Apri il menu principale

Salernitana Sport 1991-1992

Salernitana Sport
Salernitana 91-92.jpg
Stagione 1991-1992
AllenatoreItalia Giovanni Simonelli, poi
Italia Tarcisio Burgnich
Presidentecarica vacante[1]
Serie C15º posto
Coppa Italiaprimo turno
Coppa Italia Csedicesimi di finale

Questa pagina raccoglie i dati riguardanti la Salernitana Sport nelle competizioni ufficiali della stagione 1991-1992.

StagioneModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Storia dell'Unione Sportiva Salernitana 1919.

La Salernitana, appena retrocessa, risulta gravemente indebitata e così il proprietario e presidente Giuseppe Soglia tenta di vendere. Nella speranza che qualcuno compri, viene mandata la squadra in ritiro in vista della prossima stagione. Sarà Antonio Capone per nome di Pasquale Casillo, il 28 luglio 1991 a rilevare il club con l'intento di farne una società satellite del Foggia.

Franco Del Mese ne diventa amministratore delegato, Giuseppe Cannella direttore sportivo, Giovanni Simonelli è il nuovo allenatore, mentre la carica di presidente è vacante.

Se in Coppa Italia e Coppa Italia Serie C la squadra viene eliminata immediatamente dalle rispettive competizioni, in campionato la squadra parte bene, puntando al vertice della classifica. Ma problemi di spogliatoio causeranno un calo vistoso di risultati che provocheranno l'esonero di Simonelli dopo la sconfitta a Reggio Calabria. Al suo posto viene chiamato Tarcisio Burgnich, e alla fine sarà quinto posto a pari merito con altre tre squadre.

Maglie e sponsorModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Colori e simboli dell'Unione Sportiva Salernitana 1919.

Lo sponsor tecnico per la stagione 1991-1992 è ABM, mentre lo sponsor ufficiale è Antonio Amato. La prima divisa è granata, mentre la seconda è bianca.[2][3]

Casa
Trasferta

MercatoModifica

RosaModifica

RisultatiModifica

CampionatoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Serie C1 1991-1992.

Girone di andataModifica

15 settembre 1991
1ª giornata
Licata2 – 2Salernitana

22 settembre 1991
2ª giornata
Salernitana1 – 0Giarre

29 settembre 1991
3ª giornata
Sambenedettese1 – 1Salernitana

6 ottobre 1991
4ª giornata
Salernitana1 – 0Reggina

13 ottobre 1991
5ª giornata
Barletta0 – 1Salernitana

20 ottobre 1991
6ª giornata
Salernitana2 – 1Nola

27 ottobre 1991
7ª giornata
Salernitana1 – 0Casarano

10 novembre 1991
8ª giornata
Catania2 – 1Salernitana

17 novembre 1991
9ª giornata
Salernitana0 – 0Perugia

24 novembre 1991
10ª giornata
Chieti2 – 1Salernitana

1º dicembre 1991
11ª giornata
Salernitana1 – 0Monopoli

8 dicembre 1991
12ª giornata
Fidelis Andria1 – 0Salernitana

15 dicembre 1991
13ª giornata
Salernitana2 – 2Ischia Isolaverde

22 dicembre 1991
14ª giornata
Fano1 – 1Salernitana

29 dicembre 1991
15ª giornata
Salernitana0 – 1Siracusa

12 gennaio 1992
16ª giornata
Ternana1 – 1Salernitana

19 gennaio 1992
17ª giornata
Salernitana0 – 0Acireale

Girone di ritornoModifica

26 gennaio 1992
18ª giornata
Salernitana0 – 2Licata

9 febbraio 1992
19ª giornata
Giarre1 – 0Salernitana

16 febbraio 1992
20ª giornata
Salernitana1 – 0Sambenedettese

23 febbraio 1992
21ª giornata
Reggina1 – 0Salernitana

1º marzo 1992
22ª giornata
Salernitana1 – 0Barletta

8 marzo 1992
23ª giornata
Nola1 – 0Salernitana

15 marzo 1992
24ª giornata
Casarano0 – 0Salernitana

23 marzo 1992
25ª giornata
Salernitana0 – 1Catania

5 aprile 1992
26ª giornata
Perugia1 – 0Salernitana

12 aprile 1992
27ª giornata
Salernitana1 – 0Chieti

18 aprile 1992
28ª giornata
Monopoli0 – 1Salernitana

26 aprile 1992
29ª giornata
Salernitana1 – 1Fidelis Andria

3 maggio 1992
30ª giornata
Ischia Isolaverde0 – 0Salernitana

10 maggio 1992
31ª giornata
Salernitana2 – 1Fano

17 maggio 1992
32ª giornata
Siracusa4 – 3Salernitana

24 maggio 1992
33ª giornata
Salernitana0 – 0Ternana

31 maggio 1992
34ª giornata
Acireale0 – 0Salernitana

NoteModifica

  1. ^ Mansioni ricoperte dall'amministratore delegato Franco Del Mese.
  2. ^ Divisa realizzata dalle foto del sito Salernitanastory.it Campionato Serie C1 Anno 1991-92 - Foto, su salernitanastory.it.
  3. ^ SAMBENEDETTESE-SALERNITANA 1-1, youtube.com.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica