Saint-Cyr-sur-Mer

comune francese

Saint-Cyr-sur-Mer (in occitano Sant Ceri) è un comune francese di 12 019 abitanti situato nel dipartimento del Var della regione della Provenza-Alpi-Costa Azzurra.

Saint-Cyr-sur-Mer
comune
Saint-Cyr-sur-Mer – Stemma
Saint-Cyr-sur-Mer – Veduta
Saint-Cyr-sur-Mer – Veduta
Veduta
Localizzazione
StatoBandiera della Francia Francia
Regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra
Dipartimento Varo
ArrondissementTolone
CantoneSaint-Cyr-sur-Mer
Territorio
Coordinate43°11′N 5°43′E
Superficie21,12 km²
Abitanti12 019[1] (2009)
Densità569,08 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale83270
Fuso orarioUTC+1
Codice INSEE83112
Nome abitantiSaint-Cyriens, Saint-Cyriennes
Patronosan Ciro
Giorno festivo31 gennaio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Francia
Saint-Cyr-sur-Mer
Saint-Cyr-sur-Mer
Saint-Cyr-sur-Mer – Mappa
Saint-Cyr-sur-Mer – Mappa
Sito istituzionale

Nel comune passano i torrenti Dégoutant e la Sale.

I suoi abitanti son detti Sanciriani.

Origini del nome

modifica

Deve il nome al piccolo san Ciro, figlio di santa Giulitta.[2]

In epoca romana la cittadina era nota come Tauroentum; davanti alle sue acque, nel 49 a.C., si svolse una decisiva battaglia navale, la battaglia di Tauroento, tra cesariani e flotta di navi marsigliesi e pompeiane. La vittoria fu dei cesariani, che riuscirono così a mantenere l'assedio di Marsiglia.

Simboli

modifica

«D'argento, all'imbarcazione posta di due terzi, d'oro, l'interno d'argento, bordata e alberata di rosso, la prua ornata di una testa di toro dello stesso, con la vela di rosso, caricata di due pali d'argento, fornita di sei remi di rosso, vogante e attraversante su quattro burelle ondate d'azzurro, sostenute da una pianura ondata di nero. Motto: Sins San Ceri Taurento a reflouri.[2]»

Società

modifica

Evoluzione demografica

modifica

Abitanti censiti

Geografia antropica

modifica

È diviso nel quartiere di Saint-Cyr, il principale; les Lecques, il porto e stazione balneare, dove ha sede inoltre il museo di Tauroentum; la Madrague, organizzato attorno al cosiddetto "piccolo porto".

 
Il porto a Les Lecques

Amministrazione

modifica

Gemellaggi

modifica

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN153561833 · LCCN (ENn82001151 · GND (DE4500665-9 · BNF (FRcb15277939v (data) · J9U (ENHE987007550550205171
  Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Francia