Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il gruppo musicale, vedi Savage Grace (gruppo musicale).
Savage Grace
Savage Grace.jpg
Julianne Moore in una scena del film
Titolo originaleSavage Grace
Paese di produzioneStati Uniti d'America, Spagna
Anno2007
Durata96 min
Generedrammatico
RegiaTom Kalin
SoggettoNatalie Robins, Steven M.L. Aronson
SceneggiaturaHoward A. Rodman
Distribuzione in italianoBiM Distribuzione
FotografiaJuan Miguel Azpiroz
MontaggioJohn F. Lyons
MusicheFernando Velázquez
ScenografiaVíctor Molero
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Savage Grace è un film del 2007 diretto da Tom Kalin ed interpretato da Julianne Moore, presentato nella sezione Quinzaine des Réalisateurs al 60º Festival di Cannes.[1]

Indice

TramaModifica

Il film è basato su un romanzo scritto da Natalie Robins e Steven M.L. Aronson, che racconta la vera storia di Barbara Daly, donna di umili origini moglie di Brooks Baekeland, erede dell'inventore della bachelite Leo Baekeland. La donna fu assassinata dal figlio il 17 novembre 1972. Il fatto di cronaca colpì molto l'opinione pubblica sia della Gran Bretagna che degli Stati Uniti, anche a causa del rapporto morboso ed incestuoso che la donna instaurò con il figlio, dopo che Barbara scoprì l'omosessualità del ragazzo.

ProduzioneModifica

Il film poté contare su un Budget di 4.600.000 dollari americani.[2]

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

L'opera incassò nel mondo 1.432.799 dollari americani.[3]

CriticaModifica

I critici hanno dato al film voti altalenanti. L'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes ha dato al film una valutazione positiva del 38%, basata su 89 recensioni - con la premessa che "sebbene visivamente convincente, i personaggi deprimenti di Savage Grace rendono difficile la visione".[4] Metacritic, un altro aggregatore di recensioni, ha riportato che il film aveva un punteggio medio di 51 su 100, basato su 28 recensioni.[5]

Peter Bradshaw del Guardian, ha dato al film quattro stelle su cinque, descrivendolo come "un film avvincente, freddo, brillante e tremendamente recitato".[6]

RiconoscimentiModifica

Casi mediaticiModifica

Dopo l'uscita del film, l'ex amante di Baekeland, Samuel Adams Green (interpretato da Hugh Dancy nel film), ha scritto un articolo sottolineando che gli elementi del film erano di fatto inesatti. Riferendosi alla scena ménage à trois di Barbara, Antony e Sam che fanno sesso, scrisse:[7][8]

È vero che quasi 40 anni fa ho avuto una relazione con Barbara, ma certamente non ho mai dormito con suo figlio ... Né sono bisessuale. ... Ha iniziato a dire alla gente che aveva avuto una relazione incestuosa con suo figlio per avere un motivo valido per "curarlo" dall'omosessualità ... Ma non credo che abbia fatto sesso con Tony.[9]

Green ha quindi intrapreso un'azione legale contro i registi, che era ancora irrisolta al momento della sua morte.[7][8]

NoteModifica

  1. ^ (FR) Quinzaine 2007, quinzaine-realisateurs.com. URL consultato l'11 agosto 2011.
  2. ^ Savage Grace (2008) - Financial Information, in The Numbers. URL consultato il 22 settembre 2018.
  3. ^ (EN) Savage Grace (2008) - Box Office Mojo, su www.boxofficemojo.com. URL consultato il 22 settembre 2018.
  4. ^ Savage Grace (2007), in Rotten Tomatoes, Flixster. URL consultato il 26 dicembre 2010.
  5. ^ Savage Grace reviews, in Metacritic, CBS Interactive. URL consultato il 26 dicembre 2010.
  6. ^ Peter Bradshaw, Savage Grace review, in The Guardian, 11 luglio 2008. URL consultato il 25 luglio 2010 (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2010).
  7. ^ a b Sam Green - Obituary, The Telegraph, 18 marzo 2011. URL consultato il 15 dicembre 2012.
  8. ^ a b Sam Green - Obituary, warholstars.org. URL consultato il 15 dicembre 2012.
  9. ^ S Green, I wasn't to blame for heiress murder, says art expert depicted on screen in 'incest threesome', Daily Mail, 12 luglio 2008.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema