Apri il menu principale
San Miguel Corporation
San Miguel Corporation.JPG
Sede della San Miguel Corporation
StatoFilippine Filippine
Forma societariaPublic company
ISINPHY751061151
Fondazione1890 a Manila
Fondata daEnrique María Barretto de Ycaza
Sede principaleMandaluyong
Persone chiave
SettoreAlimentare
ProdottiBirra
Fatturato17 miliardi di $ (2013)
Dipendenti24000 (2017 [1])
Slogan«Il tuo mondo reso migliore»
Sito web

DescrizioneModifica

San Miguel Corporation o SMC è un'azienda filippina specializzata nella produzione di alimentari, la più grande società di alimenti e bevande del Paese e dell'intero Sudest asiatico con più di 24.000 dipendenti operanti in oltre 100 strutture principali in tutta la regione dell'Asia Pacifica[1]

Il suo prodotto di punta, la Birra San Miguel, è tra le prime dieci marche di birra più vendute al mondo[1], esportata in Asia, negli Stati Uniti d'America e in varie capitali europee. Al 2016 è commercializzata in 40 paesi.

A partire dal 2008 la San Miguel Corporation ha iniziato ad ampliare il proprio raggio d'attività, venturandosi nel settore petrolifero (Petron Corporation), nell'energia e nella petrolchimica. Dall'aprile 2012 al settembre 2014 ha posseduto un'ampia quota della Philippine Airlines.[2][3][4]

Rappresentativa calcisticaModifica

San Miguel Corporation
Calcio  
Segni distintivi
Uniformi di gara
Casa
Trasferta
Colori sociali   Rosso, giallo
Dati societari
Città Mandaluyong
Nazione   Filippine
Confederazione \
Federazione   PFF
Fondazione ????
Scioglimento????
Stadio
( posti)
Palmarès
Titoli nazionali 1 Campionato filippino
Si invita a seguire il modello di voce

La rappresentativa di calcio dell'azienda ha vinto il Campionato filippino di calcio 1983-1984.[5]

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1983-1984

NoteModifica

  1. ^ a b c (EN) Our Company, su sanmiguel.com.ph. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  2. ^ San Miguel agrees to sell PAL stake back to Tan, su Rappler. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  3. ^ Tan gets back PAL for $1.3 B, su philstar.com (archiviato dall'url originale l'11 maggio 2015).
  4. ^ PAL buyback: Lucio Tan’s change of heart, su Rappler. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  5. ^ Philippines - List of Champions, su Rsssf.com. URL consultato il 19 febbraio 2019.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN132703951 · LCCN (ENn97904181 · WorldCat Identities (ENn97-904181