Apri il menu principale

Schwannoma

tumore benigno originato dalle cellule di Schwann dei nervi cranici e spinali
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il tumore derivante dalle cellule del nervo vestibolococleare, vedi Schwannoma vestibolare.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Schwannoma
Schwannoma - Antoni A and B - very high mag.jpg
Schwannoma al microscopio ottico. Sono visibili zone di accrescimento discretamente cellulate, con elementi allungati, disposti in tralci, a palizzamento nucleare (tipo Antoni A, a destra), e zone paucicellulate con microcisti e stroma mixoide (tipo Antoni B, a sinistra).
Specialitàoncologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM225.1
ICD-10C72.4
MeSHD009442
Sinonimi
Neurinoma

Lo schwannoma, detto anche neurinoma, è un tumore benigno originato dalle cellule di Schwann dei nervi cranici e spinali.

A livello spinale, il neurinoma cresce all'interno della dura madre ed è uno dei tumori extra-midollari più frequenti.

GeneticaModifica

In tutti gli schwannomi è assente la proteina merlina, codificata dal gene NF2, che limita normalmente l'espressione del fattore di crescita EGFR sulla superficie cellulare, tramite interazioni con l'actina del citoscheletro.

ClinicaModifica

Nella teca cranica, si sviluppano frequentemente a livello dell'angolo pontocerebellare, aderendo al ramo vestibolare dell'VIII nervo cranico (n. vestibolococleare). Nonostante dunque sia coinvolto uno solo dei due rami costituenti il nervo (l'altro è l'acustico), sono comunque noti col nome di neurinomi dell'acustico. Possono dare ipoacusia e tinniti.

In altre sedi durali, sono coinvolti perlopiù nervi sensoriali; se extradurali, si repertano in genere nei grossi tronchi nervosi, dove decorrono rami sensorî e motorî.

Esami di laboratorio e strumentaliModifica

All'indagine immunoistochimica risulta positivo alla proteina S-100.

TrattamentoModifica

La terapia è chirurgica, sono possibili recidive. Un altro possibile approccio terapeutico è la radiochirurgia stereotassica.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Medicina