Saverio Bellomo

filologo e accademico italiano

Saverio Bellomo (Treviso, 15 luglio 1952Venezia, 10 aprile 2018) è stato un filologo e accademico italiano.

BiografiaModifica

Saverio Bellomo si laureò in lettere all'Università "Ca' Foscari" di Venezia, dove sviluppò i suoi interessi soprattutto nel campo della filologia dantesca: lavorò sui testi del poeta e sugli antichi commenti alla Divina Commedia , pubblicando numerosi testi critici ed esegetici; si occupò anche del Censimento e edizione dei Commenti danteschi[1].

Fu professore ordinario a Ca' Foscari presso la facoltà di lettere e filosofia, dove insegnò sia filologia italiana sia filologia e critica dantesca. Bellomo in precedenza era stato ricercatore all'Università di Trento e docente associato all'Università Roma Tre.

OpereModifica

  • Jacopo Alighieri, Chiose all'"Inferno", Padova, Antenore editore, 1989.
  • Censimento dei manoscritti della "Fiorita" di Guido da Pisa, Trento, Dipartimento di Scienze Filologiche e Storiche, 1990.
  • Dizionario dei commentatori danteschi. Esegesi della "Commedia" da Iacopo Alighieri a Nidobeato, Firenze, Olschki editore, 2004.
  • Filologia e critica dantesca, Brescia, La scuola, 2008.
  • Inferno (a cura di), Torino, Einaudi, 2013.
  • Purgatorio (a cura di), Torino, Einaudi, 2019 (postumo) completato da Stefano Carrai,

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN37041957 · ISNI (EN0000 0000 6120 311X · SBN IT\ICCU\CFIV\101211 · LCCN (ENnr90018452 · GND (DE1070962198 · BNF (FRcb127385477 (data) · BAV (EN495/287548 · WorldCat Identities (ENlccn-nr90018452