Sauber C20

Sauber C20
Sauber C20 2001 Formula1 Racer Nick Heidfeld Petronas-Red Bull Racing LSideFront SATM 05June2013 (14597429951).jpg
Descrizione generale
Costruttore Svizzera  Sauber
Categoria Formula 1
Squadra Red Bull Sauber Petronas
Progettata da Sergio Rinland
Sostituisce Sauber C19
Sostituita da Sauber C21
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca in fibra di carbonio
Motore Petronas 01A (Ferrari), V10
Trasmissione Sauber sette rapporti longitudinale, semi automatico
Altro
Carburante Petronas
Pneumatici Bridgestone
Avversarie Vetture di Formula 1 2001
Risultati sportivi
Debutto Australia Gran Premio d'Australia 2001
Piloti 16. Germania Nick Heidfeld
17. Finlandia Kimi Räikkönen
Palmares
Corse Vittorie Pole Giri veloci
17 0 0 0

La Sauber C20 è la vettura con cui la squadra svizzera ha partecipato al Mondiale di Formula 1 del 2001.

La vetturaModifica

La nuova C20, doveva essere adattata ai nuovi regolamenti per la sicurezza delle monoposto. Infatti, come molte scuderie, vengono adottate delle fiancate più lunghe. Poi le linee della vettura erano più studiate rispetto alla vettura predecessore. L'alettone posteriore non era più supportato dalle bandelle che nel 2000 terminavano fino a metà delle fiancate, ma era sorretto solo dal tradizionale pezzo in carbonio dove, per altro, situava la luce posteriore. Il motore è sempre un Ferrari V10, precisamente un Ferrari 01A del 2000, rimarchiato Petronas.

I pilotiModifica

Per la nuova stagione la formazione venne completamente cambiata: Mika Salo si trasferí alla Toyota, mentre Pedro Diniz non venne confermato dopo i deludenti risultati dell'anno prima. Così la squadra ingaggiò il tedesco Nick Heidfeld, reduce da un anno difficile alla Prost, e il debuttante finlandese Kimi Räikkönen, già autore di ottime prestazioni nelle serie minori e che nei test invernali aveva sorpreso lo stesso Peter Sauber; tuttavia, poiché il pilota di Espoo poteva vantare un'esperienza di appena 23 gare in Formula Renault, la FIA gli rilasciò provvisoriamente una Superlicenza da F1 valida solo per le prime 4 gare della stagione 2001, che tuttavia in seguito alle sue ottime prove in gara diventò definitiva.

La stagioneModifica

La Sauber, pur non partendo come una delle favorite, dimostrò di aver fatto dei grandi progressi rispetto al 2000. Infatti, già alla prima gara in Australia Heifeld e Raikkonen si piazzarono 4° e 6°, e a Interlagos il tedesco chiuse perfino 3°, centrando il suo primo podio in carriera, nonché il primo per il team svizzero dal Gran Premio del Belgio 1998; nel corso della stagione i due piloti andarono a punti in tutto in ben 9 gare e la Sauber chiuse così al 4º posto nel campionato costruttori, migliore posizione mai raggiunta dalla scuderia nella sua storia, con un bottino di 21 punti, il migliore fino a quel momento.

Per il 2002Modifica

Dopo gli ottimi risultati nel 2001, la Sauber intendeva riconfermare entrambi i piloti, ma Kimi Räikkönen accettò l'offerta della McLaren che lo ingaggiò per sostituire il suo connazionale e bicampione del Mondo Mika Häkkinen. Il team iniziò quindi le trattative con Felipe Massa per affiancare Nick Heidfeld.

Tabella riassuntivaModifica

Anno Team Motore Gomme Piloti                                   Punti Pos.
2001 Red Bull Sauber Petronas Petronas 01A 3.0 V10 B   Heidfeld 4 Rit 3 7 6 9 Rit Rit Rit 6 6 Rit 6 Rit 11 6 9 21
  Räikkönen 6 Rit Rit Rit 8 4 10 4 10 7 5 Rit 7 NP 7 Rit Rit
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti/Non class. Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Squalificato Ritirato Non partito Non qualificato Solo prove/Terzo pilota

Altri progettiModifica

  Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1