Salsiccia di Bra

Salsiccia di Bra
Salsiccia di bra.jpg
Sautissa ëd Bra
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegionePiemonte
Zona di produzioneBra
Dettagli
Categoriasalume
RiconoscimentoP.A.T.
Settorecarni (e frattaglie) fresche e loro preparazione
Consorzio di tutelaConsorzio tutela salsiccia di Bra
Ingredienti principalicarni magre di bovino e grasso di maiale

La salsiccia o salciccia di Bra (in piemontese sautissa ëd Bra) è un insaccato riconosciuto come Prodotto Agroalimentare Tradizionale (P.A.T.) italiano.[1]

Viene prodotta in Piemonte, unicamente a Bra dalle macellerie associate al Consorzio per la Tutela e la Valorizzazione della Salsiccia di Bra

OriginiModifica

La salsiccia di Bra era un tempo prodotta senza utilizzare il grasso suino ed era destinata principalmente alla comunità ebraica di Cherasco, che si riforniva di carne al vicino mercato di Bra ed ai cui membri la religione ebraica impediva di consumare insaccati a base di carne suina.[2] Un regio decreto del 1847[3] recepì l'usanza braidese permettendo ai macellai del comune la produzione di salsiccia bovina fresca, cosa che veniva invece proibita nel resto del Paese.[2]

PreparazioneModifica

L'insaccato viene preparato con carni magre bovine (70-80%) e grasso suino per il rimanente.[4]

ConsumoModifica

La salsiccia di Bra può essere consumata sia cotta (in particolare alla griglia) che cruda allo stato fresco,[3] in questo caso spesso come antipasto.

NoteModifica

  1. ^ Ministrero delle politiche agricole alimentari e forestali, Decreto 7 giugno 2012. Dodicesima revisione dell'elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali, in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, 20 giugno 2012.
  2. ^ a b La Storia, su Consorzio di valorizzazione e tutela della salsiccia di Bra. URL consultato il 31 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 15 aprile 2016).
  3. ^ a b SALSICCIA DI BRA, su Piemonte Agri Qualità. URL consultato il 31 marzo 2016.
  4. ^ Maurizio Bertera, "Dalle Alpi alla Sicilia C'è un pane e salumi per tutti", su Il Giornale del 4 maggio 2019, p. 29

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica