Apri il menu principale

StoriaModifica

Fu fondata il 15 luglio 1689.

Le vicende che si svolsero in questa città nel dicembre del 1958 furono determinanti per il successo della rivoluzione. In particolare le azioni di guerriglia condotte da Che Guevara e da Camilo Cienfuegos inflissero pesanti perdite all'esercito di Fulgencio Batista, e determinarono la capitolazione e la fuga del dittatore.

EconomiaModifica

Centro di commercio e snodo di trasporti stradali e ferroviari, oltreché sede dell'aeroporto Abel Santamaría, ha una popolazione stimata di 237 581 abitanti, secondo il censimento del 2004. L'allevamento fu l'attività principale della città fino al XIX secolo, quando fu soppiantata dalla coltivazione della canna da zucchero. La lavorazione e la commercializzazione del tabacco è ora una delle attività principali.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Santa Clara è rinomata per essere sede del mausoleo di Che Guevara, diviso in 2 due parti: la prima zona ospita, dall'agosto 1997, le tombe di Ernesto Guevara e di sei suoi compagni caduti in Bolivia e di 14 combattenti uccisi in Guatemala. La seconda zona è dedicata ad un fotocronistoria della vita del Che fin dai primi anni di vita, integrando le foto ad oggetti di proprietà del combattente e di uso comune durante la sua attività come medico nel sud di Cuba all'epoca dello sbarco con Fidel Castro, nel 1956.

AmministrazioneModifica

NoteModifica

  1. ^ città gemellate con Oviedo, su oviedo.es. URL consultato il 20 dicembre 2011.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàGND (DE4779895-6
  Portale Cuba: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cuba