Sanji

Membro della ciurma di Cappello di Paglia in One Piece
Vinsmoke Sanji
Sanji.png
Sanji dopo i due anni di allenamento
UniversoOne Piece
Nome orig.ヴィンスモーク・サンジ (Vinsumōku Sanji)
Lingua orig.Giapponese
SoprannomeGamba Nera
AutoreEiichirō Oda
EditoreShūeisha
1ª app. incapitolo 43
Voci orig.
Voci italiane
SessoMaschio
Data di nascita2 marzo
Affiliazioneciurma di Cappello di Paglia

«Riuscirò a trovare l'All Blue!»

(Sanji)

Vinsmoke Sanji (ヴィンスモーク・サンジ Vinsumōku Sanji?), noto semplicemente come Sanji (サンジ?), è uno dei protagonisti del manga One Piece, scritto e disegnato da Eiichirō Oda, e delle sue opere derivate.

Inizialmente un cuoco sul ristorante galleggiante Baratie, Sanji entra a far parte della ciurma di Cappello di paglia dopo aver assistito allo scontro tra Monkey D. Rufy e Creek, incoraggiato dai suoi colleghi e dal suo mentore Zef a prendere il mare per inseguire il suo sogno di trovare il leggendario All Blue. Per preservare le sue mani per cucinare, egli combatte ricorrendo esclusivamente alle sue gambe. Accanito fumatore, è estremamente galante e attratto dal gentil sesso. Durante gli eventi di Zo e di Tottoland, viene rivelata la sua appartenenza alla famiglia Vinsmoke, un clan di assassini geneticamente modificati per migliorare le prestazioni del corpo umano.

Come rivelato dall'autore, inizialmente per il personaggio era stato pensato il nome Naruto, modificato poi in seguito alla pubblicazione del manga omonimo[1]. Nei sondaggi tra i fan in Giappone è risultato con continuità il terzo personaggio più amato della serie[2], tranne nel 1998 e nel 2014, in cui ha ricoperto la quarta posizione[3].

DescrizioneModifica

Aspetto e personalitàModifica

Sanji veste generalmente con un completo nero, cravatta e camicia talvolta colorata. Ha i capelli biondi a frangetta a coprire inizialmente l'occhio sinistro, ma dopo due anni li porta leggermente più lunghi e a coprire l'occhio destro[4]; curiosamente, i riccioli delle sue sopracciglia non sono simmetrici ma puntano entrambi verso destra. Dopo l'allenamento porta anche un sottile pizzetto.

È un abilissimo cuoco perennemente alla ricerca di giovani donzelle da aiutare o servire; disprezza profondamente qualunque uomo maltratti o addirittura picchi una donna: ritiene infatti questi uomini vili ed ignobili e li punisce severamente. Ha un buon rapporto anche con i membri maschili della ciurma, sebbene tenda a litigare per ogni inezia con Zoro. Il suo sogno è trovare l'All Blue (オールブルー Ōru Burū?), un mare leggendario dove si dice si trovino i pesci di tutti i mari: è questo il vero motivo per cui si è unito alla ciurma di Rufy. Alla sua prima apparizione ha diciannove anni.

A causa del suo passato e della sua educazione detesta atti, comportamenti e persone che denigrano o sprecano il cibo e spesso tende a divenire particolarmente aggressivo verso costoro; come cuoco è davvero eccellente: la sua abilità è infatti molto apprezzata da tutti. Utilizza un linguaggio che talvolta può apparire volgare: usa saltuariamente la parola kuso (lett. "merda"), che può essere resa con aggettivi come "schifoso", "maledetto", seguiti da un sostantivo, sia riferendosi a situazioni che egli giudica critiche che a persone da lui odiate, ma anche a cose estremamente piacevoli. È un accanito fumatore e non lo si vede praticamente mai senza la sigaretta in bocca. Come ha dichiarato lo stesso Oda in una SBS, nel caratterizzare il personaggio si è ispirato al ruolo di Steve Buscemi nel film Le iene di Quentin Tarantino.

Dopo gli eventi di Enies Lobby gli viene assegnata una taglia da 77 milioni ma fino alla saga di Dressrosa è l'unico a non avere una foto sul manifesto da ricercato: al suo posto vi era un disegno che gli somigliava solo lontanamente e la ragione stava nel fatto che il fotografo Attachan non era riuscito a trovare un'immagine soddisfacente, dato che quella ottenuta era tutta nera; si scoprirà poi che si era semplicemente dimenticato di togliere il tappo dall'obiettivo della macchina fotografica[5]. Nonostante non partecipi direttamente ai fatti di Dressrosa, la sua taglia viene ugualmente portata a 177 milioni[6] e il manifesto questa volta riporta una sua foto assieme alla singolare dicitura only alive ("solo vivo") al posto della classica dead or alive ("vivo o morto"). Dopo i disordini a Whole Cake Island la sua taglia aumenta a 330 milioni, questa volta con il classico dead or alive e con l'aggiunta Vinsmoke al nome (con gran fastidio di Sanji, che non vuole essere associato a loro)[7][8].

Poteri e abilitàModifica

«Un vero cuoco non usa le mani per combattere. Non se le sporca.»

(Sanji mentre combatte contro Wanze)

Sanji è un ottimo cuoco: sa infatti cucinare con stupefacente velocità e destrezza, dimostrando anche grande abilità nell'uso dei coltelli. Durante i due anni di allenamento a Momoiro ha padroneggiato la Cucina del dominatore (攻めの料理 Seme no ryōri?), cioè la capacità di cucinare esaltando le proprietà degli alimenti, nonché le novantanove ricette segrete possedute dai maestri del Kung Fu dei trans-formati che ha sconfitto; esse sembrano avere incredibili qualità ricostituenti e per questo vengono anche chiamate "le novantanove ricette vitali". È inoltre uno di quei personaggi che combattono anche con l'intelligenza: spesso, infatti, oltre agli scontri fisici svolge azioni diversive, di sabotaggio o parallele come ad Alabasta, Skypiea, Water Seven, sul Puffing Tom o durante il Buster Call.

Il suo stile di combattimento si basa esclusivamente sull'uso delle gambe, analogamente a quello del suo mentore Zef: secondo quest'ultimo, infatti, le mani di un cuoco sono sacre e votate solamente a cucinare e perciò non devono assolutamente essere usate per combattere; per questo motivo il suo soprannome è "Gamba nera" (黒脚 Kuro ashi?). Sanji ha una forza sovrumana e riesce a sprigionare un'enorme potenza dalle sue gambe, dando origine a dei calci micidiali: i nomi dei suoi attacchi sono spesso in francese e richiamano nomi di pietanze, la parte del corpo colpita o anche modi di cucinare. Girando vorticosamente su sé stesso il cuoco può inoltre rendere la sua gamba incandescente grazie all'attrito generato dalla rotazione: questa tecnica è chiamata Diable Jambe (悪魔風脚(ディアブルジャンブ) Diaburu Janbu?, lett. "Gamba del diavolo") e unisce il calore alla potenza del calcio, generando attacchi devastanti[9]. A furia di sfuggire dai travestiti di Momoiro ha sviluppato delle tecniche che gli consentono di muoversi nell'acqua più velocemente di un uomo-pesce o nell'aria similmente alle Rokushiki del CP9; sempre in questo periodo ha sviluppato l'Ambizione della percezione[10] e dell'armatura[11].

Durante la fuga da Whole Cake Island i suoi familiari gli regalano la sua Raid Suit personalizzata: inizialmente è molto restio ad usarla, non volendo nessun tipo di supporto dalla Germa 66, ma quando a Wano si rende conto di dover combattere degli avversari contro i quali la sua ciurma ha bisogno di tutto l'aiuto possibile, decide di usarla; grazie ad essa, oltre a godere di una solida protezione, è in grado di diventare invisibile[12].

Biografia del personaggioModifica

Sanji nacque nel Mare Settentrionale terzogenito della famiglia Vinsmoke: al contrario dei suoi fratelli, cinici e violenti a causa degli esperimenti del padre Judge, egli era pacifico e con una passione innata per la cucina, ereditata dalla madre Sola. Maltrattato dai fratelli e disconosciuto dal padre, decise di fuggire, e, aiutato dalla sorella Reiju, si imbarcò su una nave come aiuto cuoco. Giunti nel Mare Orientale, la nave venne assalita da dei pirati capitanati da Zef. Tuttavia si scatenò una tempesta: Sanji cadde in acqua e Zef si tuffò in mare per salvarlo. Approdarono su uno scoglio in mezzo al mare: qui Zef donò a Sanji una sacca che a suo dire conteneva un terzo dei viveri che era riuscito a recuperare, mentre lui avrebbe tenuto il resto. Dopo settanta giorni senza cibo, Sanji decise di rubare i viveri di Zef, scoprendo che la sua sacca era piena di oro e gioielli e che lui, per sopravvivere, si era amputato e mangiato una gamba. Zef gli rivela quindi perché l'ha salvato: entrambi sognano di trovare l'All Blue, un leggendario tratto di mare in cui si può trovare qualsiasi tipo di pesce. Salvati, decisero di aprire insieme un ristorante galleggiante, il Baratie, e Zef insegnò a Sanji a combattere con i calci, per preservare le mani per la sola cucina.

Quando la ciurma di Cappello di Paglia arriva al Baratie, Monkey D. Rufy rimane colpito dalla generosità e dalla correttezza che Sanji rivolge a Gin, un pirata affamato e senza un soldo, al quale regala senza fare una piega del cibo. Dopo il combattimento con Creek, che voleva impadronirsi del ristorante, colpito dalla determinazione di Rufy il giovane deciderà di entrare nella sua ciurma come cuoco. Dopo aver sconfitto gli uomini-pesce ad Arlong Park, ed essere sfuggiti a Smoker a Rogue Town, entrano nella rotta maggiore, dove fanno conoscenza con Nefertari Bibi e TonyTony Chopper, che si unisce alla ciurma. A Little Garden, mentre la ciurma combatteva con Mr. 3, si imbatte nel nascondiglio di quest'ultimo dove, scambiato per lo stesso, risponde a una chiamata di Crocodile comunicandogli di aver portato a termine la missione. Giunti ad Alabasta, impediscono a Crocodile e alla Baroque Works di deporre il re Nefertari Cobra: in particolare, Sanji affronta e sconfigge Mr. 2 Von Clay. Dopo l'unione di Nico Robin alla ciurma, si dirigono a Skypiea, dove Sanji, assieme a Rufy e Usop, elimina il sacerdote Satori, per poi essere folgorato da Ener. Ripresosi, riesce a sabotare l'Arca Maxim. A Longring Longland, durante la seconda prova del Davy Back Fight, affronta nel combattimento insieme a Zoro i Groggy Monsters, aggiudicandosi il round.

A Water Seven assiste allo scontro tra Rufy e Usop, per poi salire di soppiatto sul Puffing Tom quando il CP9 cattura Usop, Franky e Robin. Qui sconfigge il cuoco del CP7 Wanze. A Enies Lobby viene sconfitto da Califa, poiché si rifiutava di colpirla in quanto donna. Ripresosi, affronta ed elimina Jabura, per poi contrastare i capitani della Marina giunti per il Buster Call. A seguito di ciò gli viene messa una taglia sulla testa, ma anziché tramite una foto viene rappresentato mediante un disegno non molto rassomigliante. A Thriller Bark Sanji affronta Absalom nonostante la perdita dell'ombra, per poi combattere contro Odr con il resto della ciurma. Tenta di sacrificarsi al posto di Zoro per proteggere Rufy da Orso Bartholomew, ma vene neutralizzato dal compagno. All'arcipelago Sabaody incontra Duval, un cacciatore di taglie il cui volto è identico alla foto sul manifesto da ricercato di Sanji: nonostante Duval tenti di ucciderlo, riesce a sconfiggerlo cambiandogli i connotati. Partecipa agli scontri alla casa d'aste e affronta i Pacifista assieme al resto della ciurma. Alla comparsa di Orso viene fatto sparire da quest'ultimo e scaraventato sull'isola di Momoiro, dove incontra Emporio Ivankov, il quale, appreso che si tratta di un compagno di Rufy, decide di allenarlo per i due anni successivi.

Tornato alle isole Sabaody, Sanji si ricongiunge con la ciurma e, giunti all'isola degli uomini-pesce, contribuiscono a sventare una cospirazione ai danni del regno da parte di Hody Jones e dei suoi pirati. Giunti nel Nuovo Mondo, sbarcano a Punk Hazard, dove si alleano con la ciurma dei pirati Heart capitanata da Trafalgar Law al fine di rovesciare l'Imperatore Kaido. Qui catturano lo scienziato Caesar Clown, produttore di frutti del diavolo artificiali e protetto di Donquijote Do Flamingo, il quale si arricchisce vendendo tali frutti al mercato nero e in particolar modo proprio a Kaido. Incontrano inoltre i samurai Kin'emon e Momonosuke, i quali si uniscono a loro. A Dressrosa si imbatte in Viola, che lo inganna per scoprire i piani dell'alleanza; colpita però dal suo buon cuore, tradisce la ciurma di Do Flamingo e gli rivela le intenzioni del membro della Flotta dei Sette. Si reca quindi a Green Bit, salvando Nami, Chopper, Brook e Momonosuke da un attacco dello stesso Do Flamingo, venendo però sconfitto e salvato all'ultimo da Law. In seguito all'arrivo dei pirati di Big Mom il gruppo della Sunny si separa dal resto della ciurma e si dirige Zo, dove salvano i visoni dal gas letale sparso sull'isola da Jack. Qui Sanji viene catturato e rapito da Capone Bege, un sottoposto di Big Mom, per costringerlo a sposarsi con una delle figlie dell'imperatrice: Charlotte Pudding. Tale matrimonio è stato concordato da Big Mom stessa e da suo padre Judge. Inizialmente Sanji, dopo un alterco con Rufy, acconsente all'unione a patto che i suoi compagni, giunti su Whole Cake Island per salvarlo, possano salpare sani e salvi; tuttavia, quando viene a sapere che tale matrimonio è una farsa per eliminare tutti i Vinsmoke, Sanji chiede aiuto al suo capitano, ottenendolo. Grazie alla mediazione di Jinbe, formano quindi un'alleanza con Bege per eliminare Big Mom durante il matrimonio. Dopo aver mandato a monte il piano per l'eliminazione dei Vinsmoke, sono tuttavia costretti a ritirarsi per il fallimento del piano architettato da Bege. Durante la fuga viene raggiunto da Pudding, invaghitasi del cuoco, che gli chiede di aiutarla a preparare una torta per calmare la madre. Grazie all'assistenza di Chiffon, la nuova torta nuziale viene preparata nel giro di poche ore.

AccoglienzaModifica

Nei sondaggi di popolarità tra i fan della serie in Giappone, Sanji è risultato con continuità il terzo personaggio più amato[2], tranne nel 1998 e nel 2014, in cui ha ricoperto la quarta posizione[3]. Per rassicurare i lettori, frustrati da un'assenza di quasi due anni del personaggio durante gli archi narrativi di Dressrosa e Zo, l'autore Eiichirō Oda ha annunciato direttamente il ritorno di Sanji nel 2016 e un contemporaneo approfondimento del suo passato in un arco narrativo a lui dedicato, che sarebbe poi diventato l'arco di Whole Cake Island[13].

Il personaggio ha fatto la sua apparizione anche al di fuori della serie: in occasione del ventunesimo anniversario di serializzazione di One Piece, gli autori del manga Food Wars! Shokugeki no Soma hanno realizzato un capitolo manga one-shot con protagonista Sanji, chiamato Food Wars! Shokugeki no Sanji, e apparso nel numero 34 di Weekly Shōnen Jump del 23 luglio 2018[14].

Compare inoltre come uno dei rappresentanti del manga nel videogioco Jump Force[15].

MerchandiseModifica

A Sanji è dedicato il libro di ricette Sanji no manpuku gohan (サンジの満腹ごはん?), pubblicato a novembre 2012 da Shūeisha e scritto dall'esperto di cucina Nami Iijima con ricette ispirate a One Piece[16]. L'azienda Imperial Enterprise ha inoltre realizzato un orologio a tiratura limitata dedicato al personaggio, chiamato All Blue[17]. Nel dicembre 2019 a Kumamoto, città natale di Eiichiro Oda, sono state create delle statue in bronzo raffiguranti Sanji e Usop come omaggio all'autore[18].

NoteModifica

  1. ^ One Piece Green
  2. ^ a b One Piece, risultati del sondaggio: volume 43, pagina 217
  3. ^ a b One Piece, risultati del sondaggio: volume 76
  4. ^ One Piece, volume 61, capitolo 598
  5. ^ Eiichirō Oda, p. 83.
  6. ^ One Piece, capitolo 801
  7. ^ One Piece, Capitolo 903
  8. ^ Roberto Strignano, One Piece: confermata la nuova taglia di Sanji Vinsmoke, su mangaforever.net, 9 maggio 2018. URL consultato il 2 settembre 2018.
  9. ^ One Piece, volume 43
  10. ^ One Piece, volume 61, capitolo 650
  11. ^ One Piece, capitolo 668
  12. ^ One Piece, capitolo 931
  13. ^ (EN) Lynzee Loveridge, Eiichiro Oda: Sanji Will Return in 2016, Anime News Network, 22 dicembre 2015. URL consultato il 2 settembre 2018.
  14. ^ Roberto Strignano, One Piece: un manga speciale su Sanji dagli autori di Food Wars!, su mangaforever.net, 11 luglio 2018. URL consultato il 2 settembre 2018.
  15. ^ Marco Esposto, Jump Force: tutti i personaggi confermati!, IGN, 12 febbraio 2019. URL consultato il 22 maggio 2019.
  16. ^ Riempiti lo stomaco con le ricette di Sanji di One Piece!, su dondake.it. URL consultato il 2 settembre 2018.
  17. ^ Silvio Mazzitelli, One Piece: arriva in Giappone l'orologio in edizione limitata di Sanji, Mondofox, 17 luglio 2018. URL consultato il 23 giugno 2019.
  18. ^ Roberto Strignano, One Piece: svelate le statue di Sanji e Usopp a Kumamoto, Mangaforever, 8 dicembre 2019. URL consultato il 9 dicembre 2019.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga