Apri il menu principale

Saab 9000

autovettura del 1985 prodotta dalla Saab
Saab 9000
Saab 9000 AV.jpg
Descrizione generale
Costruttore Svezia  Saab
Tipo principale Berlina
Produzione dal 1984 al 1998
Sostituita da Saab 9-5
Esemplari prodotti 503.087[senza fonte]
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza da 4620 a 4795 mm
Larghezza da 1673 a 1777 mm
Altezza da 1415 a 1420 mm
Passo 2672 mm
Massa da 1300 a 1458 kg
Altro
Assemblaggio Trollhättan, Svezia
Uusikaupunki, Finlandia (1984–1991)
Stile Björn Envall
Giorgetto Giugiaro
Stessa famiglia Alfa Romeo 164
Fiat Croma
Lancia Thema
Auto simili Audi A6
BMW Serie 5
Mercedes-Benz Classe E
Saab 9000 AR.jpg

La 9000 è un'autovettura prodotta dalla Saab tra il 1984 ed il 1998.

Deriva dal progetto Tipo 4 avviato in comune con FIAT e Lancia, dal quale derivano anche Lancia Thema, Fiat Croma e Alfa Romeo 164.

Indice

Il contestoModifica

 
Differenze tra primo e secondo restyling

La 9000 era una berlina a due volumi e mezzo con portellone posteriore; condivideva le portiere e la struttura centrale della scocca con la Thema e Croma.

Meccanicamente, il progetto Tipo 4 significava: trazione anteriore, motore trasversale e sospensioni a 4 ruote indipendenti. Il retrotreno della 9000 non rispetta lo schema MacPherson come le vetture italiane, bensì é un assale rigido con barra Panhard.

 
9000 CS restyling 1991

Il propulsore della 9000 deriva dal propulsore della Saab 900, l'enorme differenza è che sulla 9000 è stato installato trasversalmente e non più longitudinalmente. Il motore é un 4 cilindri in linea, bialbero 16 valvole di 1985 cm³ ad iniezione elettronica. La potenza variava da 130 (versione aspirata) fino a 204 CV (versione con turbocompressore e intercooler). Sia la 9000i 16v che la 9000i Turbo 16v avevano cambio a 5 marce e quattro freni a disco.

Nel 1988 venne introdotta anche la versione a tre volumi e 4 porte, denominata 9000 CD (sia aspirata che turbo) con frontale ristilizzato (reso più spiovente ed aerodinamico). Nel 1989 venne lanciata una versione aspirata con cilindrata maggiorata a 2290 cm³ (150 CV). La 9000 2.3i 16v era disponibile sia nella versione a 5 porte che in quella CD a 4 porte. Nel 1990 venne resa disponibile anche la versione 2.3i 16v Turbo (5 porte e CD) con motore turbo di 2,3 litri da 197 CV.

Nel 1990 il frontale ristilizzato della 9000 CD venne utilizzato anche sulla 9000 con portellone posteriore.

 
A sinistra, vista posteriore di una 9000 CD pre-restyling e a destra una 9000 CS

Alla fine del 1991 ci fu un secondo restyling; cambiarono il frontale (più morbido e spiovente), i paraurti (più ampi e protettivi) e sulla sola 5 porte, la coda (totalmente ridisegnata). La 5 porte ora si chiamava CS, mentre la 4 porte conservava il nome CD. Dal punto di vista tecnico le novità si concentravano sui motori, ora tutti turbo e dotati di marmitta catalitica.

Nel 1993 la gamma venne completata dalla 9000 3.0i V6 24v CD Griffin, mossa da un V6 24 valvole (di origine General Motors) di 2962 cm³ da 210 CV.

Dal 1994 i propulsori 2.0 e 2.3 adottarono una nuova gestione motore: il SAAB Trionic T5 (presente anche sulla Saab 900 seconda serie). L'offerta di propulsori comprendeva motori 4 cilindri turbo a bassa pressione LPT (Low Pressure Turbo) o ad alta pressione FPT (Full Pressure Turbo) di 2 litri da 150 o 185 CV e 2.3 litri da 170 fino 225 CV.

La combinazione dei motori coi 3 allestimenti disponibili, denominati Standard, E (particolarmente lussuoso con sedili in pelle e inserti in radica di noce) e Aero (molto sportivo, con appendici aerodinamiche esterne), formava una gamma così assortita:

  • CS 2.0 turbo LPT oppure FPT
  • CD 2.0 turbo LPT oppure FPT
  • CSE 2.0 turbo LPT oppure FPT
  • CDE 2.0 turbo LPT oppure FPT
  • CSE 2.3 turbo LPT
  • CDE 2.3 turbo LPT
  • CS Aero 2.3 turbo FPT

Nel 1998 le 9000 uscirono di listino sostituite dalla Saab 9-5.

Versioni specialiModifica

PrometheusModifica

Nel 1993, in funzione del progetto europeo Prometheus (Programme for European Traffic with Highest Efficiency and Unprecedented Safety), la Saab sviluppò una versione speciale della 9000 dotata di un controller posto al centro della plancia di guida in sostituzione del canonico volante. Ciò avrebbe dovuto limitare i danni al guidatore in caso di incidente, permettere una maggiore visibilità della strumentazione di bordo e consentire un più semplice montaggio dell'airbag. Il progetto, dopo il primo esemplare, non ebbe seguito.[1]

RiconoscimentiModifica

  • 1996 Il motore 2.3 LPT della 9000 fa parte dei dieci motori migliori dell'anno, secondo il Ward's, USA
  • 1995 La 9000 CDE V6, secondo la Associazione Americana di Automobili (AAA) è la migliore auto nella sua fascia di prezzo. Per il "Consumer's Review" (USA), fa parte delle dieci migliori auto di lusso.
  • 1993 La 9000, secondo la Associazione Americana di Automobili (AAA) è la migliore auto nella sua fascia di prezzo.
  • 1986: il Saab Long Run, si tenne al Talladega Superspeedway (Alabama - USA), con 3 Saab 9000 Turbo, per una percorrenza di 100.000 km con una media di 213.299 km/h[2].

NoteModifica

  1. ^ (EN) Saab Prometheus steering-by-wire, su karakullake.blogspot.it, 1º marzo 2012. URL consultato il 16 ottobre 2016.
  2. ^ (EN) Saab Turbo – “The Long Run” 1986, su saabhistory.com, 16 maggio 2007. URL consultato il 16 ottobre 2016.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh99001352
  Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili