Schleswig-Holstein (provincia)

Provincia dello Schleswig-Holstein
Coat of Arms of Schleswig-Holstein.svg Flag of Schleswig-Holstein.svg
Informazioni generali
Nome ufficiale (DE) Provinz Schleswig-Holstein
Capoluogo Kiel (1866-1879)
Schleswig (1879-1917)
Kiel (1917-1946)
Superficie 19.004 km² (1905)
15.682 km² (1939) ()
Popolazione 1.504.339 abitanti (1905)
1.598.328 abitanti (1939) ()
Amministrazione
Forma amministrativa Provincia della Prussia
Evoluzione storica
Inizio 1868
Causa Guerra austro-prussiana
Fine 1946
Causa Scioglimento dello Schleswig-Holstein
Preceduto da Succeduto da
Coat of arms of Schleswig.svg Ducato di Schleswig
Holstein Arms.svg Ducato di Holstein
Flag of Lauenburg.svg Ducato di Lauenburg
Wappen Lübeck (Alt).svg Città libera di Lubecca
Civil flag of Oldenburg.svg Stato libero di Oldenburg
DEU Schleswig-Holstein COA.svg Schleswig-Holstein
Danimarca Jutland Meridionale
DEU Altona COA.svg Distretto di Altona
Wappen Wandsbek.png Distretto di Wandsbek
Flag of the Soviet Union (1924–1955).svg Zona di occupazione sovietica
Cartografia
German Empire - Prussia - Schleswig Holstein (1871).svg
Mappa dello Schleswig-Holstein (in rosso) all'interno della Prussia nell'Impero tedesco.

La provincia dello Schleswig-Holstein (in tedesco: Provinz Schleswig-Holstein) fu una provincia del Regno di Prussia e dello Stato libero di Prussia dal 1868 al 1946.

StoriaModifica

Fu creata a partire dai ducati di Schleswig e Holstein, che erano stati conquistati dalla Prussia e dall'Impero austriaco strappandoli alla Danimarca nella guerra dello Schleswig del 1864. Dopo la guerra austro-prussiana del 1866, che finì con la sconfitta austriaca, Schleswig e Holstein furono annessi dalla Prussia. La provincia fu creata nel 1868 e includeva anche il Ducato di Lauenburg.

Dopo la sconfitta dell'Impero tedesco nella prima guerra mondiale, gli Alleati organizzarono due plebisciti nello Schleswig settentrionale e centrale il 10 febbraio e il 14 marzo 1920 per decidere o meno su un'eventuale unione con la Danimarca. Nello Schleswig settentrionale il 75% votò per la riunificazione con la Danimarca, mentre lo Schleswig centrale votò all'80% per restare con la Germania. Nella parte meridionale della regione non si tenne alcuna votazione.

 
Mappa della provincia di Schleswig-Holstein nel 1905.

Il 15 giugno 1920 lo Schleswig settentrionale fu ufficialmente riunito alla Danimarca, divenendo la Contea dello Jutland meridionale. La parte rimanente dello Schleswig-Holstein rimase provincia dello Stato libero di Prussia.

Con la legge della Grande Amburgo del 1937, la Città libera di Lubecca fu incorporata nella provincia, mentre le città di Altona e Wandsbek divennero distretti di Amburgo.

Dopo la seconda guerra mondiale, lo Schleswig-Holstein divenne parte della zona di occupazione britannica, anche se una piccola parte ad est di Ratzeburg fu riassegnata al Meclemburgo nella zona di occupazione sovietica.

Nel 1946, per decreto dell'occupante britannico, la provincia dello Schleswig-Holstein fu disciolta e il suo territorio, distaccato dalla Prussia, formò il nuovo Land dello Schleswig-Holstein.[1]

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàGND (DE44528-9