Apri il menu principale

Sandro Petraglia

sceneggiatore e regista italiano

Sandro Petraglia (Roma, 19 aprile 1947) è uno sceneggiatore, regista e critico cinematografico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Sandro Petraglia ha cominciato a lavorare come critico cinematografico sulla rivista Cinema Sessanta. Successivamente ha scritto su Ombre Rosse, La Rivista del Cinematografo, Sipario, e ha pubblicato tre saggi: Pier Paolo Pasolini nel 1974, Andrej Tarkovskij nel 1976 e Nagisa Oshima nel 1977. Nel 1978, da Feltrinelli, è uscita una sua lettura in moviola di L'enigma di Kaspar Hauser, con un saggio sul cinema di Werner Herzog. Nel 1975, con Agosti, Bellocchio e Rulli ha dato vita a un gruppo di cinema indipendente, firmando in co-regia Matti da slegare e La macchina cinema. Ha poi partecipato come sceneggiatore alla riduzione per lo schermo del Gabbiano di Cechov, e ha compiuto una breve esperienza di aiutoregia sul set di Marcia trionfale di Marco Bellocchio. È stato per alcuni anni documentarista. La sua prima sceneggiatura, Bianca di Nanni Moretti, è del 1983. In seguito ha scritto i maggiori successi televisivi e cinematografici italiani, tra cui la serie La piovra, lavorando per registi come Nanni Moretti (La messa è finita), Marco Risi (Mery per sempre e Il muro di gomma), Daniele Luchetti (Il portaborse e La scuola) e molti altri. Nel 1997 riceve il Premio Flaiano per la sceneggiatura per il lavoro svolto insieme a Rulli. Dopo aver curato le sceneggiature di grandi successi come Romanzo criminale e Mio fratello è figlio unico, nel 2012 ha scritto con Stefano Rulli Romanzo di una strage, film che ripercorre i fatti di Piazza Fontana, diretto da Marco Tullio Giordana.

FilmografiaModifica

DocumentaristaModifica

SceneggiatoreModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN80509970 · ISNI (EN0000 0000 7823 1117 · SBN IT\ICCU\CFIV\111855 · LCCN (ENnr98012406 · GND (DE136109357 · BNF (FRcb14025009f (data)