Apri il menu principale
Salernitana Calcio 1919
Stagione 2009-2010
AllenatoreItalia Fabio Brini, poi
Italia Marco Cari, poi
Italia Gianluca Grassadonia, poi
Italia Ersilio Cerone
PresidenteItalia Antonio Lombardi
Serie B22º posto (retrocessa in Lega Pro Prima Divisione)
Coppa ItaliaTerzo Turno
Maggiori presenzeCampionato: Soligo (41)[1]
Totale: Soligo (43)
Miglior marcatoreCampionato: Dionisi (10)[2]
Totale: Dionisi (10)
StadioArechi (38.000)
Abbonati3.850[3]
Maggior numero di spettatori11.993[3] vs Frosinone
(21 agosto 2009)
Minor numero di spettatori3.993[3] vs Mantova
(1º maggio 2010)
Media spettatori5.953[3]¹
¹
considera le partite giocate in casa in tutte le competizioni.

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti la Salernitana Calcio 1919 nelle competizioni ufficiali della stagione 2009-2010.

StagioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Storia dell'Unione Sportiva Salernitana 1919.

Il ritorno dell'ippocampoModifica

 
I giocatori di Salernitana e Benevento che insieme alla terna arbitrale tornano in campo per disputare il secondo tempo della gara di Coppa Italia 2009-2010
 
Salernitana-Modena 2009-2010: Francesco Cozza dal dischetto si accinge a battere il calcio di rigore del provvisorio 1-0 per i granata

La stagione 2009-2010 della Salernitana rappresenta anche la stagione del novantesimo anno di storia del club campano, che il presidente Antonio Lombardi decide di commemorare acquistando il marchio storico della società e gli altri beni immateriali del club, che ha posseduto fino all'esclusione dai tornei professionistici della società precedente (la Salernitana Sport) avvenuta nel 2005.

Quella del novantesimo anno è una delle più brutte stagioni calcistiche di sempre per la storia della squadra campana. Inoltre mai, in novant'anni di storia, la Salernitana aveva subito 10 sconfitte consecutive nei campionati a cui ha preso parte. Il precedente record negativo era di 9 sconfitte di fila, registrato nella stagione 2002-2003.[4]

Dal mercato estivo al doppio cambio di allenatore (Brini-Cari-Grassadonia)Modifica

Il mercato estivo della società granata parte bene, infatti il 3 luglio arriva, svincolato dalla Reggina, l'attaccante Francesco Cozza e dopo appena una settimana arrivano cinque giocatori a Salerno: il portiere Ciro Polito dal Catania, il difensore centrale Mariano Stendardo fratello dell'ex Guglielmo dal Genoa, l'esterno di difesa Gianluca Galasso (già ex), quello di centrocampo Giuseppe Statella e l'attaccante Francesco Caputo tutti e tre dal Bari. Il 15 luglio vengono acquistati Vincenzo Pepe a parametro zero dall'Avellino retrocessa in Serie D per mancata iscrizione alla Lega professionisti, il centrocampista Tiago Moraes, 22 anni, cresciuto nelle giovanili di Flamengo e Botafogo, l'esterno sinistro Alexandre Oprey, 25 anni, che si è formato nel vivaio di Santos e Atletico Paranaense, Davide Carcuro, centrocampista ventiduenne del Crotone, uno dei pallini di Francesco Moriero nell'esperienza in Calabria: l'ex Inter avrebbe allora voluto portarlo con sé al Frosinone, ma i granata beffano la concorrenza, assicurandosi il giovane giocatore in anticipo.[5] Inoltre arrivano alte forze giovani a rinforzare la rosa, e nel frattempo ad agosto la squadra, dopo il ritiro a Nocera Umbra, comincia giocando in Coppa Italia.

La Salernitana conferma inizialmente il tecnico Fabio Brini, colui che nella stagione precedente aveva condotto i granata alla salvezza dalla retrocessione in Lega Pro e che aveva scoperto il talento di un giovane calciatore peruviano: Roberto Merino. Proprio Merino è il simbolo della campagna abbonamenti della nuova stagione agonistica (insieme ad Agostino Di Bartolomei), ma sfortunatamente il giovane fantasista si infortuna ancor prima che il campionato cominci.

I ragazzi di Brini riescono a battere il Benevento nella gara unica disputata all'Arechi, grazie al rigore trasformato dal giovane Caputo. La vittoria consente alla Salernitana di accedere al secondo turno, in cui se la vedrà col Napoli al San Paolo, dove sarà sconfitta per 3 reti a zero.

La settimana seguente comincia il campionato e la squadra è in piena crisi. Gli infortuni di Cozza e Merino, inoltre, rendono ancora più problematica la situazione. A torneo in corso la dirigenza ritorna sul mercato per acquistare Montervino dal Napoli e ingaggiare lo svincolato Millesi. I nuovi acquisti e il ritorno in campo di Cozza, non servono a evitare la quarta sconfitta consecutiva, arrivata in casa contro il Modena.

Una volta rientrato dall'infortunio che lo ha costretto a non giocare fino alla fine di dicembre, Roberto Merino trova una squadra ultima in classifica e prossima alla retrocessione. Trova anche un allenatore nuovo: Gianluca Grassadonia, che ha sostituito Marco Cari, che ha sostituito Fabio Brini.

Dal "mercato di riparazione" alla penalizzazione e retrocessioneModifica

Nella sessione invernale di calciomercato la dirigenza campana cerca di rinforzare la rosa acquistando prima Andrea Capone poi Iacopo Balestri e, cercando di correre ai ripari dalla figuraccia fatta nel girone di andata, tenta di compiere ulteriori operazioni di calciomercato, cercando di rinforzare un attacco che fino a quel momento si è rivelato abbastanza sterile. Alla seconda giornata del girone di ritorno la squadra campana riesce a imporsi sull'Ancona sconfiggendo la squadra in lotta per la promozione con un netto 3-0 grazie al nuovo acquisto Federico Dionisi, attaccante prelevato dal Livorno che realizza una doppietta, e grazie a un finalmente ritrovato Roberto Merino, che oltre a realizzare la prima rete si rende protagonista di una prestazione decisiva ai fini del risultato ottenuto.

Il 19 marzo 2010, la Corte di Giustizia Federale della FIGC, riunitasi per discutere del presunto illecito della partita Potenza-Salernitana del 20 aprile 2008, ha inflitto una penalizzazione di 6 punti alla società granata.[6] La stagione dei campani si conclude con sette giornate di anticipo: in seguito alla sconfitta subita contro l'Empoli per 5-2 (Empoli (FI), 13 aprile) la Salerno calcistica è matematicamente condannata alla retrocessione in Lega Pro Prima Divisione.

Maglie e sponsorModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Colori e simboli dell'Unione Sportiva Salernitana 1919.

Lo sponsor tecnico per la stagione 2009-2010 è Givova, mentre lo sponsor ufficiale è Lombardi Costruzioni. Dopo quattro anni sulle magliette della Salernitana ritorna il simbolo dell'ippocampo come logo della squadra: il presidente Antonio Lombardi decide di accontentare la tifoseria vincendo all'asta tutti i beni immateriali della precedente Salernitana Sport (società fallita nel 2006).

Casa[7]
Trasferta[7]
Terza divisa[8]

Organigramma societarioModifica

Elenco degli addetti ai lavori nella società Salernitana Calcio 1919[9]

Area direttiva

  • Presidente: Antonio Lombardi
  • Direttore Sportivo: Nicola Salerno
  • Direttore Organizzativo: Antonio Loschiavo
  • Segretario Generale: Sergio Leoni
  • Addetto agli arbitri: Cosimo D'Angelo
  • Addetto Stampa: Francesco D'Ambrosio
  • Segreteria Presidenza: Alessandra Antonini
  • Responsabile Settore Giovanile: Gaetano Zeoli
  • Segretario Settore Giovanile: Vincenzo D'Ambrosio
  • Responsabile alla Sicurezza: Nicola Manzo

Area tecnica

  • Allenatore: Gianluca Grassadonia
  • Allenatore in seconda: Stefano Renzi
  • Preparatore Atletico:
    • Marco Minnucci
    • Salvatore D'andrea
  • Preparatore Portieri: Luigi Genovese
  • Team Manager: Gennaro Gagliano

Area sanitaria

  • Responsabile Sanitario: Andrea D'Alessandro
  • Medico Sociale: Italo Leo, su italoleo.it.

Area marketing

  • Amministrazione Biglietteria: Maria Vernieri
  • Area Marketing e Organizzazione Eventi:
    • Napoli Marketing
    • Service Agency
    • Raffaella Sergio

Rosa[10][11]Modifica

N. Ruolo Giocatore
1   P Rino Iuliano
2   D Geōrgios Kyriazīs
4   C Andrea Tricarico
3   C Jacopo Balestri[12]
5   D Luca Fusco (capitano)
6   D Mariano Stendardo
7   D Gianluca Galasso
8   C Manolo Pestrin[13]
8   C Federico Dionisi[12]
9   A Emanuele Ferraro
10   C Roberto Merino
11   C Giuseppe Statella[13]
13   P Piero Robertiello
14   D Salvatore Russo
15   D Errico Altobello
16   P Ciro Polito
17   C Danilo Soddimo[13]
18   A Francesco Caputo
20   C Vincenzo Pepe
21   D Maurizio Peccarisi
23   D Enrico Pepe
N. Ruolo Giocatore
24   A Saverio Cartone
25   C Abderrazzak Jadid
28   C Davide Carcuro
29   C Vincenzo Fusco[13]
30   C Andrea Capone[12]
31   A Dino Fava Passaro
33   D Francesco Agresta
34   D Alessandro Bastrini
36   D Vincenzo Pastore
37   D Andrea Pippa
39   C Evans Soligo
40   C Domenico Franco
41   C Daniele Cirillo
44   C Francesco Montervino
77   C Francesco Cozza
80   C Francesco Millesi[13]
82   A Luca Orlando
84   D Filipe Machado[13]
88   D Luca Brunetti
90   A Elio Siano

CalciomercatoModifica

Sessione estivaModifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Ciro Polito Catania
D Andrea Pippa Catanzaro fine prestito
D Alessandro Bastrini Sampdoria
D Filipe Machado svincolato
D Mariano Stendardo Genoa
D Gianluca Galasso Bari
C Francesco Cozza svincolato
C Rocco Giannone Cassino fine prestito
C Giuseppe Statella Bari
C Francesco Millesi svincolato
C Francesco Montervino Napoli
C Danilo Soddimo Sampdoria
A Fabrizio Cammarata Sambenedettese fine prestito
A Emanuele Ferraro Piacenza fine prestito
A Dino Fava Passaro svincolato
C Abderrazzak Jadid svincolato
Francesco D'Angelo Lucchese
Cessioni
R. Nome a Modalità
P Salvatore Pinna svincolato
P Tommaso Berni fine prestito
D Roberto Cardinale svincolato
D Ivan Fatić fine prestito
D Angelo Siniscalchi Ascoli
D Juriy Cannarsa svincolato
C Emmanuel Ledesma fine prestito
C Maurizio Ciaramitaro fine prestito
C Francesco Scarpa Paganese
C Lucano Cassino
A Antimo Iunco fine prestito
A Fabrizio Cammarata Pro Vasto
A Bardeggia Cassino
A Dino Fava Passaro fine prestito
A Massimo Ganci Pescara
A Arturo Di Napoli Messina svincolato

Sessione invernaleModifica

Acquisti
R. Nome da Modalità
C Andrea Capone Grosseto
D Iacopo Balestri Mantova
A Federico Dionisi Livorno prestito con diritto di riscatto
A Adriano Montalto Lecco
Cessioni
R. Nome a Modalità
C Danilo Soddimo fine prestito
C Manolo Pestrin Torino prestito con diritto di riscatto
D Filipe Machado rescissione consensuale
C Francesco Millesi Foggia
C Giuseppe Statella Torino
D Vincenzo Fusco rescissione consensuale

RisultatiModifica

Serie BModifica

Calendario del campionato della Salernitana[14]

Girone di andataModifica

Salerno
21 agosto 2009, ore 20:45 CEST
1ª giornata
Salernitana1 – 2
referto
FrosinoneStadio Arechi (11.993 spett.)
Arbitro:  De Marco (Chiavari)

Ancona
29 agosto 2009, ore 19:00 CEST
2ª giornata
Ancona2 – 0
referto
SalernitanaStadio del Conero (4.595 spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma)

Salerno
6 settembre 2009, ore 15:00 CEST
3ª giornata
Salernitana1 – 2
referto
ModenaStadio Arechi (8.173 spett.)
Arbitro:  Gava (Conegliano)

Trieste
12 settembre 2009, ore 15:30 CEST
4ª giornata
Triestina2 – 0
referto
SalernitanaStadio Nereo Rocco (1.586 spett.)
Arbitro:  Giannocaro (Lecce)

Salerno
18 settembre 2009, ore 21:00 CEST
5ª giornata
Salernitana0 – 3
referto
TorinoStadio Arechi (7.118 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Piacenza
22 settembre 2009, ore 20:45 CEST
6ª giornata
Piacenza0 – 0
referto
SalernitanaStadio Leonardo Garilli (2.800 spett.)
Arbitro:  Tagliavento (Terni)

Salerno
26 settembre 2009, ore 15:30 CEST
7ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
AscoliStadio Arechi (6.239 spett.)
Arbitro:  Pierpaoli (Firenze)

Cesena
3 ottobre 2009, ore 15:30 CEST
8ª giornata
Cesena3 – 0
referto
SalernitanaStadio Dino Manuzzi (10.465 spett.)
Arbitro:  Pinzani (Empoli)

Salerno
11 ottobre 2009, ore 15:00 CEST
9ª giornata
Salernitana1 – 2
referto
CittadellaStadio Arechi (7.855 spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Lecce
16 ottobre 2009, ore 20:45 CEST
10ª giornata
Lecce1 – 0
referto
SalernitanaStadio Via del Mare (4.021 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Salerno
24 ottobre 2009, ore 15:30 CEST
11ª giornata
Salernitana4 – 1
referto
CrotoneStadio Arechi (6.080 spett.)
Arbitro:  Ciampi (Roma)

Reggio Calabria
31 ottobre 2009, ore 15:30 CET
12ª giornata
Reggina3 – 1
referto
SalernitanaStadio Oreste Granillo (6.237 spett.)
Arbitro:  Giannocaro (Lecce)

Padova
7 novembre 2009, ore 15:30 CET
13ª giornata
Padova3 – 1
referto
SalernitanaStadio Euganeo (5.653 spett.)
Arbitro:  Gallione (Alessandria)

Salerno
8 dicembre 2009, ore 15:00 CET
14ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
EmpoliStadio Arechi (6.115 spett.)
Arbitro:  Bergonzi (Genova)

Grosseto
21 novembre 2009, ore 15:30 CET
15ª giornata
Grosseto2 – 2
referto
SalernitanaStadio Carlo Zecchini (2.620 spett.)
Arbitro:  Stefanini (Prato)

Salerno
27 novembre 2009, ore 20:45 CET
16ª giornata
Salernitana1 – 3
referto
GallipoliStadio Arechi (7.291 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

Mantova
5 dicembre 2009, ore 15:30 CET
17ª giornata
Mantova1 – 1
referto
SalernitanaStadio Danilo Martelli (4.768 spett.)
Arbitro:  Mazzoleni (Bergamo)

Salerno
12 dicembre 2009, ore 15:30 CET
18ª giornata
Salernitana1 – 1
referto
AlbinoLeffeStadio Arechi (6.957 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Modena
30 gennaio 2010, ore 15:30 CET
19ª giornata
Sassuolo3 – 2
referto
SalernitanaStadio Alberto Braglia (2.868 spett.)
Arbitro:  Peruzzo (Schio)

Salerno
5 gennaio 2010, ore 20:45 CET
20ª giornata
Salernitana1 – 3
referto
BresciaStadio Arechi (6.977 spett.)
Arbitro:  Saccani (Mantova)

Vicenza
9 gennaio 2010, ore 15:30 CET
21ª giornata
Vicenza0 – 0
referto
SalernitanaStadio Romeo Menti (6.117 spett.)
Arbitro:  Stefanini (Prato)

Girone di ritornoModifica

Frosinone
16 gennaio 2010, ore 15:30 CET
22ª giornata
Frosinone1 – 0
referto
SalernitanaStadio Comunale Matusa (4.216 spett.)
Arbitro:  Tommasi (Bassano del Grappa)

Salerno
23 gennaio 2010, ore 15:30 CET
23ª giornata
Salernitana3 – 0
referto
AnconaStadio Arechi (5.765 spett.)
Arbitro:  Ciampi (Roma)

Modena
6 febbraio 2010, ore 15:30 CET
24ª giornata
Modena1 – 0
referto
SalernitanaStadio Alberto Braglia (4.999 spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma)

Salerno
15 febbraio 2010, ore 20:45 CET
25ª giornata
Salernitana1 – 2
referto
TriestinaStadio Arechi (6.896 spett.)
Arbitro:  Romeo (Verona)

Torino
20 febbraio 2010, ore 14:00 CET
26ª giornata
Torino2 – 3
referto
SalernitanaStadio Olimpico (11.856 spett.)
Arbitro:  Stefanini (Prato)

Salerno
27 febbraio 2010, ore 14:00 CET
27ª giornata
Salernitana1 – 0
referto
PiacenzaStadio Arechi
Arbitro:  Velotto (Grosseto)

Ascoli Piceno
9 marzo 2010, ore 15:30 CET
28ª giornata
Ascoli4 – 2
referto
SalernitanaStadio Cino e Lillo Del Duca (3.953 spett.)
Arbitro:  Ciampi (Roma)

Salerno
13 marzo 2010, ore 15:30 CET
29ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
CesenaStadio Arechi (5.858 spett.)
Arbitro:  Orsato (Schio)

Cittadella
19 marzo 2010, ore 19:00 CET
30ª giornata
Cittadella1 – 0
referto
SalernitanaStadio Piercesare Tombolato (2.773 spett.)
Arbitro:  Calvarese (Teramo)

Salerno
23 marzo 2010, ore 20:45 CET
31ª giornata
Salernitana1 – 2
referto
LecceStadio Arechi (5.130 spett.)
Arbitro:  Giancola (Vasto)

Crotone
27 marzo 2010, ore 15:30 CET
32ª giornata
Crotone2 – 0
referto
SalernitanaStadio Ezio Scida (4.033 spett.)
Arbitro:  Baracani (Firenze)

Salerno
2 aprile 2010, ore 19:00 CEST
33ª giornata
Salernitana0 – 2
referto
RegginaStadio Arechi (4.207 spett.)
Arbitro:  Gallione (Alessandria)

Salerno
9 aprile 2010, ore 21:00 CEST
34ª giornata
Salernitana0 – 0
referto
PadovaStadio Arechi (4000 spett.)
Arbitro:  Nasca (Bari)

Empoli
13 aprile 2010, ore 20:45 CEST
35ª giornata
Empoli5 – 2
referto
SalernitanaStadio Carlo Castellani (2.764 spett.)
Arbitro:  Giancola (Vasto)

Salerno
17 aprile 2010, ore 15:30 CEST
36ª giornata
Salernitana3 – 4
referto
GrossetoStadio Arechi (4.119 spett.)
Arbitro:  Gallione (Alessandria)

Lecce
24 aprile 2010, ore 15:30 CEST
37ª giornata
Gallipoli3 – 2
referto
SalernitanaStadio Via del Mare (703 spett.)
Arbitro:  Doveri (Roma)

Salerno
1º maggio 2010, ore 15:30 CEST
38ª giornata
Salernitana1 – 3
referto
MantovaStadio Arechi (3.993 spett.)
Arbitro:  Valeri (Roma)

Bergamo
10 maggio 2010, ore 20:45 CEST
39ª giornata
AlbinoLeffe3 – 2
referto
SalernitanaStadio Atleti Azzurri d'Italia (3.158 spett.)
Arbitro:  Pierpaoli (Firenze)

Salerno
15 maggio 2010, ore 15:30 CEST
40ª giornata
Salernitana1 – 4
referto
SassuoloStadio Arechi (4.038 spett.)
Arbitro:  Tommasi (Bassano del Grappa)

Brescia
23 maggio 2010, ore 15:00 CEST
41ª giornata
Brescia3 – 0
referto
SalernitanaStadio Mario Rigamonti (10.751 spett.)
Arbitro:  Stefanini (Prato)

Salerno
30 maggio 2010, ore 15:00 CEST
42ª giornata
Salernitana0 – 1
referto
VicenzaStadio Arechi (4.835 spett.)
Arbitro:  Brighi (Cesena)

Coppa ItaliaModifica

Salerno
8 agosto 2009, ore 20:30 CEST
Secondo turno
Salernitana1 – 0
referto
BeneventoStadio Arechi (6.985 spett.)
Arbitro:  Giannoccaro (Lecce)

Napoli
16 agosto 2009, ore 20:30 CEST
Terzo turno
Napoli3 – 0
referto
SalernitanaStadio San Paolo (circa 35.000 spett.)
Arbitro:  Gervasoni (Mantova)

StatisticheModifica

Statistiche di squadraModifica

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
  Serie B 17 21 4 4 13 22 35 21 1 4 16 18 45 42 5 8 29 40 80 -40
  Coppa Italia - 1 1 0 0 1 0 1 0 0 1 0 3 2 1 0 1 1 3 -2
Totale - 22 5 4 13 23 35 22 1 4 17 18 48 44 6 8 30 41 83 -42

Andamento in campionatoModifica

Giornata 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42
Luogo C T C T C T C T C T C T T C T C T C T C T T C T C T C T C T C T C C T C T C T C T C
Risultato P P P P P N N P P P V P P V N P N N P P N P V P P V V P N P P P P N P P P P P P P P
Posizione 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22 22

Fonte: Classifiche Serie B 2009-2010, calciometro.it (archiviato dall'url originale il 28 febbraio 2014).
Legenda:
Luogo: N = Campo neutro; C = Casa; T = Trasferta. Risultato: R = Rinviata; V = Vittoria; N = Pareggio; P = Sconfitta.
- = Turno di riposo.

Statistiche dei giocatoriModifica

Sono in corsivo i calciatori che hanno lasciato la società a stagione in corso.

Giocatore   Serie B   Coppa Italia Totale
                       
F. Agresta[15] ----10001000
E. Altobello ------------
Balestri, J. J. Balestri[16] 19060----19060
Bastrini, A. A. Bastrini[17] 23062100024062
L. Brunetti[18] 3010----3010
Capone, A. A. Capone[19] 16110----16110
S. Cartone[20] 200000002000
Caputo, F. F. Caputo[21] 36640210038740
Carcuro, D. D. Carcuro[22] 22032201024042
D. Cirillo[23] 1000----1000
Cozza, F. F. Cozza[24] 15440----15440
Dionisi, F. F. Dionisi[2] 181062----181062
Fava, D. D. Fava[25] 20121----20121
Ferraro, E. E. Ferraro[26] 12120201014130
D. Franco[27] 3000----3000
Fusco, L. L. Fusco[28] 21071200023071
Fusco, V. V. Fusco[29] 0000----0000
Galasso, G. G. Galasso[30] 20030200022030
R. Iuliano[31] 6-112100006-1121
Machado, F. F. Machado[32] 7010----7010
Merino, R. R. Merino[33] 25231----25231
Jadid, A. A. Jadid[34] 20160----20160
Kyriazis, G. G. Kyriazis[35] 24252201026262
Millesi, F. F. Millesi[36] 7010----7010
Montervino, F. F. Montervino[37] 20091----20091
L. Orlando[38] 8220----8220
V. Pastore[39] 3000----3000
A. Pippa[40] 11010----11010
Peccarisi, M. M. Peccarisi[41] 11030----11030
E. Pepe[42] 13001000013001
Pepe, V. V. Pepe[43] 18140100019140
Pestrin, M. M. Pestrin[44] 15141101016151
Polito, C. C. Polito[45] 32-52302-30034-5530
P. Robertiello[46] 5-1700----5-1700
Russo, S. S. Russo[47] 13041100014041
E. Siano[48] 310000003100
Soddimo, D. D. Soddimo[49] 8040----8040
Soligo, E. E. Soligo[1] 41460200043460
Statella, G. G. Statella[50] 10010201012020
Stendardo, M. M. Stendardo[51] 28260200030260
Tricarico, A. A. Tricarico[52] 26161200028161

NoteModifica

  1. ^ a b Evans Soligo, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  2. ^ a b Federico Dionisi, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  3. ^ a b c d Per le partite di campionato, fonte: Statistiche Spettatori Serie B 2009-2010, stadiapostcards.com. URL consultato il 25 febbraio 2014.
  4. ^ Salernitana, record interno di sconfitte in 90 anni di storia [collegamento interrotto], su resport.it. resport.it
  5. ^ Calciomercato della Salernitana [collegamento interrotto], su solosalerno.com. URL consultato l'11 agosto 2009. SoloSalerno.com
  6. ^ Il Potenza escluso dal campionato, sei punti di penalizzazione alla Salernitana - figc.it, 19 marzo 2010, figc.it. URL consultato il 19 marzo 2010 (archiviato dall'url originale il 12 maggio 2010).
  7. ^ a b Maglia Salernitana 2009/2010, su collezionemagliesalernitana.blogspot.it.
  8. ^ CAMPIONATO 2009 2010 SERIE B, museomagliasalernitana.it (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2014).
  9. ^ Organigramma della Salernitana 2009-2010, su salernitana1919.it.
  10. ^ Rosa della Salernitana, su salernitana1919.it. URL consultato l'11 agosto 2009.
  11. ^ Salernitana 2009-2010, su calciatori.com. URL consultato il 28 febbraio 2014 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2015).
  12. ^ a b c Acquistato durante la sessione invernale di calciomercato.
  13. ^ a b c d e f Ceduto durante la sessione invernale di calciomercato.
  14. ^ Calendario Salernitana, su razzairno.com. URL consultato l'11 agosto 2009.
  15. ^ Francesco Agresta, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  16. ^ Jacopo Balestri, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  17. ^ Alessandro Bastrini, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  18. ^ Luca Brunetti, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  19. ^ Andrea Capone, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  20. ^ Saverio Cartone, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  21. ^ Francesco Caputo, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  22. ^ Davide Carcuro, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  23. ^ Daniele Cirillo, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  24. ^ Francesco Cozza, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  25. ^ Dino Fava Passaro, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  26. ^ Emanuele Ferraro, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  27. ^ Domenico Franco, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  28. ^ Luca Fusco, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  29. ^ Vincenzo Fusco, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  30. ^ Gianluca Galasso, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  31. ^ Rino Iuliano, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  32. ^ Filipe Machado, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  33. ^ Roberto Ramirez Merino, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  34. ^ Abderrazzak Jadid, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  35. ^ Georgios Kyriazis, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  36. ^ Francesco Millesi, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  37. ^ Francesco Montervino, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  38. ^ Luca Orlando, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  39. ^ Vincenzo Pastore, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  40. ^ Andrea Pippa, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  41. ^ Maurizio Peccarisi, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  42. ^ Enrico Pepe, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  43. ^ Vincenzo Pepe, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  44. ^ Manolo Pestrin, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  45. ^ Ciro Polito, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  46. ^ Piero Robertiello, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  47. ^ Salvatore Russo, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  48. ^ Elio Siano, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  49. ^ Danilo Soddimo, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  50. ^ Giuseppe Statella, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  51. ^ Mariano Stendardo, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.
  52. ^ Andrea Tricarico, aic.football.it. URL consultato il 28 febbraio 2014.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio