Sara Allgood

attrice irlandese

Sara Allgood (Dublino, 15 ottobre 1879Woodland Hills, 13 settembre 1950) è stata un'attrice irlandese naturalizzata statunitense.

Sara Allgood nel film L'America dei Dorsey (1947)

Biografia

modifica

Sorella dell'attrice Maire O'Neill, Sara Allgood iniziò la carriera sulle scene di Dublino, presso l'Abbey Theatre[1], e fu tra i primi artisti membri della Irish National Theatre Society, con la quale recitò anche a Londra e in altre località della Gran Bretagna, suscitando l'ammirazione, tra gli altri, del drammaturgo W.B. Yeats, di cui fu un'eccellente interprete[2].

La Allgood debuttò sugli schermi nel 1929 e fu subito protagonista di forti personaggi di donne irlandesi[2], come la Mrs. White di Ricatto (1929), il primo film sonoro inglese[1], diretto da Alfred Hitchcock, e la moglie e madre di Giunone e il pavone (1930), sempre diretto da Hitchcock e tratto da una commedia teatrale di Sean O'Casey[3], ambientata a Dublino durante la rivoluzione. L'attrice interpretò il personaggio di “Juno” Boyle anche in teatro, e il ruolo della madre che cerca di tenere la testa sulle spalle di fronte alle euforiche stranezze dei suoi familiari, attratti dalle prospettive di un'imminente ricchezza[3], le valse il premio New York Drama Critics[2].

Dopo aver lavorato durante tutti gli anni trenta per il cinema britannico, la Allgood si trasferì negli Stati Uniti all'inizio degli anni quaranta e continuò ad apparire prevalentemente in ruoli di madre coraggiosa e tenace. Nel 1941 apparve nel ruolo di Mrs. Cadogan-Lyon nel film Il grande ammiraglio (1941), e di Mrs. Higgins in Il dottor Jekyll e Mr. Hyde. Nello stesso anno interpretò con grande sensibilità la parte di mamma Morgan in Com'era verde la mia valle (1941) di John Ford, ruolo che le valse una candidatura all'Oscar alla miglior attrice non protagonista (premio che andò invece a Mary Astor).

La Allgood lavorò durante tutto il decennio, partecipando a pellicole di diverso genere, come i melodrammi Sono un disertore (1942), La porta proibita (1943) e Il lutto si addice ad Elettra (1947), film di suspense come Il pensionante (1944), La scala a chiocciola (1945), e Io ho ucciso (1945), musical come L'America dei Dorsey (1947) e Come nacque il nostro amore (1947), e commedie come Il bacio di Venere (1948) e Dodici lo chiamano papà (1950), che fu una delle sue ultime interpretazioni.

Vita privata

modifica

Sara Allgood sposò nel 1916 l'attore teatrale inglese Gerald Henson. Il matrimonio si concluse tragicamente due anni più tardi, nel 1918, quando Henson e la figlioletta avuta dalla Allgood, nata da pochi mesi, morirono entrambi per le conseguenze della spagnola, la tremenda epidemia di influenza che provocò milioni di vittime in tutto il mondo alla fine degli anni dieci.

Divenuta cittadina americana nel 1945, l'attrice morì per un attacco cardiaco il 13 settembre 1950, all'età di settant'anni, nella sua residenza californiana di Woodland Hills.

Filmografia

modifica

Doppiatrici italiane

modifica

Riconoscimenti

modifica

Premi Oscar 1942 – Candidatura all'Oscar alla miglior attrice non protagonista per Com'era verde la mia valle

  1. ^ a b Arthur F. McClure, Alfred E. Twomey e Ken Jones, More Character People, The Citadel Press, 1984, pag. 23
  2. ^ a b c Il chi è del cinema, De Agostini, 1984, Vol. I, pag. 8
  3. ^ a b François Truffaut, Il cinema secondo Hitchcock, Pratiche Editrice, 1996, pag. 55

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
Controllo di autoritàVIAF (EN206308080 · ISNI (EN0000 0003 5829 5596 · LCCN (ENno95040084 · GND (DE173761887 · BNE (ESXX1657081 (data) · BNF (FRcb14006647g (data) · J9U (ENHE987007315752105171 · CONOR.SI (SL201689955 · WorldCat Identities (ENviaf-206308080