Santi Pulvirenti

compositore e musicista italiano

Santi Pulvirenti (Catania, 12 marzo 1973) è un compositore e musicista italiano.

BiografiaModifica

Si è formato nel jazz come chitarrista con Claudio Cusmano. Nel 2001 si è laureato in Fisica della materia all'Università di Catania. Dal 1997 collabora con Carmen Consoli, che affianca in diversi tour in Italia e all'estero e con la quale lavora anche in studio di registrazione per gli album Stato di necessità, L'eccezione, Eva contro Eva, Elettra. Occasionalmente ha collaborato con la Consoli come coautore.[1]

Ha collaborato anche con Patti Smith, Angélique Kidjo, Max Gazzè, Marina Rei, Tiromancino, Franco Battiato, Paola Turci, Rocco Papaleo e altri artisti. Lavora frequentemente con Paolo Buonvino, con cui partecipa alla produzione di colonne sonore.

Negli anni 2000 intraprende la carriera di compositore per lungometraggi cinematografici e trasmissioni radiofoniche. Tra i film a cui ha preso parte con la sua musica vi sono Cemento armato di Marco Martani, Baciami ancora di Gabriele Muccino, Italians e Manuale d'amore 3 di Giovanni Veronesi, Il giorno in più di Massimo Venier e Indovina chi sposa mia figlia di Neele Vollmar.

Per la radio ha composto le musiche di diverse trasmissioni di Radio 2 come Giocando e Chat (2008). Ha inoltre realizzato le colonne sonore di numerosi documentari, spot e programmi televisivi (per La7).

Nel 2013 realizza la colonna sonora del film d'esordio di Pif La mafia uccide solo d'estate. Con il brano "Tosami lady", interpretato da Domenico Centamore, ottiene la candidatura al David di Donatello per la migliore canzone originale nell'ambito dei David di Donatello 2014. È inoltre autore della musica dei film La gente che sta bene di Francesco Patierno[2] e Profumo di pesche - Io rom romantica di Laura Halilovic. È autore, insieme a Paolo Buonvino, della colonna sonora de La scuola più bella del mondo di Luca Miniero. Le sue ultime colonne sonore sono : "Un paese quasi perfetto" di Massimo Gaudioso,"Orecchie" di Alessandro Aronadio" , "In guerra per amore " di Pif e "La mafia uccide solo d'estate - La serie " di Luca Ribuoli , in onda su Raiuno.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN6497151717071113900008 · LCCN (ENno2018008014 · WorldCat Identities (ENlccn-no2018008014