Apri il menu principale

Sabina Beganović, nota anche col soprannome di Sabina Began (Amburgo, 22 ottobre 1974), è un'attrice tedesca di origine bosniaca.

Indice

BiografiaModifica

Sabina Beganović è nata in Germania, ma si è poi trasferita in Italia, precisamente a Roma.[1] Debutta sul piccolo schermo nel 1993 con una parte nella serie tv I ragazzi del muretto. Al cinema il suo ruolo più importante è stato in Aitanic di Nino D'Angelo (2000), dove è coprotagonista al fianco del regista-attore napoletano. Ha poi lavorato per lo più in film e serie televisive.

Began si è dichiarata amante dell'ex-primo ministro Silvio Berlusconi [2] e ha dichiarato a SKY Italia che sarebbe stato il suo pseudonimo a dare la denominazione bunga bunga al noto scandalo sessuale collegato ai presunti fatti indagati dall'inchiesta nota come Rubygate.[3] È quindi stata tra gli indagati nell'inchiesta della procura di Bari sulle accompagnatrici che l'imprenditore Giampaolo Tarantini avrebbe portato nelle residenza dell'allora primo ministro Silvio Berlusconi tra il 2008 e il 2009. Conosciuta anche con l'appellativo ape regina,[4] il 13 novembre 2015 il Tribunale di Bari la condanna a 1 anno e 4 mesi di reclusione per induzione e sfruttamento della prostituzione in relazione allo scandalo escort.[5]

L'8 maggio 2012 ha dichiarato a Radio 24 "Sono innamorata di Berlusconi e voglio un figlio da lui".[6] Il 24 agosto seguente ha quindi dichiarato di aspettare un figlio da Silvio Berlusconi,[7] ma a distanza di poche ore comunica a Dagospia di aver perso il bambino perché Berlusconi si era arrabbiato.[8]

FilmografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ Chi è Sabina Began, l'attrice definita "ape regina". Le immagini, affaritaliani.it, 19 giugno 2009. URL consultato il 5 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 18 febbraio 2011).
  2. ^ (EN) Actress Sabina Began says she was "hypnotised" by Silvio Berlusconi's sexual prowess, Mirror Online, 29 settembre 2011. URL consultato il 13 febbraio 2012.
  3. ^ (EN) Kathryn Westcott, At last - an explanation for 'bunga bunga', BBC News, 5 febbraio 2011. URL consultato il 5 febbraio 2011.
  4. ^ Il Fatto Quotidiano.it, su ilfattoquotidiano.it. URL consultato il 24 agosto 2012 (archiviato dall'url originale il 29 agosto 2012).
  5. ^ Processo "Escort", condannato Tarantini
  6. ^ Affaritaliani.it, su affaritaliani.libero.it (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2012).
  7. ^ Sentio.it.
  8. ^ dagospia.com.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica