Apri il menu principale

San Zenone al Lambro

comune italiano
San Zenone al Lambro
comune
San Zenone al Lambro – Stemma San Zenone al Lambro – Bandiera
San Zenone al Lambro – Veduta
Chiesa parrocchiale
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Città metropolitanaProvincia di Milano-Stemma.svg Milano
Amministrazione
SindacoArianna Tronconi (Lista civica Il nostro paese) dal 10-6-2019
Territorio
Coordinate45°19′N 9°21′E / 45.316667°N 9.35°E45.316667; 9.35 (San Zenone al Lambro)Coordinate: 45°19′N 9°21′E / 45.316667°N 9.35°E45.316667; 9.35 (San Zenone al Lambro)
Altitudine83 m s.l.m.
Superficie7,24 km²
Abitanti4 440[1] (31-7-2018)
Densità613,26 ab./km²
FrazioniSanta Maria in Prato, Villabissone
Comuni confinantiCasaletto Lodigiano (LO), Cerro al Lambro, Lodi Vecchio (LO), Salerano sul Lambro (LO), Sordio (LO), Tavazzano con Villavesco (LO), Vizzolo Predabissi
Altre informazioni
Cod. postale20070
Prefisso02
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT015202
Cod. catastaleI415
TargaMI
Cl. sismicazona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitantisanzenonesi
Patronosan Zenone
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Zenone al Lambro
San Zenone al Lambro
San Zenone al Lambro – Mappa
Posizione del comune di San Zenone al Lambro nella città metropolitana di Milano
Sito istituzionale

San Zenone al Lambro (San Zenon in dialetto milanese, AFI: [sã dzeˈnũː], San Zanon localmente, AFI: [sã dzaˈnũː]) è un comune italiano di 4 440 abitanti[1] della città metropolitana di Milano in Lombardia.

StoriaModifica

San Zenone è una località agricola di antica origine, storicamente parte del territorio lodigiano.

In età napoleonica (1809-16) al comune di San Zenone fu aggregata Santa Maria in Prato, ridivenuta autonoma con la costituzione del Regno Lombardo-Veneto.

Nel 1863 San Zenone assunse il nome ufficiale di San Zenone al Lambro[2], per distinguersi da altre località omonime.

Nel 1870 Santa Maria in Prato fu aggregata definitivamente[3].

Nonostante i legami storici con il lodigiano, alla costituzione della provincia di Lodi (1992) il comune di San Zenone al Lambro decise di non farne parte, restando così in provincia di Milano.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

Abitanti censiti[4]

 

Etnie e minoranze straniereModifica

Al 31 dicembre 2015 gli stranieri residenti nel comune di San Zenone al Lambro in totale sono 463[5]. Tra le nazionalità più rappresentate troviamo:

Paese Popolazione (2015)
Romania 120
Mali 36
Gambia 32
Senegal 31
Costa d'Avorio 30
Egitto 25

Geografia antropicaModifica

Secondo l'ISTAT, il territorio comunale comprende il centro abitato di San Zenone al Lambro, le frazioni di Santa Maria in Prato e Villa Bissone, e le località di Cascina Cassinetta, Cascina Gallinazza e Ceregallo[6].

Infrastrutture e trasportiModifica

StradeModifica

Il centro abitato di San Zenone e la frazione di Santa Maria in Prato si trovano lungo la strada provinciale 204, che collega la Via Emilia con Salerano sul Lambro. Lungo la Via Emilia, che lambisce la parte nord del territorio comunale, sono presenti la frazione di Villa Bissone (limitrofa al comune di Sordio) e una zona artigianale.

Il centro abitato di San Zenone è lambito anche dall'Autostrada del Sole. Non sono presenti uscite autostradali (le più vicine sono quelle di Lodi e Melegnano-Binasco), ma vi è un'area di servizio battezzata San Zenone. Nel 2015 è stata inaugurata l'uscita più meridionale della Tangenziale Esterna di Milano (Autostrada A58 alias TEM, attraverso l'uscita "Vizzolo Predabissi": questa rappresenta ad oggi l'accesso autostradale più vicino al comune di San Zenone.

FerrovieModifica

Il territorio comunale è attraversato dalla ferrovia Milano-Bologna, aperta nel 1861, e dalla linea ad alta velocità, attivata nel 2008.

Sulla linea storica è presente una fermata denominata "San Zenone al Lambro", che tuttavia serve la frazione di Villa Bissone e il limitrofo comune di Sordio. Vi fermano i treni della linea S1 (Saronno-Milano-Lodi) del servizio ferroviario suburbano di Milano.

AmministrazioneModifica

Segue un elenco delle amministrazioni locali[7].

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1946 1951 Giuseppe Medaglia / Carlo Zanicotti Sindaco
1951 1956 Luigi Fiori Sindaco
1956 1960 Renato Bianchi Sindaco
1960 1966 Giancarlo Colombo Sindaco
1966 1985 Antonio Danelli Sindaco
1985 1995 Romano Tronconi Sindaco
1995 1999 Maurizio Bussola Sindaco
1999 2009 Mario Rota Sindaco
2009 2019 Sergio Fedeli Il Popolo della Libertà Sindaco

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 31 luglio 2018.
  2. ^ Regio Decreto 15 marzo 1863, n. 1211
  3. ^ Regio Decreto 9 giugno 1870, n. 5722
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Dati demografici ISTAT
  6. ^ ISTAT - Dettaglio località abitate
  7. ^ Lista pubblicata in Il Lodigiano. Quarant'anni di autonomia, Provincia di Lodi, 2008, p. 300.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN168394016 · WorldCat Identities (EN168394016
  Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Lombardia