Apri il menu principale
Distintivo e stella dell'ordine di San Giorgio

Il sacro militare Ordine costantiniano di San Giorgio è un ordine equestre di collazione, oggi diviso in tre tronconi.

Indice

StoriaModifica

Ordine fondato da Costantino in grande dopo la battaglia di ponte Milvio contro Massenzio. In tale occasione Costantino vide in cielo la scritta "In hoc signo vinces" cioè "con questo simbolo vincerai". Il simbolo era XP cioè le iniziali di Cristo in greco. Vinta la battaglia affidò a 300 cavalieri l'onore di portare avanti il ricordo della battaglia e la difesa del Cristianesimo nei secoli avvenire. Dopo il medioevo venne ceduto dall'ultimo discendente dei Comneni, Giovanni Andrea Angelo Flavio Comneno, a Francesco Farnese nel 1697, mentre fu riconosciuta nel 1718 da papa Clemente XI la natura dinastica dell'ordine per i duchi di Parma, Farnese.

Nel 1731 con la morte senza eredi dell'ultimo duca, Antonio Farnese, il Gran Magistero, insieme al ducato, passò al cugino Carlo III di Spagna, figlio di Elisabetta Farnese e re delle Due Sicilie, che trasferì l'Ordine da Parma a Napoli. Maria Luisa d'Asburgo-Lorena riconosciuta nel 1815 sovrana del Ducato di Parma e Piacenza, con un decreto del 26 febbraio 1816, ripristinò l'Ordine costantiniano di San Giorgio appartenente al patrimonio araldico dei Farnese. Da allora esistono due ordini omonimi, uno ereditato dai Borbone-Parma e l'altro dai Borbone-Due Sicilie.

A sua volta l'ordine napoletano è conteso dalla morte di Ferdinando Pio di Borbone-Due Sicilie nel 1960, insieme al ruolo di capo della casata dei Borbone Due Sicilie.

OrdiniModifica

BibliografiaModifica

  • Alessio Cassinelli Lavezzo, Il Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, Phasar Ediizioni, Firenze, 2005.
  • Alessio Varisco (con prefazione di Sua Altezza Reale il Principe Carlo di Borbone delle Due Sicilie), San Giorgio, i Costantiniani, i Borbone Due Sicilie e i loro Ordini Dinastici, Arcidosso, Effigi Edizioni, 2015.
  • AA.VV., L'Ordine costantiniano di San Giorgio, storia, stemmi e cavalieri, Parma, 2002
  • Ettore Gallo (con prefazione del cardinale Mario Francesco Pompedda), Il Gran Magistero del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, ed. Il Minotauro, Roma 2002.
  • Antonio Benedetto Spada, Ordini cavallereschi della Real casa di Borbone delle Due Sicilie, Brescia, Grafo, 2002. - 347 p. : ill. ; 31 cm.