Apri il menu principale

Scialla! (Stai sereno)

film del 2011 diretto da Francesco Bruni
Scialla! (Stai sereno)
Scialla (stai sereno).PNG
Filippo Scicchitano e Fabrizio Bentivoglio
Lingua originaleItaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2011
Durata95 min
Generecommedia
RegiaFrancesco Bruni
SoggettoFrancesco Bruni, Giambattista Avellino
SceneggiaturaFrancesco Bruni
ProduttoreBeppe Caschetto
Produttore esecutivoRita Rognoni
Casa di produzioneIBC Movie, Rai Cinema
Distribuzione in italiano01 Distribution
FotografiaArnaldo Catinari
MontaggioMarco Spoletini
MusicheAmir e The Ceasars (Ceasar Productions)
ScenografiaRoberto De Angelis
CostumiCristina La Parola
Interpreti e personaggi

Scialla! (Stai sereno) è un film del 2011 scritto e diretto da Francesco Bruni con Fabrizio Bentivoglio, Barbora Bobuľová e Filippo Scicchitano - nella sua prima apparizione cinematografica - e con la partecipazione di Vinicio Marchioni e Giuseppe Guarino.

Scialla! è stato presentato alla 68ª Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, dove ha vinto Controcampo italiano, la sezione che la Mostra dedica al cinema italiano[1] e il premio "Vittorio Veneto Film Festival" assegnato dalla giovane giuria dell'omonimo festival, che ha partecipato con un gruppo di 20 giovani giurati provenienti dalla provincia di Treviso (Vittorio Veneto e Conegliano) e Belluno.

Ai David di Donatello 2012 ha vinto 1 David (dopo aver ottenuto cinque candidature)[2] e il Premio David Giovani 2012; sempre nel 2012, e dopo aver ottenuto cinque candidature[3] per le medesime categorie di premi ottenute ai David di Donatello, ha vinto uno dei Nastri d'Argento in palio. Scialla! è stato il film italiano più premiato del 2011.[4]

Indice

TramaModifica

 
Filippo Scicchitano, al suo esordio, interpreta Luca
 
Fabrizio Bentivoglio, interpreta Bruno

Bruno Beltrame è un apatico ex-professore ed ex-scrittore cinquantenne padovano che ha abbandonato l'insegnamento e vive da solo a Roma mantenendosi con lezioni private e facendo il ghostwriter. Attualmente lavora alla biografia di Tina, una ex pornostar slovacca divenuta nel frattempo una ricca produttrice di film hard e madre di un ragazzo quindicenne, studente modello. Tra gli allievi di Bruno c'è Luca, quindicenne pieno di vitalità ma irriverente e irrequieto che frequenta malvolentieri la scuola superiore ed è affascinato dal mito del malvivente di successo. Luca non ha mai conosciuto il padre e vive con la madre. Questa, dovendo partire per un lavoro di sei mesi nel Mali, ben sapendo di non poter portare il figlio con sé e rendendosi conto allo stesso tempo di non poterlo lasciare da solo a Roma, decide di affidarlo proprio a Bruno, rivelandogli che è lui il padre di Luca.

L'uomo è scosso dalla notizia ma accetta di ospitare Luca nella sua disordinata casa. Bruno non ha nemmeno idea di cosa significhi essere genitore di quel ragazzo che ancora non sa di avere un padre e gestisce i primi giorni di convivenza seguendo gli stessi schemi di sempre, finché un giorno, dal liceo, non lo avvisano del disastroso andamento scolastico di suo figlio e delle numerose assenze. Il colloquio con la professoressa Di Biagio, che preannuncia la probabile bocciatura di Luca, segna il punto di svolta nel comportamento dell'ex-professore che, da quel momento, con uno scatto d'orgoglio, prova a prendere in mano la situazione scolastica del ragazzo, obbligandolo a studiare il pomeriggio ed accompagnandolo a scuola ogni mattina per evitare che salti le prime ore di lezione.

Luca mal sopporta il nuovo “regime” e Bruno fatica molto nella sua difficile opera di recupero. Nel frattempo Luca comincia a frequentare loschi personaggi e, fatalmente, si mette nei guai con Il Poeta, un improbabile pusher innamorato di cinema e di arte. Proprio mentre la situazione sembra precipitare il malvivente riconosce in Bruno il professore di scuola che, anni prima, lo aveva fatto appassionare alla letteratura e alla poesia. Padre e figlio usciranno molto migliorati da quest'incontro tra generazioni e stili di vita così lontani. Alla fine dell'anno, Luca verrà bocciato lasciando Bruno allibito: tuttavia Luca era stato rimandato ma aveva chiesto di essere bocciato per recuperare le cose perdute e non perdersi l'estate. Bruno riconosce tuttavia il cambiamento e la maturità del figlio e riesce anche a superare le sue paure d'amore innamorandosi ricambiato di Tina.

Colonna sonoraModifica

Alla colonna sonora, di Amir e di The Ceasars (Ceasar Productions)[5], è stato assegnato il Premio Cinema Giovane 2012 - premio speciale della Direzione Artistica. Le dodici tracce della colonna sonora sono state pubblicate da EMI Music Publishing Italy.[6]

La canzone originale, Scialla, dalla quale è stato tratto il videoclip ufficiale[7], ha fatto ottenere ad Amir e a The Ceasars (Ceasar Productions) due candidature: la prima ai David di Donatello 2012 (ottenendo il secondo posto all'interno della cinquina arrivata in finale)[8] e l'altra ai Nastri d'Argento 2012, il più antico riconoscimento cinematografico europeo, organizzato dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani (SNGCI).

Il videoclip ufficiale, diretto dal regista Gianluca Catania e vincitore al Premio Roma Videoclip 2012 (X edizione)[9], è stato sottotitolato in francese dagli studenti del Liceo Suger di Parigi – Saint Denis in occasione del festival Terra di cinema 2012[10] di Tremblay, che hanno tradotto il termine “Scialla” con il francese “tranquille”.

 
The Ceasars (Ceasars Productions) autori della colonna sonora

TracceModifica

  1. Francesco Rigon – Le onde
  2. AmirLa parte del figlio
  3. Amir – Scialla
  4. Francesco Rigon – Mr. Slide
  5. Amir – Questa è Roma
  6. Ceasar & PStarr – Pool party
  7. Ceasar Productions – Macchina gialla
  8. Amir – La strada parla
  9. Ceasar & PStarr – Discoteque
  10. Ceasar & PStarr – Scialla variazioni sul tema
  11. Francesco Rigon – Il gatto e la pioggia
  12. Amir – Le ali per volare

RiconoscimentiModifica

 
Francesco Bruni, soggetto, sceneggiatura e regia
 
Barbora Bobuľová interpreta Tina
 
Vinicio Marchioni, interpreta il Poeta

LocationModifica

Alcuni degli esterni girati a Roma:

  • Il bar frequentato da Bruno è in Largo Chiarini Giovanni 2 nel rione di San Saba.[16]
  • La casa dove Luca vive con la madre (scena iniziale e finale del film/prima dei titoli di coda) è in Via Francesco Negri angolo Via Ostiense nei pressi degli Ex Mercati Generali. Il Davinotti
  • La scuola frequentata da Luca e dove insegna la professoressa Di Biagio è il Liceo Ginnasio Statale Virgilio in Via Giulia 38 nel rione Regola. Il Davinotti
  • La villa del Poeta è in Via di Grottarossa. Il Davinotti

Citazioni e riferimentiModifica

  • Il personaggio di Bruno è ispirato a quello di Don Johnston di Broken Flowers e anche di Bob Harris di Lost in Translation entrambi interpretati da Bill Murray, ma, soprattutto, a quello di Drugo de Il grande Lebowski interpretato da Jeff Bridges. Con Big Lebowski il professor Beltrame condivide non solo lo stile di vita da slacker ma anche lo stile dell'abbigliamento (i pantaloncini corti, la camicia hawaiana e l'accappatoio indossati da Bruno ne sono una chiara allusione).
  • Il personaggio del Poeta, interpretato da Vinicio Marchioni, rappresenta una parodia del personaggio de il Freddo, dallo stesso magistralmente interpretato in Romanzo criminale - La serie. Questo stravagante malvivente con la passione per Pier Paolo Pasolini, che ha uno Schnabel in casa ed obbliga i suoi ospiti, più inclini a divertirsi in piscina, a sorbirsi I 400 colpi di François Truffaut, si contrappone, con molta ironia dell'attore e del regista, alla figura del criminale “eroe” facilmente idealizzato dalle giovani generazioni.[17]
  • Il finale, in cui Bruno gira in motorino per le strade di Roma, fa riferimento al primo episodio di Caro diario film di Nanni Moretti del 1993.[18]

DistribuzioneModifica

È uscito nelle sale cinematografiche il 18 novembre 2011[19] distribuito da 01 Distribution. Il film è uscito in Francia nel 2013 con il sottotitolo Joue-la cool[20] e in Giappone con il titolo Bruno (dal nome del protagonista Bruno Beltrame)[21], mentre negli Stati Uniti d'America è conosciuto come Easy!.

Home videoModifica

Sui supporti DVD e BD il film è stato reso disponibile per il noleggio dal 4 aprile 2012[22] e in vendita dal 9 maggio 2012[23].

CuriositàModifica

  • Il titolo del film, “Scialla”, fa riferimento al linguaggio usato dagli adolescenti, soprattutto della zona di Roma. Se questo termine derivi o meno dall'arabo "Inshallah" (un termine in lingua araba che significa "se Dio [lo] vuole") non è sicuro. Ciò che è certo, e lo dimostra il titolo per esteso del film (Scialla! Stai sereno) è che l'invito, usato spesso da Luca nei confronti di Bruno, sia l'equivalente del “Take it easy” anglosassone o del “Tranquille” francese: come dire, appunto, “stai rilassato, sereno, non prendertela”.[24] Il termine "Scialla" (insieme a "Sciallo") appare nel vocabolario on line di termini gergali e giovanili italiani Slangopedia.
  • Filippo Scicchitano arriva a essere scelto per interpretare il ruolo del giovane protagonista, con il quale ha diverse affinità biografiche, quasi per caso. Si presenta infatti ai provini, secondo la migliore tradizione, su proposta di un amico e senza la seria intenzione di partecipare al casting, ma viene subito notato dal regista che, in un secondo tempo, lo richiama per costruire insieme il personaggio di Luca.[25]
  • Scialla! è uscito nelle sale italiane il 18 novembre 2011, in contemporanea con l'omonimo libro edito da Mondadori di Giacomo Bendotti che si è aggiudicato il primo posto al "Premio Ostiglia Arnoldo Mondadori - Un libro al cinema" organizzato dal comitato del Festival Internazionale di Cinema d'Arte e tenutosi a Ostiglia (Mantova) il 6 e 7 ottobre 2012.[26]
  • Per l'origine della parola si veda la scheda pubblicata sul sito dell'Accademia della Crusca.[27]
  • Il sottotitolo «stai sereno» divenne proverbiale dopo che, il 17 gennaio 2014, l'allora segretario del Partito Democratico Matteo Renzi usò tale espressione per rassicurare il Presidente del consiglio in carica, Enrico Letta, che egli non aveva alcuna intenzione di tramare per sostituirlo a capo del governo. Avendo Renzi stesso fatto approvare, nel febbraio successivo, una mozione in cui si chiedevano le dimissione di Letta da Presidente del consiglio, da allora l'espressione «stai sereno» è spesso usata scherzosamente come sinonimo di turlupinatura.

NoteModifica

  1. ^ Scialla! trionfa a Venezia tra i film italiani - CRONACA
  2. ^ CANDIDATURE PREMI DAVID 2011-2012, daviddidonatello.it. URL consultato il 13 aprile 2012 (archiviato dall'url originale il 15 aprile 2012).
  3. ^ NASTRI D'ARGENTO - Tutti i candidati 2012 - CinemaItaliano.info
  4. ^ Film italiani più premiati: uscite 2011 - CinemaItaliano.info
  5. ^ Scialla | CineCriticaWeb
  6. ^ Scialla! (Stai sereno) | Original Soulsters Archiviato il 28 marzo 2014 in Internet Archive.
  7. ^ Scialla! (Stai sereno) - Canale Ufficiale YouTube O1 Distribution
  8. ^ Ente David di Donatello - Accademia del Cinema Italiano Archiviato il 22 agosto 2012 in Internet Archive.
  9. ^ SCIALLA! PREMIATO AL ROMA VIDEOCLIP 2012 - Abruzzo Nel mondo - Il portale degli abruzzesi nel mondo[collegamento interrotto]
  10. ^ Terra di Cinema - Festival de Tremblay-en-France - CinemaItaliano.info
  11. ^ Roma Videoclip 2012 - Tutti i premi al Cinema Aquila, su cinemaitaliano.info, 20 dicembre 2012. URL consultato il 26 ottobre 2018.
  12. ^ Premi: Capri Hollywood 2011, su cinemaitaliano.info. URL consultato il 26 ottobre 2018.
  13. ^ I vincitori del Premio Cinema Giovane 2012, su cinemaitaliano.info, 30 marzo 2012. URL consultato il 26 ottobre 2018.
  14. ^ Est Film Festival 2012 - Comunicati Stampa, su Est Film Festival. URL consultato il 26 ottobre 2018.
  15. ^ A "Scialla!" il Premio "Agave di Cristallo", su cinemaitaliano.info, 22 aprile 2012. URL consultato il 26 ottobre 2018.
  16. ^ Bar Brunori - Aventino - Roma | Yelp
  17. ^ Vinicio Marchioni: In Scialla! mi sono preso in giro da solo - Style.it Archiviato il 20 novembre 2011 in Internet Archive.
  18. ^ Recensione su Scialla! di FilmTv Rivista | FilmTV.it
  19. ^ Scialla! (Stai sereno) - Coming Soon
  20. ^ Scialla! esce nelle sale francesi il 13 febbraio | TuttoFaMedia
  21. ^ 映画『ブルーノのしあわせガイド』公式サイト Archiviato il 28 aprile 2015 in Internet Archive.
  22. ^ Scialla! (Stai sereno) (noleggio) - Scheda del DVD - PRIMISSIMA
  23. ^ Rai Cinema
  24. ^ SCIALLA, REGÀ… ARABEGGIAMENTI GIOVANILI Archiviato il 18 dicembre 2012 in Internet Archive.
  25. ^ Filippo Scicchitano, Luca di Scialla! (stai sereno) Video! | Il Mondo di Patty | Sito Ufficiale
  26. ^ Chi Siamo
  27. ^ Accademia della Crusca - Scialla, 19 giugno 2014

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema