San Calogero (Italia)

comune italiano
San Calogero
comune
San Calogero – Stemma San Calogero – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Calabria.svg Calabria
ProvinciaProvincia di Vibo Valentia-Stemma.png Vibo Valentia
Amministrazione
SindacoNicola Brosio dal 1-6-2015
Territorio
Coordinate38°34′N 16°01′E / 38.566667°N 16.016667°E38.566667; 16.016667 (San Calogero)Coordinate: 38°34′N 16°01′E / 38.566667°N 16.016667°E38.566667; 16.016667 (San Calogero)
Altitudine261 m s.l.m.
Superficie25,34 km²
Abitanti4 102[1] (30-9-2019)
Densità161,88 ab./km²
FrazioniTra frazioni e località:Calimera, Casalello, Piana delle Querce, Torretta, Torre di Campo, Sant'Opolo.
Comuni confinantiCandidoni (RC), Filandari, Limbadi, Mileto, Rombiolo
Altre informazioni
Cod. postale89842
Prefisso0963
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT102032
Cod. catastaleH785
TargaVV
Cl. sismicazona 1 (sismicità alta)
Cl. climaticazona A, 1,297 GG[2]
Nome abitantisancalogeresi
PatronoMadonna dell'Immacolata
Giorno festivo8 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Calogero
San Calogero
San Calogero – Mappa
Posizione del comune di San Calogero nella provincia di Vibo Valentia
Sito istituzionale

San Calogero (Ai Kalògero in greco bizantino) è un comune italiano di 4 102 abitanti[1] della provincia di Vibo Valentia in Calabria.

Geografia fisicaModifica

San Calogero si trova nel settore orientale del monte Poro ed è situato a 216 m. a sud-sud-ovest da Vibo Valentia dal quale dista 20 km. Il territorio del comune risulta compreso tra i 37 e i 381 metri sul livello del mare. L'escursione altimetrica complessiva risulta essere pari a 344 metri. Circondato dal verde il territorio è delimitato da due corsi d'acqua che favoriscono il lavoro dei campi dove si produce uva da vino, ortaggi, frutta, olive, agrumi e cereali.

StoriaModifica

San Calogero sembra sia stato popolato fin dal neolitico. Ma solo in epoca medievale si crearono corposi agglomerati. I suoi tre centri: San Calogero, Calimera e San Pietro presentano un diversa storia feudale. Si ritiene che il più antico dei tre sia Calimera. La fondazione del paese oggi sede municipale, risalirebbe al periodo medievale e il nome della città deriva, con ogni probabilità, da un insediamento di monaci basiliani dedicato proprio a San Calogero (Calogero inoltre in greco significa monaco). San Calogero fu in seguito possedimento di diverse famiglie, tra cui i Ruffo. Il terremoto di fine ‘700 provocò ingenti danni ed il centro abitato fu ricostruito in una posizione poco distante dal vecchio sito: presso delle località chiamate “Il giardino” e “le vigne”. La parte più recente del centro abitato di San Calogero è stata ridisegnata nel ‘700 dopo il sisma. Appare quindi con una conformazione urbanistica abbastanza moderna. Nonostante i vari terremoti, sia San Calogero che Calimera conservano un interessante centro storico corredato da antichi palazzi. Sul territorio vi sono, inoltre, delle interessanti grotte scavate nel tufo ed è stata attestata la presenza di un’antica necropoli. Negli ultimi decenni San Calogero ha conosciuto un discreto sviluppo commerciale.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Architetture religioseModifica

  • Chiesa Sacro Cuore di Gesù (XIX secolo)
  • Chiesa Maria Santissima Immacolata (ricostruita dopo il terremoto del 1783)
  • Chiesa M.Santissima Madre delle Grazie
  • Chiesa Santa Paola Frasinetti
  • Chiesa di San Rocco, nella frazione di Calimera

Architetture civiliModifica

  • Castello di Calimera (forse una delle residenze del Conte Ruggero il Normanno)
  • Antico Monastero bizantino
  • varie piazze

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[3]

 

Istituzioni, enti e associazioniModifica

  • Associazione Santa Paola Frasinetti "Beati i puri di cuore"
  • Scuola Materna Maria Ss. Immacolata, Via S Paola Frassinetti 5
  • Scuola media statale"Rocco Romano"
  • Suola elementare statale
  • Scuola dell'infanzia statale
  • Scuola guida
  • Scuole di inglese "Morgan School" e "Queen English School"

Feste ReligioseModifica

  • Festa dell’Immacolata l’8 dicembre (festa patronale)
  • festa della Madonna delle Grazie (1-2 luglio,Casalello)
  • Festa di San Calogero o di Santa Paola la prima domenica di agosto (le ricorrenze si alternano: un anno si festeggia il Santo, un anno la Santa)
  • Festa di San Rocco (16 Agosto, Calimera)

CulturaModifica

  • Nel periodo pasquale a San Calogero, come in molti altri centri calabresi, si tiene l’“Affruntata”, la rievocazione dell’incontro tra il Cristo Risorto e sua Madre
  • È ambientata a Calimera la “Storia dei Rupe”, romanzo storico di Leonida Repaci che parla di una famiglia vissuta tra l’ottocento ed il novecento
  • Le camicie rosse garibaldine passarono anche da San Pietro di San Calogero. Era il 27 agosto del 1860
  • Il nome della frazione Calimera viene dal greco e significa “buongiorno”

BibliotecheModifica

  • Biblioteca Comunale, ex saub

Infrastrutture e trasportiModifica

Trasporti stradaliModifica

  • SS 18 (Napoli-Reggio Calabria)

SportModifica

CalcioModifica

Ci sono due squadre di calcio nel territorio:

  • L'U.S. San Calogero
  • A.S.D Calimera

NoteModifica

  1. ^ a b ISTAT - Bilancio demografico mensile settembre 2019, su demo.istat.it. URL consultato il 1º febbraio 2020.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF), in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile, 1º marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

BibliografiaModifica

  • San Calogero e Calimera, Imperio Assisi e Gennaro Antonio Currà, Grafica Meridionale Editrice (1978)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN249411697 · GND (DE4707186-2 · WorldCat Identities (EN249411697
  Portale Calabria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Calabria