Sangraal, la spada di fuoco

Sangraal, la spada di fuoco
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno1982
Durata91 min
Genereavventura, epico
RegiaMichele Massimo Tarantini
Interpreti e personaggi

Sangraal, la spada di fuoco è un film eroic fantasy del 1982, diretto da Michele Massimo Tarantini.

TramaModifica

Sangraal, figlio di Ator, è l'erede del pacifico popolo delle paludi. Alla sua nascita fu salvato dalla sua balia, mentre i suoi genitori e quasi tutto il suo popolo fu trucidato da un vicino popolo ribelle. Divenuto adulto, Sangraal si pone alla testa di un manipolo di uomini coraggiosi e parte alla ricerca di una "terra promessa" in cui stabilirsi e vivere in pace.

Durante il viaggio, per difendere una colonia di tranquilli pastori, si scontra con gli uomini di Nantuk, un capo violento e crudele protetto dalla dea degli inferi. Nello scontro tra Sangraal e Nantuk, viene uccisa anche Lange, la donna di cui Sangraal era innamorato; lo stesso Sangraal - fatto prigioniero - viene salvato in extremis dalla bella Ati, figlia del capo dei pastori. Sangraal, per placare il suo animo e ritrovare la pace parte alla ricerca del saggio Rudac, nella speranza che questi possa restituire la vita a Lange.

Dopo varie peripezie e dopo essersi "purificato" attraverso la sofferenza e il superamento di varie difficoltà incontra finalmente il "profeta" che gli ordina di continuare a lottare contro le forze del male, ma solo per amore di giustizia, non per spirito di vendetta. Sangraal, irrobustito nella fede per la giustizia, affronta Nantuk e lo uccide distruggendo con lui anche la dea che lo proteggeva.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema