Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Sakurai (disambigua).
Sakurai
città
桜井市
Sakurai – Bandiera
Sakurai – Veduta
Panorama di Sakurai e dello Yamatogawa. Si noti, a sinistra, il torii del santuario Ōmiwa.
Localizzazione
StatoGiappone Giappone
RegioneKansai
PrefetturaFlag of Nara Prefecture.svg Nara
SottoprefetturaNon presente
DistrettoNon presente
Territorio
Coordinate34°31′07.37″N 135°50′35.56″E / 34.518714°N 135.843211°E34.518714; 135.843211 (Sakurai)Coordinate: 34°31′07.37″N 135°50′35.56″E / 34.518714°N 135.843211°E34.518714; 135.843211 (Sakurai)
Superficie98,92 km²
Abitanti60 752 (1-11-2007)
Densità614,15 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale29206-1
Fuso orarioUTC+9
Cartografia
Mappa di localizzazione: Giappone
Sakurai
Sakurai
Sakurai – Mappa
Sito istituzionale

Sakurai (桜井市?) è una città giapponese della prefettura di Nara, dalla lunga storia. Sakurai fu per breve tempo capitale del Giappone durante il regno dell'imperatore Yūryaku.[1] The life of the Imperial court was centered at Hatsuse no Asakura Palace where the emperor lived in 457–479.[2] Altri imperatori successivamente costruirono palazzi e monumenti nella città, tra cui:

  • Palazzo Iware no Mikakuri, 480–484[2] nel regno dell'imperatore Seinei[3]
  • Palazzo Nimiki, 499–506, nel regno dell'imperatore Buretsu[4]
  • Palazzo Iware no Tamaho, 526–532[2] nel regno dell'imperatore Keitai[5]
  • Palazzo Hinokuma no Iorino, 535-539[2] nel regno dell'imperatore Senka[6]
  • Palazzo Osata no Sakitama o Osada no Miya, 572–585[7] nel regno dell'imperatore Bidatsu[8]

Sakurai è sede della Ōmiwa Shrine, considerata una delle più antiche sedi Shinto dedicate alla dea della salute.

La parte moderna fu fondata il 1º settembre 1956.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

  • Templi Buddhisti
    • Miwasanbyōdō-ji
    • Hase-dera
    • Asuka-dera
    • Tachibana-dera
    • Abemonju-in
    • Seirin-ji
  • Santuari Shintoisti
    • Ōmiwa Shrine
    • Tanzan Shrine
    • Kasayamakō Shrine
    • Tamatsura Shrine

AmministrazioneModifica

GemellaggiModifica

  Chartres

NoteModifica

  1. ^ (EN) Ponsonby-Fane. (1915). The Imperial Family of Japan, p. 13.
  2. ^ a b c d (DE) Koch, W. (1904). Japan; Geschichte nach japanischen Quellen und ethnographische Skizzen. Mit einem Stammbaum des Kaisers von Japan, p. 13.
  3. ^ (EN) Ponsonby-Fane, p. 14; excerpt, "Mikaguri Palace"
  4. ^ (EN) Ponsonby-Fane, p. 15.
  5. ^ (EN) Ponsonby-Fane, p. 16.
  6. ^ (EN) Ponsonby-Fane, p. 17.
  7. ^ (EN) Brown, Delmer. (1979). Gukanshō, pp. 262-263; excerpt, "... palace was Osada no Miya of Iware in the province of Yamato."
  8. ^ (EN) Ponsonby-Fane, p. 18.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN259326504 · GND (DE4311957-8 · NDL (ENJA00366182 · WorldCat Identities (EN259326504
  Portale Giappone: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Giappone