Apri il menu principale

Scimmie in Gabbia è un festival musicale e di Street-Art che si svolge a Monfalcone dal 2002, arrivato alla decima edizione, in passato si è svolto in varie formule e in vari luoghi.[1]

L'Associazione Culturale promotrice dell'evento è Scimmie Bisiache; la volontà degli organizzatori è di dare spazio alle sub-culture giovanili (in particolare quella Hip hop) e ai musicisti affermati e non del Friuli Venezia Giulia invitando ospiti nazionali ed internazionali di richiamo di vari generi musicali come la musica rock, balcanica, rap, reggae ed elettronica.

Il festival ha permesso negli anni l'esibizione di molte band locali della regione Friuli Venezia Giulia; artisti come i Radio Zastava, MaxMaber Orkestar, Resistence in Dub, Dj Kolor, Bastardz Click, Hi Per Grease, Carnicats, Danka, Ujamaa e tanti altri; a livello nazionale gruppi e singoli musicisti come Colle Der Fomento, Figli di Madre Ignota, Al Jawala, Scuola Furano, Tombosley, Good old boys, Cor Veleno, Kaos One con Moddi e Dj Trix, Turi, Genoma, Giuann Shadai, Mistaman e DJ Shocca, Mad Buddy, Ghemon Scienz, Electric Swan.

Le attività legate al writing e alla street-art sono uno dei caratteri che contraddistingue maggiormente questo festival, negli anni si sono potuti esprimere moltissimi giovani del Friuli Venezia Giulia ma anche del Veneto, dell'Emilia Romagna, della Lombardia, della Slovenia, dell'Austria, della Croazia e della Serbia. Diverse le modalità d'intervento artistico, nella maggior parte dei casi gli artisti hanno a disposizione muri e diversi tipi di pareti, in altre circostanze durante le esibizioni di live-painting hanno a disposizione pannelli e, nell'anno 2008, vennero dipinti 2 autobus, diversi Wc chimici, camper e furgoni a testimonianza della libera espressione artistica promossa dalla manifestazione.

Scimmie in Gabbia on the road 2009Modifica

Nell'estate del 2009, a cavallo tra Agosto e Settembre, il Festival Scimmie in Gabbia si svolse in una formula totalmente nuova rispetto alle edizioni precedenti, la formula consistette in una manifestazione itinerante dove street-artists, djs ed organizzatori a bordo di un bus attraversarono 3 paesi della comunità europea in 10 giorni.[2]

Il Tour si sviluppò tra Italia, Slovenia ed Austria svolgendosi in diverse locations predisposte per esibizioni di street-art e concerti dal vivo, in poco più di una settimana il festival toccò le città di Udine, Gemona, Trieste, Lubiana, Graz, Monfalcone, Gorizia e Nova Gorica coinvolse più di 60 creativi d'arte visiva e più di 20 musicisti e djs.

Le attività proposte durante l'ottava edizione di Scimmie in Gabbia furono 4 live-painting, 5 writing conventions, 7 dj-setting, 3 live-set, 2 inaugurazioni di esposizioni artistiche ed un contest di skate e bmx. Ospite speciale dell'edizione on the road fu Kaos One, pioniere della cultura hip-hop italiana e mc tra i più longevi ed attivi della scena rap underground nazionale.

Edizioni del FestivalModifica

Dal 2002 ad oggi nove sono le edizioni proposte, dal 2005 alla manifestazione viene dato un tema o uno slogan di richiamo che contraddistingue la comunicazione e le scenografie della location ospitante il festival:

  • 2002 - Scimmie in Gabbia 1ª edizione
  • 2003 - Scimmie in Gabbia 2ª edizione
  • 2004 - Scimmie in Gabbia 3ª edizione
  • 2005 - Scimmie in Gabbia 4ª edizione - "il sapore della buccia"
  • 2006 - Scimmie in Gabbia 5ª edizione - "Me & my Monkey"
  • 2007 - Scimmie in Gabbia 6ª edizione - "L'alluce opponibile"
  • 2008 - Scimmie in Gabbia 7ª edizione - "Follow the Whitemonkey"
  • 2009 - Scimmie in Gabbia 8ª edizione - "On the road"
  • 2010 - Scimmie in Gabbia 9ª edizione[3] - "Il fondo del barile"
  • 2012 - Scimmie in Gabbia 10ª edizione - Funeral Party

NoteModifica