San Paolo (Italia)

comune italiano
San Paolo
comune
San Paolo – Stemma San Paolo – Bandiera
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
ProvinciaProvincia di Brescia-Stemma.png Brescia
Amministrazione
SindacoGiancarla Zernini (lista civica Autonomia municipale) dal 26-5-2014
Territorio
Coordinate45°22′18″N 10°01′25″E / 45.371667°N 10.023611°E45.371667; 10.023611 (San Paolo)Coordinate: 45°22′18″N 10°01′25″E / 45.371667°N 10.023611°E45.371667; 10.023611 (San Paolo)
Altitudine72 m s.l.m.
Superficie18,82 km²
Abitanti4 543[1] (28-2-2017)
Densità241,39 ab./km²
FrazioniCremezzano, Oriano, Pedergnaga, Scarpizzolo
Comuni confinantiBarbariga, Borgo San Giacomo, Offlaga, Orzinuovi, Verolanuova
Altre informazioni
Cod. postale25020
Prefisso030
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT017138
Cod. catastaleG407
TargaBS
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantisanpaolesi
Patronosan Paolo
Giorno festivo29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Paolo
San Paolo
San Paolo – Mappa
Posizione del comune di San Paolo nella provincia di Brescia
Sito istituzionale

San Paolo (San Pàol in dialetto bresciano) è un comune italiano di 4 543 abitanti della provincia di Brescia, in Lombardia.

L'attuale denominazione di San Paolo, in onore del pontefice bresciano Paolo VI, ha sostituito la precedente di Pedergnaga Oriano a seguito di delibera Consigliare del 25 ottobre 1963 suggellata con il Decreto del Presidente della Repubblica del 14 agosto 1964, n. 732[2].

Indice

Geografia fisicaModifica

Il territorio del comune è pianeggiante.

Dal punto di vista idrografico, presso il laghetto di Scarpizzolo nasce lo Strone, affluente di sinistra del fiume Oglio. Diverse sono le rogge che irrigano la pianura: la roggia Cesaresca, attraversa la frazione di Oriano, mentre la Quinzana accosta la provinciale quinzanese e divide San Paolo dal territorio di Verolanuova.

StoriaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Pedergnaga § Storia e Oriano (San Paolo) § Storia.

L'attuale istituzione comunale sorse al termine del 1927, quando con Regio Decreto 17 novembre 1927, n. 2217, furono soppresse le municipalità di Oriano, Cremezzano e Scarpizzolo e i loro territori furono inglobati in quello di Pedergnaga. Pochi mesi dopo, con Regio Decreto 12 febbraio 1928, n. 368, il comune cambiò denominazione in Pedergnaga Oriano[3].

A seguito dei problemi dovuti alla disponibilità di edifici sacri e data la vicinanza degli abitati di Oriano e Pedergnaga, negli anni sessanta del XX secolo si avviò la pianificazione di un nuovo quartiere amministrativo posto al centro degli stessi e comprendente una nuova chiesa parrocchiale. Lo sviluppo di questo quartiere ha portato all'unificazione delle due originarie frazioni costituendo un unico nucleo abitativo[4].

Il 25 ottobre 1963 fu deliberata dal Consiglio comunale(con l'aiuto di don Fabrizio Casalini ) la sostituzione della denominazione nell'attuale San Paolo, in onore del Papa Paolo VI[4][5].

Nel 1965 il vescovo di Brescia Luigi Morstabilini con apposito decreto soppresse le parrocchie di Santa Maria Assunta, di Oriano, e della Natività di Maria Vergine, di Pedergnaga, costituendo quella di San Paolo[6]. L'edificio ecclesiale fu completato nel 1967[4].

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Chiesa di Santa Maria NascenteModifica

Fu la chiesa parrocchiale di Pedergnaga, dedicata alla Natività della Beata Vergine Maria. Secondo Mazza (1986) sorse su una fabbrica ecclesiale preesistente e subì degli interventi di restauro tra il 1848 e il 1850. Il campanile originario era posizionato a fianco del presbiterio e fu demolito in quanto pericolante. L'attuale torre campanaria è stata costruita nei pressi della facciata.

La facciata esterna si presenta con un timpano sorretto da quattro colonne a capitello ionico. Cinque statue ornano la parte alta[4].

Chiesa di Santa Maria AssuntaModifica

Fu la chiesa parrocchiale della comunità di Oriano, dedicata all'Assunzione di Maria.

Fu costruita nel Settecento sulla pieve preesistente, secondo Mazza (1986) sulla base di un progetto dall'architetto bresciano Gaspare Turbini.

Presenta all'interno un'ultima cena ad opera di Antonio Gandino (1593) e una croce astile del XVI secolo[4].

Castello di PedergnagaModifica

Dell'originario fortilizio rimane il perimetro e il lato ad occidente, ridotto a casa colonica. Nel XVI secolo fu aggiunta una sala a pianta asimmetrica affrescata con soffitto a cassonetti, di cui oggi permangono alcune tracce. Nello stesso periodo fu costruita la torre a pianta quadrata ornata di stemmi degli Averoldi[4].

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[7]

 

Lingue e dialettiModifica

Nel territorio di San Paolo, accanto all'italiano, è parlata la lingua lombarda prevalentemente nella sua variante di dialetto bresciano.

Persone legate a San PaoloModifica

Geografia antropicaModifica

CremezzanoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Cremezzano.

È una frazione posta a nord-ovest dell'abitato principale. È stato comune autonomo fino al 17 novembre 1927, quando fu aggregato al comune di Pedergnaga.

PedergnagaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Pedergnaga.

Pedergnaga è una frazione di San Paolo. Risulta essere la parte orientale dell'abitato principale, il quale è formato dalla conurbazione delle due principali località del comune.

OrianoModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Oriano (San Paolo).

Frazione che risulta essere la parte occidentale dell'abitato principale. È stato comune autonomo fino al 17 novembre 1927, quando fu aggregato al comune di Pedergnaga originando l'attuale ente municipale.

ScarpizzoloModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Scarpizzolo.

Frazione posta a nord-est dell'abitato principale. È stato comune autonomo fino al 17 novembre 1927, quando fu aggregato al comune di Pedergnaga.

TrignanoModifica

È una località posta a nord dell'abitato principale, ad est di Cremezzano e ad ovest di Scarpizzolo, di cui fu frazione prima che fosse assorbito da Pedergnaga per costituire l'attuale ente municipale.

È presente il palazzo Albani, costruzione dei secoli XVI e XVII, e la chiesetta della visitazione di Maria ad Elisabetta, costruita ad inizio Quattrocento e successivamente rimaneggiata[8].

Infrastrutture e trasportiModifica

Il territorio di San Paolo è solcato da due strade provinciali:

Oriano e Pedergnaga, invece, sono attraversati da una strada vicinale che li collega alle frazioni di Cadignano di Verolanuova e di Coniolo di Orzinuovi. Cremezzano è collegato da un'altra strada vicinale con la frazione orceana di Pudiano e Gerolanuova di Pompiano.

Dal punto di vista del trasporto pubblico interurbano, il territorio comunale è servito da alcune linee autobus esercite dal consorzio Trasporti Brescia Sud: la LS011 Orzinuovi-Manerbio, la LS012 Borgo San Giacomo/Quinzano-Brescia e da alcune corse della LS015 Verolanuova/Faverzano-Brescia[9].

AmministrazioneModifica

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1999 2009 Fausto Gardoni lista civica sindaco [10][11]
2009 2014 Giuseppe Pelizzari lista civica sindaco [12]
2014 in carica Giancarla Zernini lista civica sindaco [13]

GastronomiaModifica

A San Paolo è coltivato è il farro di San Paolo, prodotto che ha ricevuto la registrazione come De.Co.

SportModifica

BasketModifica

La società sportiva di basket rappresentativa di San Paolo sono i San Paolo Cowboys, squadra fondata nel 2012. Disputa le proprie partite interne presso la palestra delle scuole medie di Via Papa Giovanni Paolo XXIII con capienza pari a 400 spettatori. I colori sociali sono il blu, il bianco ed il rosso.

CalcioModifica

A San Paolo sono presenti due squadre di calcio, una maschile (F.C. San Paolo) e una squadra femminile (Coccinelle).

NoteModifica

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 28 febbraio 2017.
  2. ^ Decreto del presidente della Repubblica 14 agosto 1964, n. 732
  3. ^ LombardiaBeniCulturali - Comune di San Paolo (1859 - [1971]), su lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 21 ottobre 2010.
  4. ^ a b c d e f Mazza (1986), p. 265
  5. ^ Comune di San Paolo - Cenni storici, su comune.sanpaolo.bs.it. URL consultato il 21 ottobre 2010.
  6. ^ LombardiaBeniCulturali - Parrocchia di San Paolo apostolo (1965 - [1989]), su lombardiabeniculturali.it. URL consultato il 21 ottobre 2010.
  7. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  8. ^ Comune di San Paolo - Trignano, su comune.sanpaolo.bs.it. URL consultato il 21 ottobre 2010.
  9. ^ Trasporti Brescia Sud, Mappa della rete Sud (PDF), su trasportibrescia.it. URL consultato il 12 luglio 2013 (archiviato dall'url originale il 12 july 2013).
  10. ^ Ministero dell'Interno - Elezioni comunali San Paolo 13 giugno 1999, su elezionistorico.interno.it. URL consultato il 12 luglio 2013.
  11. ^ Ministero dell'Interno - Elezioni comunali San Paolo 12 giugno 2004, su elezionistorico.interno.it. URL consultato il 12 luglio 2013.
  12. ^ Ministero dell'Interno - Elezioni comunali San Paolo 7 giugno 2009, su elezionistorico.interno.it. URL consultato il 12 luglio 2013.
  13. ^ Ministero dell'Interno - Elezioni comunali San Paolo 25 maggio 2014, su elezioni.interno.it. URL consultato il 29 maggio 2014.

BibliografiaModifica

  • Attilio Mazza, Il Bresciano - Volume IV. La pianura, Bergamo, Bortolotti, 1986, pp. 264-265. ISBN non esistente.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lombardia