Sam Shepard

attore, commediografo e scrittore statunitense

Samuel Shepard Rogers III, meglio noto come Sam Shepard (Fort Sheridan, 5 novembre 1943Midway, 27 luglio 2017), è stato un drammaturgo, attore, sceneggiatore, scrittore, regista e percussionista statunitense.

Sam Shepard nel 2014
Premio Pulitzer Premio Pulitzer nel 1979

Biografia modifica

Carriera modifica

 
Sam Shepard a 21 anni nel 1964

Drammaturgo prolifico, molti dei suoi lavori, a volte da lui stesso diretti e interpretati[1], sono noti per essere espliciti e spesso assurdi, e per avere un autentico stile e sensibilità del coraggioso e moderno "American West". Shepard è stato inoltre un apprezzato attore teatrale e cinematografico. La sua commedia Buried Child ha ricevuto un Premio Pulitzer nel 1979; altri importanti lavori sono Curse of the Starving Class del 1978, True West del 1980 e A Lie of the Mind del 1985. Nel 2000 mette in scena al Magic Theatre di San Francisco The Late Henry Moss, che include nel cast Nick Nolte, Sean Penn, Woody Harrelson e Cheech Marin.

Nell'articolo apparso su un allegato domenicale del New York Times del maggio 2023 il giornalista Dwight Garner, recensendo l'ultima biografia su Sam Shepard, lo accosta a Bob Dylan per quanto riguarda i rapporti con gli amici citando la sentenza secondo la quale se uno vuole essere amico di Bob Dylan non deve parlarne. True West. Sam Shepard's life[2] è in realtà la quarta biografia di Shepard dopo quella di Don Shewey del 1985[3], di Ellen Oumano del 1986[4] e di John J. Winters del 2017.[5] Il libro di Robert Greenfield contiene 38 interviste ad amanti e collaboratori, tra i quali primeggia Patti Smith, la cui immagine inserita nell'articolo la ritrae nel fiore degli anni abbracciata a uno Shepard ventiquattrenne fresco della collaborazione italiana con Michelangelo Antonioni in Zabriskie Point. Le interviste ci restituiscono Sam Shepard così come è stato percepito dai protagonisti della propria generazione e tra questi troviamo, oltre allo stesso Dylan, Joni Mitchell, la canzone Coyote del 1976 era a lui rivolta, Keith Richards, Wim Wenders, Diane Keaton.[6]

Sam Shepard è l'autore insieme a Bob Dylan del brano "Brownsville Girl" inciso per l'album Knocked Out Loaded del cantautore statunitense del 1986.

Morte modifica

L'attore morì il 27 luglio 2017 nella sua casa in Kentucky, all'età di 73 anni per complicanze della sclerosi laterale amiotrofica[7] da cui era affetto da tempo[8].

Vita privata modifica

Shepard è stato sposato dal 1969 al 1984 con l'attrice O-Lan Jones, da cui ha avuto un figlio, Jesse; ha avuto una relazione extraconiugale nel 1971 con la cantante Patti Smith. È stato legato dal 1982 al 2009 all'attrice Jessica Lange, da cui ha avuto due figli, Hannah e Samuel. Dal 2014 era legato all'attrice Mia Kirshner.

Sam Shepard fu il percussionista di un eccentrico gruppo rock della fine degli anni sessanta, i The Holy Modal Rounders.

Il 3 gennaio 2009 venne arrestato per guida in stato di ebbrezza[9]. Fu rilasciato l'11 febbraio con la condanna a 24 mesi di libertà vigilata, 100 ore di servizio alla comunità e la frequenza di corsi di disintossicazione dall'alcool.

Premi e riconoscimenti modifica

Filmografia modifica

Attore modifica

Cinema modifica

Televisione modifica

Sceneggiatore modifica

Regista modifica

Teatro modifica

Libri modifica

  • La luna del falco (Hawk moon, 1973), Feltrinelli, 1987.
  • Motel Chronicles (Motel Chronicles, 1983), Feltrinelli, 1985.
  • Attraverso il paradiso (Cruising Paradise, 1996), Feltrinelli, 1998.
  • Il grande sogno (Great Dream of Heaven, 2003), Feltrinelli, 2005.
  • Diario del rolling thunder. Dylan e la tournée del 1975 (Rolling Thunder Logbook, 2004), Cooper, 2005.
  • Diario di lavorazione (Day out of Days: Stories, 2004), Playground, 2016.
  • Quello di dentro (The One Inside, 2017), con prefazione di Patti Smith, La nave di Teseo, 2018.
  • Spiare la prima persona (Spy of the First Person, 2017), La nave di Teseo, 2020.

Doppiatori italiani modifica

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Sam Shepard è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Note modifica

  1. ^ (EN) Benjamin Lee, Sam Shepard, playwright and actor, dies age 73, in The Guardian, 31 luglio 2017. URL consultato il 31 dicembre 2017.
  2. ^ (EN) Robert Greenfield, Sam Shepard's life, Work and Times, New York, Crown Publishing Group, May 2023.
  3. ^ (EN) Don Shewey, Sam Shepard, Boston, Da Capo Press, 1985.
  4. ^ Ellen Oumano, Sam Shepard: The Life and Work of an American Dreamer, New York, St. Martin's Press, 1986.
  5. ^ (EN) John J Winters, Sam Shepard: A Life, New York, Counterpoint, 2017.
  6. ^ (EN) Dwight Garner, Expressing the Unsaid. A new biography of Sam Shepard reveals a playwright and actor who was laconic in person, but spoke volumes in his work, in Book Review, NY, The New York Times, May 7th 2023, p. 11.
  7. ^ (EN) Rhian Lubin, Hollywood actor Sam Shepard dies aged 73, in Daily Mirror, 31 luglio 2017. URL consultato il 31 luglio 2017.
  8. ^ http://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2017/07/31/news/morto_sam_shepard-172055816/.
  9. ^ Repubblica.it

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN108871266 · ISNI (EN0000 0001 1032 2976 · SBN CFIV049074 · ULAN (EN500471723 · LCCN (ENn79151156 · GND (DE118812025 · BNE (ESXX891183 (data) · BNF (FRcb12017326v (data) · J9U (ENHE987007308171005171 · NSK (HR000041248 · NDL (ENJA00456349 · CONOR.SI (SL5312611 · WorldCat Identities (ENlccn-n79151156