2017 inizia a Coverciano il corso da allenatore professionista categoria UEFA A che abilita ad allenare formazioni giovanili e squadre fino alla Lega Pro e consente anche di fare l'allenatore in seconda in Serie A e B.[22] Il 7 settembre seguente supera con esito positivo l'esame di fine corso.[23]

Il 25 maggio 2018 diventa il nuovo direttore sportivo dell'Hajduk.[24]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 30 maggio 2015.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1996-1997   Zadar 1.HNL 18 6 CC 0 0 - - - - - - 18 6
1997-1998 1.HNL 28 7 CC 2 2 - - - - - - 30 9
1998-1999 1.HNL 31 6 CC 2 1 - - - - - - 33 7
Totale Zadar 77 19 4 3 - - - - 81 22
set.-nov. 1999   Dinamo Zagabria 1. HNL 1 0 CC - - UCL - - - - - 1 0
nov. 1999-2000   Pula 1. HNL 14 4 CC 0 0 - - - - - - 14 4
2000-2001   Varteks Varazdin 1. HNL 31 12 CC 4 2 - - - - - - 35 14
2001-2002 1. HNL 20 15 CC 1 2 CU 6[25] 7[26] - - - 27 24
Totale Varteks Varazdin 51 27 5 4 6 7 - - 62 38
2002-gen. 2003   Como A 15 2 CI 2 0 - - - - - - 17 2
gen.-giu. 2003   Chievo A 12 4 CI - - CU - - - - - 12 4
ago. 2003   Perugia A - - CI - - Int 1 0 - - - 1 0
ago. 2003-2004   Genoa B 41 12 CI 1 0 - - - - - - 42 12
2004-2005   Lecce A 22 5 CI 2 1 - - - - - - 24 6
2005-2006   Ascoli A 31 4 CI - - - - - - - - 31 4
2006-2007 A 26 7 CI 2 1 - - - - - - 28 8
Totale Ascoli 57 11 2 1 - - - - 59 12
2007-2008   Torino A 19 0 CI 3 0 - - - - - - 22 0
2008-2009   Vicenza B 39 12 CI 2 2 - - - - - - 41 14
2009-2010 B 35 8 CI 0 0 - - - - - - 35 8
Totale Vicenza 74 20 2 2 - - - - 76 22
2010-gen. 2011   CFR Cluj Liga I 13 3 CR 1 1 UCL 4 0 SR 1 0 19 4
gen.-giu. 2011   Atalanta B 10 1 CI - - - - - - - - 10 1
2011-2012   Verona B 24+1[27] 5 CI 1 0 - - - - - - 26 5
ago.-set. 2012 B 1 0 CI 1 1 - - - - - - 2 1
Totale Verona 25+1 5 2 1 - - - - 28 6
set. 2012-2013   CFR Cluj Liga I 14 4 CR 3 1 UCL+UEL 2+1 0 - - - 20 5
Totale Cluj 27 7 4 2 7 0 1 0 39 9
2013-2014   Varese B 22 4 CI 1 0 - - - - - - 23 4
ago.-dic. 2014   Messina LP 10 2 CI+CI-LP 0+1 0 - - - - - - 11 2
gen.-giu. 2015   Pordenone LP 10+2[28] 1 CI-LP - - - - - - - - 12 1
Totale carriera 487+3 124 29 14 14 7 1 0 534 145

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Croazia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
9-2-2005 Gerusalemme Israele   3 – 3   Croazia Amichevole -   77’
Totale Presenze 1 Reti 0

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni internazionaliModifica

Perugia: 2003

Competizioni nazionaliModifica

Dinamo Zagabria: 1997-1998, 1998-1999
Dinamo Zagabria: 1997-1998
Cluj: 2010
Atalanta: 2010-2011

NoteModifica

  1. ^ 26 (5) se si comprendono i play-off.
  2. ^ 12 (1) se si comprendono i play-out.
  3. ^ Bjelanovic italiano fa gola a molti ilrestodelcarlino.it
  4. ^ Ufficiale: Bjelanovic è dell'Ascoli
  5. ^ Ufficiale: Bjelanovic e Zanetti al Torino
  6. ^ Torino, Bjelanovic torna in gruppo - Global Sport
  7. ^ Mercato Torino Fc: in arrivo Parola e Gorobsov, Guide.supereva.it, 26 giugno 2009.
  8. ^ UFFICIALE: Bjelanovic, Nuno Diogo, Hora e Kivuvu al CFR Cluj, Tutto mercato web, 25 giugno 2010.
  9. ^ Ufficiale: Bjelanovic dal Cluj all'Atalanta
  10. ^ Sasa Bjelanovic a Zingonia[collegamento interrotto], Atalanta.it.
  11. ^ Reggina-Atalanta 0-0[collegamento interrotto], Atalanta.it.
  12. ^ Modena-Atalanta 1-2[collegamento interrotto], Atalanta.it.
  13. ^ Calciomercato, Bjelanovic e Lepiller all'Hellas Verona, Hellasverona.it.
  14. ^ Il Cluj pesca in Italia: Ebagua rifiuta, ma Bjelanovic e Martinez dicono sì Tuttomercatoweb.com
  15. ^ (RO) Cele mai recente achiziții ale clubului nostru! Archiviato il 6 settembre 2012 in Internet Archive. Cfr1907.ro
  16. ^ Ingaggiato l'attaccante Saša Bjelanović - ACR MESSINA Archiviato l'8 agosto 2014 in Internet Archive.
  17. ^ UFFICIALE: Messina, rescinde l'attaccante Bjelanovic
  18. ^ Bjelanovic: "Sono pronto per ripartire da Pordenone"
  19. ^ Raffaella Bon, ESCLUSIVA TMW - Bjelanovic: "Smetto col calcio giocato. Futuro da dirigente", www.tuttomercatoweb.com, 12 giugno 2015.
  20. ^ TMW - Hajduk Spalato, Bjelanovic responsabile dell'area scouting, su tuttomercatoweb.com, 13 agosto 2015. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  21. ^ Sostenuti gli esami, ecco tutti gli allievi diplomati, su settoretecnico.figc.it, 1º dicembre 2015. URL consultato il 23 dicembre 2015.
  22. ^ Coverciano, corso allenatori al via con Cambiasso, Kallon e Panico
  23. ^ Coverciano, ufficializzati i nuovi allenatori professionisti Uefa B. Da Cambiasso a Zampagna tanti i nomi noti. URL consultato l'8 settembre 2017.
  24. ^ Bjelanovic nuovo direttore sportivo dell’Hajduk Spalato: ora è ufficiale alfredopedulla.com
  25. ^ 2 presenze nel turno preliminare.
  26. ^ 4 reti nel turno preliminare.
  27. ^ Play-off.
  28. ^ Play-out.

Collegamenti esterniModifica