Apri il menu principale
Santa Palomba
StatoItalia Italia
RegioneLazio Lazio
ProvinciaRoma Roma
CittàRoma-Stemma.png Roma Capitale
CircoscrizioneMunicipio Roma IX
Data istituzione29-30 luglio 1977[1]
Codice12N
Superficie5,21 km²
Abitanti1 533 ab.[2] (2016)
Densità294,24 ab./km²

Coordinate: 41°42′39.77″N 12°35′06.81″E / 41.711047°N 12.585225°E41.711047; 12.585225

Santa Palomba è la zona urbanistica 12N del Municipio Roma IX (ex Municipio Roma XII) di Roma Capitale. Si estende sulla zona Z. XXIII Castel di Leva.

Il toponimo indica più propriamente un vasto territorio diviso fra i comuni di Roma stessa, Ardea e Pomezia.

Indice

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

È situata a sud della capitale, e costituisce un'appendice al confine del comune di Roma.

La zona urbanistica confina:

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Siti archeologiciModifica

Santa Palomba presenta molti reperti archeologici, tra cui un'antica strada romana in basolato ancora ben conservato che, in epoca romana, collegava l'attuale Albano Laziale al mare, e l'antica torre di avvistamento usata nel medioevo.

Nel maggio 2006 è stato ritrovato[3] un prezioso mosaico policromo costituito da tessere di pregiati marmi africani. Il mosaico[4], di dimensioni 3x2 metri, è diviso in tre riquadri:

  • nel primo è raffigurato un busto di donna con corona di foglie, probabile rappresentazione allegorica di una stagione;
  • nel secondo, posto al centro, la testa di un uomo anziano con barba che, se visto da sopra, cambia in un giovane con i capelli lunghi;
  • nel terzo si alternano a scacchiera volti maschili e alcune decorazioni "a greca".

È certo che tale mosaico faccia parte di una domus del I-II secolo d.C.

Ville romane
  • Villa di S. Palomba (sito 1), su via Ardeatina (XIV miglio). Villa del I secolo a.C.
Villa ubicata a 1500 metri dalla via Ardeatina, al km. 21.800 di questa.[5]
  • Villa di S. Palomba, loc. Palazzo, su via Ardeatina (XV miglio). Villa del III secolo a.C.
Villa rustica ubicata nella Tenuta Cancelleria, al km. 23.400 di via Ardeatina.[6]

Geografia antropicaModifica

UrbanisticaModifica

Tra il 20º e il 23º km della via Ardeatina, nel territorio di Pomezia, attorno alla preesistente stazione della ferrovia regionale FL8 e al trasmettitore radio della RAI, si è sviluppata un'area urbanistica prevalentemente industriale, dove hanno instaurato le loro sedi le italiane Fiorucci e Angelini, la svizzera ABB e le americane Johnson & Johnson e Procter & Gamble.

Verso la fine degli anni novanta, all'angolo fra via della Solfarata e via Cesare Fiorucci, racchiuso da viale delle Arti, sorge un nuovo quartiere residenziale, denominato "Roma 2". Altre abitazioni residenziali, sono ubicate tra la stazione di Pomezia-Santa Palomba e la via Ardeatina.

Dal 2008 a causa della grave crisi economica, alcune aziende hanno deciso di chiudere alcuni stabilimenti per trasferirsi all'estero.

Infrastrutture e trasportiModifica

 È raggiungibile dalla stazione di: Pomezia-Santa Palomba.
 È raggiungibile dalla stazione di: Pomezia-Santa Palomba.

NoteModifica

  1. ^ Delibera consiliare n. 2983 del 29-30 luglio 1977.
  2. ^ Roma Capitale - Roma Statistica. Popolazione iscritta in anagrafe al 31 dicembre 2016 per zone urbanistiche.
  3. ^ Patrimoniosos, mosaico, mosaico con la testa cangiante.
  4. ^ Il mosaico è conservato presso la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma per il suo restauro.
  5. ^ Marina De Franceschini, cap. 94. Villa di S. Palomba (sito 1), p. 264.
  6. ^ Marina De Franceschini, cap. 97. Villa di S. Palomba, loc. Palazzo, pp. 268-270.

BibliografiaModifica

  • Marina De Franceschini, Ville dell'Agro romano, Roma, L'Erma di Bretschneider, 2005, ISBN 978-88-8265-311-8.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Roma