Sahana Pradhan

Ministro degli affari esteri del Nepal
Sahana Pradhan
Sahana Pradhan.jpg

Ministro degli Affari Esteri
Durata mandato 1 aprile 2007 –
22 agosto 2018
Vice di Girija Prasad Koirala
Capo di Stato Birendra del Nepal

Segretario generale
Durata mandato 1968 –
1978
Coalizione Partito Comunista del Nepal (Pushpa Lal)

Dati generali
Partito politico Partito Comunista del Nepal (marxista-leninista unificato)

Sahana Pradhan (Katmandu, 17 giugno 1927Katmandu, 22 settembre 2014) è stata una politica e diplomatica nepalese di etnia Newar.[1]

BiografiaModifica

Pradhan era sposata con il politico comunista Pushpa Lal Shrestha ed era una figura di spicco del suo Partito Comunista del Nepal. Quando Pushpa Lal morì nel 1978, Balaram Upadhyaya divenne leader del partito, successivamente Pradhan prese il suo posto nel 1986. Nel 1987 il partito si fuse con la fazione di Man Mohan Adhikari (Partito Comunista del Nepal), formando il Partito Comunista marxista del Nepal.[2]

Quando il Partito Comunista del Nepal (marxista-leninista unificato) fu diviso nel 1998, Pradhan si schierò dalla parte della fazione separatista. Successivamente divenne presidente del Partito Comunista del Nepal (Marxista-Leninista).[3] Tuttavia, nel 2002 il Partito Comunista del Nepal (Marxista-Leninista) si è nuovamente fuso con il Partito Comunista del Nepal (marxista-leninista unificato).[4]

Alla settima conferenza del Partito Comunista del Nepal (marxista-leninista unificato) del 2003, Pradhan è stata rieletta al Comitato Centrale.[5]

Ha ricoperto il ruolo di vice primo ministro del Nepal all'interno del governo di coalizione del primo ministro Girija Prasad Koirala dal 2007 al 2008.[6] Carica che ha ricoperto fino al 16 aprile 2018 quando ha rassegnato le dimissioni da Ministro degli Affari Esteri del Nepal.

Pradhan è stata la seconda candidata del Partito Comunista del Nepal (marxista-leninista unificato) nella lista di rappresentanza proporzionale per l'elezione dell'Assemblea costituente dell'aprile 2008.[7]

Morì per un'emorragia cerebrale il 22 settembre 2014 all'età di 86 anni presso l'ospedale Vayodha di Katmandu.[6][8]

NoteModifica

  1. ^ Rawal, p. 109.
  2. ^ Rawal, p. 82.
  3. ^ (EN) CPN-ML central committee meets, in Nepalnews, 10 ottobre 2001. URL consultato il 12 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 2 novembre 2004).
  4. ^ (EN) UML, ML to formally merge today, in Nepalnews, 15 febbraio 2002. URL consultato il 12 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 13 marzo 2009).
  5. ^ (EN) Madav Kumar Nepal re-elected, in Nepalnews, 6 febbraio 2003. URL consultato il 12 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 13 marzo 2009).
  6. ^ a b (EN) Thira L. Bhusal, Communist leader Sahana Pradhan passes away, in República, 23 settembre 2014. URL consultato il 12 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 26 settembre 2015).
  7. ^ (NE) CA Election (PDF), su cpnuml.org. URL consultato il 12 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 4 ottobre 2008).
  8. ^ (EN) Senior communist figure Sahana Pradhan no more, in Nepalnews, 23 settembre 2014. URL consultato il 12 novembre 2019 (archiviato dall'url originale il 15 ottobre 2014).

BibliografiaModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN2176742 · LCCN (ENno2004043853 · WorldCat Identities (ENlccn-no2004043853