Apri il menu principale
Samir Handanovič
Samir Handanović 2015.jpg
Handanovič in nazionale nel 2015
Nazionalità Slovenia Slovenia
Altezza 193 cm
Peso 89 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Squadra Inter
Carriera
Giovanili
2002-2003Domžale
Squadre di club1
2002-2003non conosciuta Slovan Marica 0 (-0)
2003Zagorje11 (-?)
2003-2004Domžale7 (-4)
2004-2005Udinese3 (-2)
2005-2006Treviso3 (-6)
2006Lazio1 (0)
2006-2007Rimini39 (-36)
2007-2012Udinese179 (-221)
2012-Inter257 (-276)
Nazionale
2002-2003Slovenia Slovenia U-196 (0)
2004-2006Slovenia Slovenia U-217 (-5)
2004-2015Slovenia Slovenia81 (-86)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 19 maggio 2019

Samir Handanovič (Lubiana, 14 luglio 1984) è un calciatore sloveno, portiere dell'Inter, di cui è capitano.

Considerato uno dei migliori portieri della sua generazione,[1][2][3] ha iniziato la sua carriera in Slovenia prima di trasferirsi in Italia dove ha militato tra le file di Udinese, Treviso, Lazio, Rimini e ancora Udinese. Dal 2012 gioca per l'Inter, della quale è diventato capitano nel 2019.[4]

Con la nazionale slovena, della quale ha fatto parte dal 2004 al 2015, ha giocato da titolare il campionato del mondo 2010.

A livello individuale è stato nominato per tre volte calciatore sloveno dell'anno (2009, 2011, 2012), oltre ad essere stato inserito nella squadra dell'anno AIC nel 2011 e nel 2013. Detiene il primato di rigori parati in una stagione (6, nel campionato 2010-2011);[5][6] in totale, nella massima serie italiana, ha neutralizzato 23 penalty: meglio di lui ha fatto solo Gianluca Pagliuca con 24.[7]

Indice

BiografiaModifica

È sposato dal 2012 con Zoja, dalla quale ha avuto due figli, Alen (2011) e Ian (2013).[8] Inoltre è cugino di Jasmin Handanovič, anch'egli portiere, con cui ha condiviso la partecipazione al campionato del mondo 2010.[9]

Caratteristiche tecnicheModifica

«Ci sono alcuni numeri uno che vanno di partita in partita, ne fanno due bene e una male, di quelli plateali. Lui no: è costante, continuo, lineare e geometrico. Un ottimo portiere.»

(Giuliano Sarti[10])

Soprannominato Batman,[11][12] è un portiere agile e reattivo nonostante il fisico imponente.[13] Si distingue per affidabilità[10][14][15] e sicurezza nelle uscite,[16] sia alte sia basse,[17] nonché per una spiccata propensione a parare i calci di rigore.[7][18][19]

CarrieraModifica

ClubModifica

Inizi, Udinese e prestitiModifica

La sua carriera da professionista inizia nella stagione 2003-2004 con il Domžale. Esordisce il 24 aprile 2004 nel pareggio per 1-1 contro lo Smartno all'età di 19 anni; nella sua breve esperienza in Slovenia riesce a giocare le ultime 7 partite subendo 9 reti, mantenendo la porta inviolata una sola volta.

All'età di 20 anni viene acquistato a titolo gratuito dall'Udinese.[20] Esordisce con la maglia bianconera il 20 novembre 2004 a Lecce in Lecce-Udinese di Coppa Italia, venendo espulso al 91' per un fallo su Mirko Vučinić in area di rigore (il conseguente penalty viene parato dall'attaccante David Di Michele, schierato in porta poiché l'Udinese aveva esaurito le sostituzioni).[21] Il 15 maggio 2005 fa il proprio debutto nel campionato italiano, subentrando all'infortunato Morgan De Sanctis (che aveva appena subìto un gol) nella gara contro la Sampdoria (terminata 1-1).[22] Gioca invece da titolare le restanti due partite di campionato con Cagliari e Milan, subendo in ognuna una rete.[23][24]

Nella stagione 2005-06, si trasferisce in prestito al Treviso.[25] Debutta nella prima partita di campionato di Serie A contro l'Inter subendo 3 reti;[26] il 18 settembre, nella partita contro la Lazio, riceve la sua prima espulsione, e dopo questa partita viene relegato in panchina. Nella sessione invernale viene ceduto in prestito proprio alla Lazio, con la quale debutta nell'ultima partita di campionato contro il Parma.[27]

Nella stagione 2006-07 si trasferisce in prestito al Rimini in Serie B, dove è da subito titolare. Esordisce il 9 settembre contro la Juventus con il risultato finale di 1-1.[28]

Ritorno all'UdineseModifica

Terminato il prestito col Rimini fa ritorno all'Udinese. Gioca la sua prima partita il 16 settembre 2007 contro la Juventus (vittoria per 1-0) e da allora diventa titolare.[29][30] Nella stagione 2008-09 esordisce in Europa League (grazie al 7º posto ottenuto dall'Udinese nella stagione precedente) riuscendo ad arrivare ai quarti di finale.[31][32] Nel campionato 2010-11 non subisce reti per 704' consecutivi e para 6 degli 8 rigori fischiati contro l'Udinese, stabilendo così il record di rigori parati in una stagione in Serie A.[5][6] All'inizio dell'annata seguente esordisce in Champions League, non riuscendo tuttavia ad accedere alla fase a gironi: nonostante due ottime prove del portiere, l'Udinese è infatti superata ai play-off dall'Arsenal.[33][34]

InterModifica

 
Handanović in Europa League contro il Neftçi Baku nel 2012.

Il 9 luglio 2012 passa all'Inter a titolo definitivo con accordo di compartecipazione;[35] nell'ambito dell'operazione Davide Faraoni si trasferisce all'Udinese con la stessa formula. Lo sloveno viene scelto per raccogliere l'eredità del brasiliano Júlio César.[36] A causa di un infortunio, debutta con la maglia nerazzurra solo il 16 settembre, nella partita vinta contro il Torino (2-0). L'esordio nelle coppe europee avviene in Europa League 3 giorni più tardi, nella partita contro il Rubin Kazan' (2-2).

Il 19 giugno 2013 l'Inter risolve a suo favore la comproprietà di Handanovič, con l'Udinese che fa lo stesso con Faraoni.[37] Il 20 ottobre nella partita contro il Torino (3-3), viene espulso per la seconda volta in carriera. Il 15 dicembre, nella gara contro il Napoli (2-4), para il primo rigore della sua esperienza nerazzurra, confermando la fama di para-rigori che si era guadagnato già ai tempi dell'Udinese: tra il 2014 e il 2015 ne respingerà 7 su 8,[38] di cui i primi 6 consecutivi.[18]

 
Handanović durante la partita di Europa League contro il Dnipro nel 2014.

Il 27 novembre 2014, nella vittoria contro il Dnipro (2-1), gioca la centesima partita in tutte le competizioni con l'Inter e nell'occasione para anche un rigore. Il 19 aprile 2015 raggiunge le 100 presenze in campionato con la maglia nerazzurra, tenendo la porta inviolata nel derby contro il Milan (0-0). Nella stagione 2015-16 colleziona la trecentesima presenza personale in Serie A, nella partita contro la Fiorentina del 27 settembre 2015 (1-4).

Nell'annata 2016-17 l'annata della squadra è negativa, ma nella partita vinta contro la Lazio del 21 maggio 2017 (1-3), indossa per la prima volta la fascia di capitano dell'Inter.[39][40] La stagione 2017-18 vede Handanovič disputare tutte le partite di campionato, senza saltare neppure un minuto; la squadra termina al quarto posto, tornando in Champions League dopo sei anni di assenza.[41]

Nell'annata 2018-19 disputa per la prima volta in carriera la fase a gironi della Champions League (seconda in generale dopo l'esperienza ai play-off nella stagione 2011-2012 con la maglia dell'Udinese), debuttando il 18 settembre 2018 nella vittoria sul Tottenham (2-1).[42] Il 13 febbraio 2019, a causa di alcune frizioni tra Mauro Icardi e la società nerazzurra, viene nominato nuovo capitano della squadra.[4] Gioca di nuovo tutte e 38 le partite di campionato e riesce a eguagliare il record della stagione precedente di 17 partite senza subire gol arrivando a 106 clean sheet totali nei 7 anni all’Inter;[43] viene inoltre scelto dalla Lega Calcio come miglior portiere della stagione appena conclusa.[44]

NazionaleModifica

In nazionale dal 2004, partecipa ai Mondiali 2010 in Sudafrica[9], dove la Slovenia non supera la fase a gironi. Mantiene la rete inviolata nella vittoria contro l'Algeria (1-0)[45] e subisce due gol nel pareggio con gli Stati Uniti (2-2) e uno nella sconfitta con l'Inghilterra (0-1).[46][47]

Dopo la mancata qualificazione al campionato d'Europa 2016, a seguito della sconfitta con l'Ucraina nel play-off (0-2 e 1-1), annuncia il ritiro dalla nazionale.[48]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 2 luglio 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2002-2003   Slovan Marica 3. SNL 0 -0 - - - - - - - - - 0 -0
lug.-ago. 2003   Zagorje 2. SNL 11 -? - - - - - - - - - 11 -?
2003-2004   Domžale 1. SNL 7 -9 CS 0 -0 - - - - - - 7 -9
2004-2005   Udinese A 3 -2 CI 2 -6 CU 0 -0 - - - 5 -8
2005-gen. 2006   Treviso A 3 -6 CI 0 -0 - - - - - - 3 -6
gen.-giu. 2006   Lazio A 1 -0 CI 0 -0 - - - - - - 1 -0
2006-2007   Rimini B 39 -36 CI 2 -2 - - - - - - 41 -38
2007-2008   Udinese A 35 -45 CI 1 -0 - - - - - - 36 -45
2008-2009 A 34 -45 CI 1 -1 CU 10 -13 - - - 45 -59
2009-2010 A 37 -56 CI 3 -2 - - - - - - 40 -58
2010-2011 A 35 -40 CI 0 -0 - - - - - - 35 -40
2011-2012 A 38 -35 CI 1 -2 UCL+UEL 2[49]+10 -3[49] + -10 - - - 51 -50
Totale Udinese 182 -223 8 -11 22 -26 - - 212 -260
2012-2013   Inter A 35 -53 CI 3 -7 UEL 10[50] -10[51] - - - 48 -70
2013-2014 A 36 -32 CI 1 -0 - - - - - - 37 -32
2014-2015 A 37 -47 CI 0 -0 UEL 3[52] -1 - - - 40 -48
2015-2016 A 36 -34 CI 2 -3 - - - - - - 38 -37
2016-2017 A 37 -47 CI 1 -2 UEL 5 -8 - - - 43 -57
2017-2018 A 38 -30 CI 1 -1 - - - - - - 39 -31
2018-2019 A 38 -33 CI 1 -1 UCL+UEL 6+4 -7 + -1 - - - 49 -42
2019-2020 A 0 -0 CI 0 -0 UCL 0 -0 - - - 0 -0
Totale Inter 257 -276 9 -14 28 -27 - - 294 -317
Totale carriera 499 -550+ 19 -27 50 -53 - - 568 -630+

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Slovenia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
17-11-2004 Trnava Slovacchia   0 – 0   Slovenia Amichevole -
26-3-2005 Celje Slovenia   0 – 1   Germania Amichevole -1
30-3-2005 Celje Slovenia   1 – 1   Bielorussia Qual. Mondiali 2006 -1
4-6-2005 Minsk Bielorussia   1 – 1   Slovenia Qual. Mondiali 2006 -1
17-8-2005 Swansea Galles   0 – 0   Slovenia Amichevole -   62’
7-9-2005 Chișinău Moldavia   1 – 2   Slovenia Qual. Mondiali 2006 -1
12-10-2005 Celje Slovenia   0 – 3   Scozia Qual. Mondiali 2006 -3
1-3-2006 Larnaca Romania   2 – 0   Slovenia Torneo di Cipro -2
4-6-2006 Bondoufle Costa d'Avorio   3 – 0   Slovenia Amichevole -1   46’
7-2-2007 Domžale Slovenia   1 – 0   Estonia Amichevole -   61’
24-3-2007 Scutari Albania   0 – 0   Slovenia Qual. Euro 2008 -
28-3-2007 Celje Slovenia   0 – 1   Paesi Bassi Qual. Euro 2008 -1
2-6-2007 Celje Slovenia   1 – 2   Romania Qual. Euro 2008 -2
6-6-2007 Timișoara Romania   2 – 0   Slovenia Qual. Euro 2008 -2
22-8-2007 Podgorica Montenegro   1 – 1   Slovenia Amichevole -1
8-9-2007 Lussemburgo Lussemburgo   0 – 3   Slovenia Qual. Euro 2008 -
12-9-2007 Celje Slovenia   1 – 0   Bielorussia Qual. Euro 2008 -
13-10-2007 Celje Slovenia   0 – 0   Albania Qual. Euro 2008 -
17-10-2007 Eindhoven Paesi Bassi   2 – 0   Slovenia Qual. Euro 2008 -2
21-11-2007 Celje Slovenia   0 – 2   Bulgaria Qual. Euro 2008 -2
6-2-2008 Nova Gorica Slovenia   1 – 2   Danimarca Amichevole -2
26-3-2008 Zalaegerszeg Ungheria   0 – 1   Slovenia Amichevole -
26-5-2008 Göteborg Svezia   1 – 0   Slovenia Amichevole -1 cap.
20-8-2008 Maribor Slovenia   2 – 3   Croazia Amichevole -3
6-9-2008 Breslavia Polonia   1 – 1   Slovenia Qual. Mondiali 2010 -1
10-9-2008 Maribor Slovenia   2 – 1   Slovacchia Qual. Mondiali 2010 -1
11-10-2008 Maribor Slovenia   2 – 0   Irlanda del Nord Qual. Mondiali 2010 -
15-10-2008 Teplice Rep. Ceca   1 – 0   Slovenia Qual. Mondiali 2010 -1
19-11-2008 Maribor Slovenia   3 – 4   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -2   51’
11-2-2009 Genk Belgio   2 – 0   Slovenia Amichevole -2
12-8-2009 Maribor Slovenia   5 – 0   San Marino Qual. Mondiali 2010 -
5-9-2009 Londra Inghilterra   2 – 1   Slovenia Amichevole -2
9-9-2009 Maribor Slovenia   3 – 0   Polonia Qual. Mondiali 2010 -
10-10-2009 Bratislava Slovacchia   0 – 2   Slovenia Qual. Mondiali 2010 -
14-10-2009 Serravalle San Marino   0 – 3   Slovenia Qual. Mondiali 2010 -
14-11-2009 Mosca Russia   2 – 1   Slovenia Qual. Mondiali 2010 -2
18-11-2009 Maribor Slovenia   1 – 0   Russia Qual. Mondiali 2010 -   66’
3-3-2010 Maribor Slovenia   4 – 1   Qatar Amichevole -1   70’
4-6-2010 Maribor Slovenia   3 – 1   Nuova Zelanda Amichevole -1
13-6-2010 Polokwane Algeria   0 – 1   Slovenia Mondiali 2010 - 1º turno -
18-6-2010 Johannesburg Stati Uniti   2 – 2   Slovenia Mondiali 2010 - 1º turno -2
23-6-2010 Port Elizabeth Inghilterra   1 – 0   Slovenia Mondiali 2010 - 1º turno -1
11-8-2010 Lubiana Slovenia   2 – 0   Australia Amichevole -
3-9-2010 Maribor Slovenia   0 – 1   Irlanda del Nord Qual. Euro 2012 -1
7-9-2010 Belgrado Serbia   1 – 1   Slovenia Qual. Euro 2012 -1   16’
8-10-2010 Lubiana Slovenia   5 – 1   Fær Øer Qual. Euro 2012 -1
12-10-2010 Tallinn Estonia   0 – 1   Slovenia Qual. Euro 2012 -
17-11-2010 Capodistria Slovenia   1 – 2   Georgia Amichevole -   53’
25-3-2011 Lubiana Slovenia   0 – 1   Italia Qual. Euro 2012 -1
29-3-2011 Belfast Irlanda del Nord   0 – 0   Slovenia Qual. Euro 2012 -
3-6-2011 Toftir Fær Øer   0 – 2   Slovenia Qual. Euro 2012 -
10-8-2011 Lubiana Slovenia   0 – 0   Belgio Amichevole -
2-9-2011 Lubiana Slovenia   1 – 2   Estonia Qual. Euro 2012 -2   27’
11-10-2011 Maribor Slovenia   1 – 0   Serbia Qual. Euro 2012 -
15-11-2011 Lubiana Slovenia   2 – 3   Stati Uniti Amichevole -3 cap.
29-2-2012 Capodistria Slovenia   1 – 1   Scozia Amichevole -1 cap.
26-5-2012 Kufstein Grecia   1 – 1   Slovenia Amichevole -1
12-10-2012 Maribor Slovenia   2 – 1   Cipro Qual. Mondiali 2014 -1 cap.
16-10-2012 Tirana Albania   1 – 0   Slovenia Qual. Mondiali 2014 -1 cap.
14-11-2012 Skopje Macedonia   3 – 2   Slovenia Amichevole -3 cap.
6-2-2013 Lubiana Slovenia   0 – 3   Bosnia ed Erzegovina Amichevole -3
22-3-2013 Lubiana Slovenia   1 – 2   Islanda Qual. Mondiali 2014 -2
7-6-2013 Reykjavík Islanda   2 – 4   Slovenia Qual. Mondiali 2014 -2
14-8-2013 Turku Finlandia   2 – 0   Slovenia Amichevole -2
6-9-2013 Lubiana Slovenia   1 – 0   Albania Qual. Mondiali 2014 -   90+2’
10-9-2013 Strovolos Cipro   0 – 2   Slovenia Qual. Mondiali 2014 -
11-10-2013 Maribor Slovenia   3 – 0   Norvegia Qual. Mondiali 2014 -
15-10-2013 Berna Svizzera   1 – 0   Slovenia Qual. Mondiali 2014 -1
5-3-2014 Blida Algeria   2 – 0   Slovenia Amichevole -2
4-6-2014 Montevideo Uruguay   2 – 0   Slovenia Amichevole -2
8-9-2014 Tallinn Estonia   1 – 0   Slovenia Qual. Euro 2016 -1
9-10-2014 Maribor Slovenia   1 – 0   Svizzera Qual. Euro 2016 -
12-10-2014 Vilnius Lituania   0 – 2   Slovenia Qual. Euro 2016 -
15-11-2014 Londra Inghilterra   3 – 1   Slovenia Qual. Euro 2016 -3
27-3-2015 Lubiana Slovenia   6 – 0   San Marino Qual. Euro 2016 -
14-6-2015 Lubiana Slovenia   2 – 3   Inghilterra Qual. Euro 2016 -3
5-9-2015 Basilea Svizzera   3 – 2   Slovenia Qual. Euro 2016 -3   65’
8-9-2015 Maribor Slovenia   1 – 0   Estonia Qual. Euro 2016 -
9-10-2015 Lubiana Slovenia   1 – 1   Lituania Qual. Euro 2016 -1
14-11-2015 Leopoli Ucraina   2 – 0   Slovenia Qual. Euro 2016 -2
17-11-2015 Maribor Slovenia   1 – 1   Ucraina Qual. Euro 2016 -1
Totale Presenze (4º posto) 81 Reti -86

RecordModifica

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ Marco Gentile, Handanovic miglior portiere d'Europa: Inter, quando arriva il rinnovo?, su corrieredellosport.it, 11 dicembre 2015.
  2. ^ Carlo Morizio, Inter, Handanovic è stratosferico. I nerazzurri sono nelle sue mani, su gazzetta.it, 17 gennaio 2016.
  3. ^ (EN) Blair Newman, 84. Samir Handanovic (Inter Milan), su FourFourTwo's 100 Best Football Players in the World 2017: 90-81, fourfourtwo.com, 11 dicembre 2017.
  4. ^ a b Monica Colombo e Guido De Carolis, Inter: tolta la fascia a Mauro Icardi, Handanovic nuovo capitano, su corriere.it, 13 febbraio 2019.
  5. ^ a b c Mai nessuno aveva parato 6 rigori in una stagione, in La Gazzetta dello Sport, 13 ottobre 2011.
  6. ^ a b c Panini, p. 399.
  7. ^ a b Matteo Brega, Inter, Handanovic sempre più decisivo: rigori e rinnovo per la storia, su gazzetta.it, 22 settembre 2017.
  8. ^ Da cheerleader a moglie di un calciatore: Zoja Handanovic aveva il destino già scritto, su passioneinter.com, 21 ottobre 2016.
  9. ^ a b I cugini Handanovic sbarcano in Sudafrica, su sport.sky.it, 14 maggio 2010.
  10. ^ a b Matteo Dalla Vite, Sandanovic. Cassaforte Samir. I grandi numeri 1: «Vale un bomber», in La Gazzetta dello Sport, 10 ottobre 2012.
  11. ^ Mario Pagliara, Milan-Inter: Batman Handanovic, baby Gigio: il derby è finito nelle loro mani, su gazzetta.it, 19 novembre 2016.
  12. ^ Il segreto dell'Inter? Handanovic, il supereroe pigliatutto, su sport.sky.it, 12 novembre 2015. URL consultato il 13 luglio 2016.
  13. ^ (EN) Jonathan Wilson, England face tall task to beat Slovenia’s goalkeeper Samir Handanovic, su theguardian.com, 11 giugno 2015.
  14. ^ Matteo Dalla Vite, Toh, Handanovic. Guardate la diga dell'Inter. Fu meteora alla Lazio, in La Gazzetta dello Sport, 14 dicembre 2012.
  15. ^ Il mago che para. Quando il portiere vale un bomber, in La Gazzetta dello Sport, 9 novembre 2012.
  16. ^ (EN) Ever present Handanovic is tower between posts, su ca.reuters.com, 19 maggio 2010.
  17. ^ Gianluca Pagliuca, Handanovic è un grande pararigori. Mi sa che supererà pure il mio record, in La Gazzetta dello Sport, 13 novembre 2014.
  18. ^ a b Inter, Handanovic para il sesto rigore di fila: "Ma a volte faccio c... ate", su gazzetta.it, 27 novembre 2014.
  19. ^ Inter: super Handanovic para sei rigori di fila, su corriere.it, 28 novembre 2014.
  20. ^ Francesco Damiani, C' è Zeman, abbuffata di gol tra Lecce e Udinese finisce 4-5, in la Repubblica, 21 novembre 2004, p. 43.
  21. ^ Udinese, incredibile 5-4 a Lecce, su gazzetta.it, 20 novembre 2004.
  22. ^ Udinese e Samp, un punto a testa verso lo spareggio Champions, su repubblica.it, 15 maggio 2005.
  23. ^ Pari fra Cagliari e Udinese Per i friulani un passo verso la Champions, su repubblica.it, 22 maggio 2005.
  24. ^ L'Udinese pareggia con il Milan e conquista la zona Champions, su repubblica.it, 29 maggio 2005.
  25. ^ Massimo Guerretta, Tutti in campo, Handanovic recuperato, in La Tribuna di Treviso, 10 agosto 2005, p. 34.
  26. ^ Gianni Piva, Inter-Treviso, in la Repubblica, 29 agosto 2005, p. 39.
  27. ^ Lazio, un gran gol di Rocchi Lotito ancora contestato [collegamento interrotto], su repubblica.it, 14 maggio 2006.
  28. ^ Juve, il debutto in B è un flop a Rimini trova solo un pareggio, su repubblica.it, 9 settembre 2006.
  29. ^ Papera di Balli, l'Empoli va giù L'Udinese all'assalto dell'Europa, su repubblica.it, 4 maggio 2008.
  30. ^ Quattro gol, ma niente quarto posto dopo 6 anni Milan senza Champions, su repubblica.it, 18 maggio 2008.
  31. ^ Un primo tempo da incorniciare e l'Udinese espugna il Westfalia, su repubblica.it, 18 settembre 2008.
  32. ^ L' Udinese si qualifica solo ai rigori Samp, un successo senza problemi, in la Repubblica, 3 ottobre 2008, p. 64.
  33. ^ Simone Redaelli, L'Arsenal punisce l'Udinese: 1-0, su sportmediaset.mediaset.it, 16 agosto 2011.
  34. ^ Jacopo Gerna, Udinese, l'illusione dura un tempo. L'Arsenal vince e va in Champions, su gazzetta.it, 24 agosto 2011.
  35. ^ Mercato: Samir Handanovic è dell'Inter, su inter.it, 9 luglio 2012.
  36. ^ Matteo Dalla Vite, Handa-Julio, intreccio lungo 11 metri, in La Gazzetta dello Sport, 25 aprile 2012.
  37. ^ Inter, riscattato Handanovic. All'Udinese va Faraoni, su gianlucadimarzio.com, 19 giugno 2013.
  38. ^ Inter, Handanovic e tutti i rigori parati in Serie A, su video.gazzetta.it, 21 aprile 2014.
  39. ^ Lazio-Inter, le formazioni ufficiali: Handanovic capitano, Eder al centro dell'attacco, su fcinter1908.it. URL consultato il 28 maggio 2019.
  40. ^ SS Lazio - FC Internazionale, 21/mag/2017 - Serie A - Cronaca della partita, su transfermarkt.it. URL consultato il 28 maggio 2019.
  41. ^ Lazio-Inter 2-3, nerazzurri in Champions! Decide la testa di Vecino, su gazzetta.it, 20 maggio 2018.
  42. ^ Carlo Angioni, Inter-Tottenham 2-1, apre Eriksen. Ribaltone firmato Icardi e Vecino, su gazzetta.it, 18 settembre 2018.
  43. ^ Handanovic, annata da Champions. E ora il portiere dell'Inter ha già prenotato un record..., su fcinter1908.it, 28 maggio 2019. URL consultato il 9 giugno 2019.
  44. ^ Serie A, Samir Handanovic miglior portiere della stagione, su video.gazzetta.it. URL consultato il 9 giugno 2019.
  45. ^ Federico Sala, Paperissima Chaouchi La Slovenia ringrazia, su repubblica.it, 13 giugno 2010.
  46. ^ Federico Sala, Bradley salva il papà Usa, pari in rimonta, su repubblica.it, 18 giugno 2010.
  47. ^ Andrea Sorrentino, Avanti col brivido, in la Repubblica, 24 giugno 2010, p. 52.
  48. ^ Slovenia fuori da Euro 2016, Handanovic amaro: “Con la Nazionale ho finito”, su goal.com, 18 novembre 2015.
  49. ^ a b Nei play-off.
  50. ^ 2 presenze nei turni preliminari.
  51. ^ 2 reti subite nei turni preliminari.
  52. ^ 1 presenza nei play-off.
  53. ^ Handanovic miglior portiere della stagione, su legaseriea.it, 18 maggio 2019.

BibliografiaModifica

  • Almanacco illustrato del calcio 2012, Modena, Panini, 2011, ISSN 1129-3381 (WC · ACNP).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica