Apri il menu principale

San Crisogono (titolo cardinalizio)

lista di un progetto Wikimedia
San Crisogono
Titolo presbiterale
Stemma di Andrew Yeom Soo-jung
Trastevere - san Crisogono 01424.JPG
Basilica di San Crisogono
Titolare Andrew Yeom Soo-jung
Istituzione 112
istituito da papa Alessandro I
Dati dall'annuario pontificio

Il titolo di San Crisogono è documentato per la prima volta sul finire del V secolo, quando i presbiteri Pietro e Redento tituli Chrysogoni presero parte al concilio romano indetto da papa Simmaco nel 499.[1] San Crisogono era un martire il cui culto ebbe un vasto seguito. Per questo motivo il suo nome fu inserito nel canone della Messa nel VI secolo.

In base al catalogo di Pietro Mallio, compilato durante il pontificato di papa Alessandro III, il titolo era collegato alla Basilica di San Pietro e i suoi sacerdoti vi celebravano Messa a turno. La chiesa su cui insiste il titolo è retta dai padri Trinitari.

TitolariModifica

NoteModifica

  1. ^ Theodor Mommsen, Acta synhodorum habitarum Romae. A. CCCCXCVIIII DI DII, in Monumenta Germaniae Historica, Auctorum antiquissimorum, XII, Berlino 1894, p. 411, nnº 9 e 14.
  2. ^ (EN) Salvador Miranda, John XIX, su fiu.edu – The Cardinals of the Holy Roman Church, Florida International University.
  3. ^ Raffaele Volpini, Bernardo degli Uberti, santo, Dizionario biografico degli italiani, vol. 9, 1967. Secondo l'autore, dopo la sua nomina a vescovo di Parma, Bernardo rinunciò al titolo cardinalizio.
  4. ^ Diego Quaglioni. Gregorio, Dizionario biografico degli italiani, vol. 59, 2002.
  5. ^ Stephan Freund, Giovanni da Crema, Dizionario biografico degli italiani, vol. 55, 2001.
  6. ^ a b Stephan Freund, Guido, Dizionario biografico degli italiani, vol. 61, 2004.
  7. ^ Bonadie, Dizionario biografico degli italiani, vol. 11, 1969.
  8. ^ The Cardinals of Holy Roman Church - Somercotes

Voci correlateModifica

  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cattolicesimo