Apri il menu principale

Andrea Corsini (santo)

religioso italiano
(Reindirizzamento da Sant'Andrea Corsini)
Sant'Andrea Corsini
Guido reni, s. andrea corsini, 1639 ca, da madonna di galliera, 02.jpg
Sant'Andrea Corsini in un dipinto di Guido Reni
 

Vescovo

 
NascitaFirenze, 30 novembre 1301
MorteFiesole, 6 gennaio 1374
Venerato daChiesa cattolica
Beatificazione1440
Canonizzazione1629
Ricorrenza6 gennaio; 4 febbraio (Forma straordinaria)
Attributibastone pastorale
Andrea Corsini, O.Carm.
vescovo della Chiesa cattolica
Guido Reni 039.jpg
BishopCoA PioM.svg
 
Incarichi ricopertiVescovo di Fiesole
 
Nato30 novembre 1301 a Firenze
Nominato vescovo13 ottobre 1349
Deceduto6 gennaio 1374 a Fiesole
 

Andrea Corsini (Firenze, 30 novembre 1301Fiesole, 6 gennaio 1374) è stato un religioso italiano dell'Ordine Carmelitano, vescovo di Fiesole e legato pontificio a Bologna: è stato proclamato beato da papa Eugenio IV nel 1440 e santo da papa Urbano VIII il 22 aprile 1629.

Indice

BiografiaModifica

Di nobili natali, era appartenente alla famiglia dei Corsini. Dopo una giovinezza dissoluta maturò la decisione di diventare frate carmelitano e nel 1318 fu ammesso al noviziato nel convento di Firenze: nel 1328 fu ordinato sacerdote e inviato a Parigi ad approfondire gli studi teologici e filosofici; fu poi ammesso alla corte pontificia di Avignone.

Nel 1332 tornò a Firenze dove fu eletto priore del locale convento carmelitano: nel 1349, il capitolo della cattedrale lo elesse vescovo di Fiesole incarico che, seppur riluttante, finì per accettare. Fu anche inviato da papa Urbano V come legato pontificio a Bologna, dove si dedicò alla pacificazione delle fazioni cittadine in lotta tra loro.

Cadde malato mentre celebrava la messa di Natale del 1373: morì nel giorno della festa dell'Epifania del 1374.

Il cultoModifica

La venerazione del santo iniziò subito dopo la sua morte: fu beatificato nel 1440 e canonizzato il 22 aprile 1629 da Urbano VIII. Le sue spoglie sono custodite nella Cappella Corsini della Basilica di Santa Maria del Carmine di Firenze.

La memoria liturgica si celebra il 6 gennaio nella forma ordinaria del rito romano o il 4 febbraio nella Forma straordinaria.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN85482640 · ISNI (EN0000 0001 1476 5758 · LCCN (ENnr2003014529 · GND (DE102517924 · BNF (FRcb157738442 (data) · CERL cnp00293597