St. Julian's

Città maltese
(Reindirizzamento da San Giuliano (Malta))
San Giuliano
consiglio locale
San Ġiljan
St. Julian's
San Giuliano – Stemma San Giuliano – Bandiera
San Giuliano – Veduta
Localizzazione
StatoMalta Malta
RegioneMalta Majjistral
Amministrazione
Data di istituzione30 giugno 1993
Territorio
Coordinate35°55′15.96″N 14°29′31.03″E / 35.9211°N 14.491953°E35.9211; 14.491953 (San Giuliano)Coordinate: 35°55′15.96″N 14°29′31.03″E / 35.9211°N 14.491953°E35.9211; 14.491953 (San Giuliano)
Altitudinem s.l.m.
Superficie1,6 km²
Abitanti13 792 (2019)
Densità8 620 ab./km²
SottodivisioniCappara, Mensija, Paceville, ta' Cieda e Tal-Ballut
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
ISO 3166-2MT-48
Nome abitantiĠiljaniż (m); Ġiljaniża (f), Ġiljaniżi (pl)[
PatronoSan Giuliano
Cartografia
San Giuliano – Localizzazione
Sito istituzionale

St. Julian's[1][2] o San Ġiljan[3] (in italiano storico anche San Giuliano[4]) è una città maltese situata lungo la costa, a nord della capitale La Valletta, conosciuta per il turismo basato su locali notturni e ristoranti nell'area detta Paceville.

StoriaModifica

 
La chiesa di San Giuliano

Prima del 1800 l'area oggi occupata da St. Julian's era praticamente deserta, fatta eccezione per il palazzo Spinola, la vecchia chiesa e alcune case dei pescatori del posto.

Nonostante questo, nella zona di Mensija vennero trovate tracce di carri risalenti all'età del Bronzo, nel distretto di Tal-Ballut (nel sito ora occupato dalla Cappella del Convento del Sacro Cuore) vennero identificate tombe risalenti all'epoca romana e a ta' Cieda, dove oggi è situata Triq il-Korvu (Cappara), vennero trovate rovine di una torre romana e di una zona di sepoltura saracena.

La Vecchia ParrocchiaModifica

La chiesa venne costruita nel 1580 e dedicata a San Giuliano di Sora ma nel 1593, essendo troppo piccola, venne ricostruita interamente. Lo stesso accadde nel 1730 quando venne abbattuta e ricostruita ancora mantenendo le pitture capitolari originarie. Dalle ultime ricerche risulta che la chiesa venne visitata, nel 1601, dal vescovo Tommaso Gargallo. Un'ulteriore ristrutturazione venne attuata nel XIX secolo, quando la chiesa divenne ufficialmente parrocchia.

Il Santo PatronoModifica

La città prende il nome dal santo patrono, San Giuliano di Sora, conosciuto anche col nome di Giuliano il Povero o Giuliano Ospitaliero. Prima della riforma del Calendario dei Santi a San Giuliano era dedicato il 27 gennaio; oggi viene invece celebrato il 12 febbraio, sebbene nelle tradizionali feste maltesi venga invece festeggiato nell'ultima domenica di agosto sulla scia delle altre celebrazioni del periodo.

EconomiaModifica

St. Julian's ha avuto uno sviluppo turistico intorno al 1960, quando Malta ottenne l'indipendenza dal Regno Unito. È ritenuta una meta turistica maltese data la presenza di punti di interesse e divertimento.

È presente un complesso, il Bay Street Shopping Complex, che racchiude al suo interno un grande albergo, ed è stato costruito recentemente un grattacielo di 23 piani: la Torre di Portomaso (It-Torri ta-Portomaso), dell'altezza di 95 metri.

 

SportModifica

La squadra principale della città è il Melita.

NoteModifica

  1. ^ Julian's#v=snippet&q=St. Julian's&f=false Lonely Planet 2010
  2. ^ Julian's#v=snippet&q=St. Julian's&f=false TCI 2007
  3. ^ Cfr. "San Giljan" in Hans E. Latzke, Malta. Gozo & Comino, Dumont, Hong Kong, 2013, pp. 148-153.
  4. ^ Achille Ferris, Descrizione storica delle chiese di Malta e Gozo, 1866. URL consultato l'11 marzo 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN154998911 · LCCN (ENn2008033823 · WorldCat Identities (ENlccn-n2008033823
  Portale Malta: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Malta