Apri il menu principale

San Defendente

militare romano e martire cristiano
San Defendente
SGiorgio1.jpg
San Defendente, affresco nella chiesa di San Giorgio ad Almenno San Salvatore
 

Martire

 
NascitaTebe, III secolo
MorteAgauno, 287
Venerato daChiesa cattolica, Chiesa copta
Ricorrenza2 gennaio

Defendente (Tebe, ... – Agauno, 287 circa) è stato un militare romano, che subì il martirio, venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

AgiografiaModifica

San Defendente fu ucciso sotto l'imperatore romano Massimiano perché si era rifiutato di sacrificare al culto dell'imperatore rinnegando il cristianesimo.

L'uccisione di San Defendente e dei suoi compagni sarebbe avventa presso Agauno, non lontano dal Rodano, ove la legione sarebbe stata accampata prima di essere inviata a combattere i Galli in Francia.

CultoModifica

Il culto di san Defendente si diffuse in particolar modo a partire dal XIV secolo ed in particolare nell'Italia settentrionale, nelle città di Chivasso, Casale Monferrato, Novara, (Mescia d'Invorio), Lodi, Acqui Terme, Cassinelle ed altre. Una diramazione del culto si ebbe anche in Toscana (Poggio all'isola d'Elba e in una chiesa distrutta all'isola di Pianosa).

Le rappresentazioni artistiche tipiche vedono san Defendente vestito da militare romano con la palma del martirio in una mano; egli veniva invocato contro il pericolo dei lupi e degli incendi.

Defendente, venerato il 2 gennaio, è considerato santo patrono da alcune località italiane:

Una cappella dedicata al Santo esiste nel comune di Vinadio (CN). La cappella dà il nome al poggio su cui si trova, Regione San Defendente. Una chiesetta del XV secolo, dedicata al Santo, esiste inoltre nel comune di Melazzo, in provincia di Alessandria, nella frazione Caliogna.

NoteModifica

  1. ^ VALSASSINA CULTURA - SCHEDA Alla scoperta del territorio di Esino Lario: Agueglio - San Defendente - Bellano, su www.valsassinacultura.it. URL consultato il 20 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 3 aprile 2016).

BibliografiaModifica

  • Domenico Maria Federici, Orazione panegirica ad onore di san Defendente martire recitata nell'anno 1798 nella chiesa archipresbiterale di San Martino di Lupari della diocesi treviciana, in Verona 1798.
  • Lucchetti, Cenni storici sulle azioni grandi e forti di san Defendente, martire tebeo protettore di Romano, grossa terra della diocesi di Bergamo, 2. ed. con aggiunte, Piacenza 1850
  • Brevi cenni di san Defendente martire, soldato della legion tebea, raccolti da un suo devoto, Alba 1891.
  • Cenni storico-biografici intorno a san Defendente, martire tebeo protettore dell'inclita comunità di Romano di Lombardia, a cura di Luigi Rosa, Bergamo 1924 (IV ed.).
  • Giorgio Bonifanti, San defendente Martire: Memorie riguardanti la vita del santo, le Sue preziose reliquie e la società omonima fondatasi nel 1910 in villafranca-Piemonte, Villafranca Piemonte 1914; poi Saluzzo 1930.
  • Domenico Ardusso, San Defendente martire: Memorie sulla Chiesa di San Defendente. Pavarolo, Torino 1938.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica